Officinalis è un luogo dedicato a voi e al mondo delle piante, la nostra preziosa fonte di benessere.
en

QUEL DOLORE CHE AFFLIGGE CHI STA SPESSO IN AUTO

L’auto è il mezzo di trasporto preferito dagli italiani; pare che senza la quattro ruote non ci si possa muovere da casa!

Postura scorretta, rigidità e tensione al volante, moltiplicate per ore e ore sulla strada danno origine ad infiammazioni muscolari, spiacevoli compagni di viaggio.
Il mestiere del guidatore è rappresentato soprattutto dall’universo maschile: camionisti, taxisti, conducenti di autobus, agenti di commercio, contoterzisti agricoli, ma anche tutti i pendolari che si spostano per lavoro possono andare soggetti a dolori di schiena, spalle e collo.

Vediamo come affrontare il problema:

  • Mal di schiena. Quando trascorri diverse ore alla guida, è facile assumere posizioni scorrette; ogni tanto bisognerebbe accostare e sgranchirsi le gambe ma non sempre si ha possibilità e tempo.
    Prima di partire, svuota le tasche dei pantaloni da tutti gli ingombri così che la seduta sia la più comoda possibile e metti il Cerotto Fit Lombare il cui tessuto è in grado di rinfrangere la tua energia e contrastare l’infiammazione.
    Una volta arrivato, per evitare che il dolore si espanda, massaggia l’Unguento Artiglio del Diavolo Forte dall’azione rubefacente dovuta agli oli essenziali di zenzero e cannella.
  • Dolore alle spalle. La rigidità delle braccia può scatenare tensioni e dolori alle spalle. Assumi una posizione più sciolta ed applica il Cerotto Fit Spalla e nell’area intorno spalma la Pomata Lavanda Extra che coadiuva il rilassamento muscolare.
  • Cervicale. Buche, smottamenti, frenate improvvise danno sicuramente fastidio al collo; chi è particolarmente sensibile alle sollecitazioni esterne deve mettere il Cerotto Fit Cervicale ed intorno, massaggiare la Lozione Arnica Forte che penetra velocemente sotto cute e non unge.

ZERO STRESS PRIMA DEGLI ESAMI

La fine della scuola e l’avvicinarsi degli esami spostano il tuo organismo in modalità OFF in quanto vengono prodotte sostanze capaci di mettere in allarme come l’adrenalina che aumenta il battito cardiaco, provoca tensioni e fa stare parecchio in ansia.

In certi periodi lo stress è inevitabile ma non bisogna subire passivamente ed aspettare che finisca. Piuttosto, occorre affrontarlo senza che la salute, e quindi gli studi, ne risentano.

La Scutellaria è una buonissima pianta antistress. Preparane 2 o 3 tazze da sorseggiare calde durante gli studi: aiuterà a rilassarti, a calmare gli stati ansiogeni e favorirà l’apprendimento.

Il tuo corpo può lanciare segnali di SOS in vari modi. Nei momenti critici potresti alzarti già al mattino con il mal di testa perchè una mente che non ha riposato bene può soffrire già appena svegli.
Prima di coricarti, metti in un bicchiere d’acqua un cucchiaino di Belson Plant in cui rosolaccio, luppolo, tiglio e valeriana rilasseranno corpo e cervello.

Quando invece la tensione ti causa indolenzimento, AxiMagnesio è l’integratore che fa per te.
I diversi sali di magnesio infatti, abbinati alla vitamina B6, contribuiscono a rilassare le fibre muscolari e a dare più energia per studiare.

L’apparato digerente è molto sensibile ai disturbi emozionali causando meteorismo o acidità. Proteggi lo stomaco con le mucillagini dei fiori blu della Malva e l’Estratto Concentrato Analcolico di Zenzero che favorisce la digestione ed evita i bruciori di stomaco.

Memoria e concentrazione invece vengono garantite da Eleutero+, stick bevibili contenenti eleuterococco, codonopsis, olivello spinoso e tulsi, tutte piante adattogene in grado di gestire al meglio le capacità individuali e lo stress.

TUTTI AL RIMINI WELLNESS

A Rimini, fino al 2 giugno, si svolgerà la più importante fiera italiana di fitness, sport e benessere.
Qui si trovano infatti i maggiori presenter per aggiornare tutti i patiti della palestra sulle nuove discipline, far provare gli attrezzi di ultima generazione e scoprire un mondo sempre più innovativo.

Se questo weekend imposti il navigatore verso il Rimini Wellness, ecco cosa ti serve:

  • Nutrisprint, flaconcini da bere che assicurano energia per tutta la giornata; contengono Guaranà, Rodiola ed il complesso B per non far sentire la stanchezza e garantire il naturale metabolismo energetico.
  • Approfitta dell’intensa attività fisica per stimolare un maggior ricambio idrico con Nutridiur bustine, pratici stick monodose da sciogliere nella bottiglietta d’acqua. Tale tisana solubile è a base di Centella, Asparago e Ononide ed è fenomenale per combattere la cellulite; essendo inoltre di sapore gradevole, stimola maggiormente a dissetarsi e a non andare in carenza idrica.
  • Tanto sport può sollecitare negativamente i muscoli e per non incorrere nei fastidiosissimi crampi sono utili magnesio e potassio contenuti in Magnesium K, capsule da deglutire per scongiurare le disfunzioni neuro-muscolari.
  • Si spera non serva, ma in caso di cadute e traumi il Gel freddo di Arnica è il rimedio top per trattare tutte le contusioni. Il mentolo in esso contenuto ha la capacità di arrestare l’infiammazione ed attenuare il dolore.
  • Prima di cimentarsi in una qualsiasi attività sportiva, l’Olio degli Esseni è un vero toccasana per i muscoli. Ha un ottimo potere rivitalizzante e può essere utilizzato anche a fine performance per donare sollievo.
  • Gli sport outdoor espongono la pelle alle radiazioni per tante ore. Proteggiti con lo Spray Solare Rinfrescante SPF 30, una formula specificamente studiata per risultare leggera e invisibile, resistente all’acqua e indicata anche per il cuoio capelluto.

AFFRONTA IL CICLO CON UNA TISANA

Il ciclo è quell’appuntamento che una volta al mese le donne aspettano. Le più fortunate, non risentono di grossi problemi, ma per la maggior parte invece è un vero e proprio stress.
Ad esso infatti, si accompagnano dolori addominali, mal di testa, pancia gonfia, nervosismo e sbalzi d’umore.
Prima di ricorrere a dei farmaci, prova ad affrontare il ciclo con le erbe.

Per i dolori al basso ventre puoi prepararti una tisana così composta:

Contro il mal di testa è efficace questa miscela:

Quando all’arrivo del ciclo sembra che la tua pancia scoppi come un palloncino, è utile questo mix:

Ansia, agitazione ed umore altalenante contrastali così:

IL FASTIDIO DEL COMMERCIALISTA

Siamo in piena dichiarazione dei redditi ed i commercialisti trascorrono ore e ore davanti al computer per i bilanci aziendali, cliccando sulla tastiera e muovendo il mouse.
E’ facile che a fine giornata si manifesti formicolio alle mani, intorpidimento e dolore: è la classica sindrome del tunnel carpale.

Si tratta della compressione di un nervetto situato nel polso che è fondamentale per la sensibilità ed il movimento della mano.

Di tale fastidio ne vanno più soggette le donne in quanto quest’impiego viene maggiormente svolta da loro, ma sono a rischio comunque anche tutti quelli che normalmente lavorano sul pc ed altre categorie professionali quali sarte, falegnami e parrucchieri.

Se sai di andare incontro ad un periodo piuttosto intenso di lavoro, gioca d’anticipo ed assumi EPA & DHA Gold, perle contenenti olio di pesce ad alta concentrazione di Omega 3 capaci di inibire la produzione di mediatori dell’infiammazione; tale integratore è utile anche per le funzioni cerebrali ma non va associato a farmaci anticoagulanti quindi, se si è in terapia, occorre sentire il parere del medico.

Ai primi sintomi dolorosi, invece occorre rivolgersi ad antinfiammatori per uso orale più specifici a base di curcuma come Nutriflog coadiuvato dall’estratto di boswellia, oppure Fibroart che contiene artiglio del diavolo ed i funghi reishi, hericium e polyporus.

Ad uso topico è efficace la Pomata Artiglio del Diavolo Forte da massaggiare anche più volte al giorno, in cui gli oli essenziali di cannella, zenzero e chiodi di garofano minimizzano il dolore.

Le persone pigre che non hanno voglia di spalmarsi creme e unguenti, possono ricorrere ai Cerotti Generici Fit: si tratta di patch rotondi che restano attivi per 5 giorni e sono fatti di un tessuto particolare che rinfrange l’energia prodotta dal corpo umano per stimolare la produzione di antinfiammatori endogeni.

RICOMINCIA … ADAGIO

Con l’approssimarsi dell’estate e la prova costume sempre più vicina, aumenta la voglia di fare sport.
Non voler strafare però, soprattutto se vieni da un periodo piuttosto lungo di letargo, ma dà tempo al tuo fisico di abituarsi ai nuovi ritmi per non incorrere in piccoli traumi.

Le belle giornate stimolano l’attività fisica all’aria aperta: corsa, bici, roller,… ma a volte non si ha l’energia sufficiente per fare ciò che si vorrebbe.
Assumi al mattino Nutrisprint, flaconcini contenenti Guaranà e taurina che ti fanno sentire meno la fatica, oppure un centrifugato contenente polvere di Spirulina, alga verde ricca di ferro ed altri minerali utili per il recupero.
Carnosine invece è un integratore a base di carnosina, dipeptide composto da due aminoacidi (alanina e istidina) utili per il miglioramento delle performance.

La corsa potrebbe provocare fastidiosi crampi. Rallenta gradatamente e continua a camminare per dar tempo ai muscoli dei polpacci di riprendersi ed appena puoi, bevi acqua non fredda con l’aggiunta di un po’ di polvere di Carbonato di Magnesio che rilassa le fibre.

Andare in bicicletta e mantenere una postura errata porta ad avere doloretti alla bassa schiena o tensioni alle spalle. A fine pedalata, fatti un massaggio con l’Unguento di Arnica Forte, ottimo analgesico locale che decongestiona ed attenua i traumi.

 

CI MANCAVA PURE IL MAL DI TESTA!

Alcuni studi hanno accertato che in primavera si possono acutizzare episodi di emicrania in soggetti sensibili ai cambi climatici.
Gli sbalzi termici, l’alternanza di sole e pioggia, i pollini e la mancanza di energia influiscono sul nostro benessere psicofisico, determinando tensioni localizzate a volte dolorosissime.

Le sommità del Partenio sono, tra i rimedi naturali, quelle più efficaci per contrastare il mal di testa: puoi utilizzarle in semplice infusione oppure mescolarle ai fiori di Camomilla romana, di Elicriso e di Lavanda creando una gradevole Tisana da sorseggiare ai primi segnali.

Se sei pigro e non hai voglia o pazienza di metterti ai fornelli, EIS Testa è il fitoterapico giusto per te. Si tratta di una miscela di estratti di Partenio, Peonia, Zenzero e Prunella abbinata agli oli essenziali di Menta e Maggiorana; entra in circolo velocemente e dona un rapido sollievo.

Quando l’emicrania interessa i bambini, puoi fare l’associazione Oligolito Magnesium che attenua le tensioni muscolari e PSC Salix alba, estratto concentrato di cellule staminali vegetali da tessuti embrionali dall’azione analgesica.

E se sei in viaggio? Metti qualche goccia di Lavanda nel tascabile Stick per Oli Essenziali Nasoterapia ed avvicina l’inalatore al naso per respirare profondamente e godere del benessere dell’aromaterapia in qualsiasi momento della giornata.

NO AGLI OSSIBUCHI

L’osteoporosi è una patologia caratterizzata dalla porosità delle ossa ed è determinata dalla progressiva perdita di calcio. Esso è il principale componente dello scheletro e quando manca, la persona è maggiormente esposta al rischio di fratture.

Sono più vulnerabili le donne in quanto la massa ossea è inferiore a quella dell’uomo e dopo la menopausa, si riscontra un lento indebolimento a causa del calo degli estrogeni, gli ormoni che stimolano l’azione delle cellule del tessuto osseo.

L’assorbimento del calcio è spesso legato alla presenza della vitamina D; con l’avanzare dell’età, la ridotta esposizione al sole ed una maggiore sedentarietà, molti medici oggi consigliano una supplementazione di questi due nutrienti per ridurre il rischio di fragilità.
Cal-Mag-Zinc è un integratore naturale che contiene calcio, magnesio, zinco e vitamina D-3 bilanciati così da supportare l’apparato scheletrico nei momenti in cui c’è bisogno di maggior sostegno.

L’osteoporosi può essere legata a disturbi intestinali. Il colon infiammato infatti, fa sì che non ci sia l’adeguato assorbimento di vitamine e minerali che, non venendo trattenuti, vengono eliminati con le feci.
Zefirus Col è un mix di gemmoderivati di Ontano, Noce e Mirtillo rosso che, assunto in abbinamento con l’estratto secco di Curcuma, attenua l’infiammazione e favorisce la ripresa.

Anche un eccessivo consumo di farmaci può contribuire alla fragilità ossea. E’ bene fare una pulizia intestinale con Unico Intestino, uno sciroppo a base di Aloe, fruttoligosaccaridi e Boldo che elimina le tossine accumulate, mentre le capsule Beneflor, a base di inulina, fermenti lattici e Giuggiolo proteggono le mucose ed evitano il cosiddetto “intestino colabrodo”.

 

CANNABIS NO, FITOCANNABINOIDI SI’: TUTTI I BENEFICI SENZA L’USO DELLA CANNABIS (THC)

I cannabinoidi sono i principi attivi che vengono associati alla Cannabis. Recenti studi però rivelano che anche l’Echinacea, l’Elicriso, la Magnolia ed altre piante sono “cannabimimetiche”e svolgono funzioni positive sull’organismo senza alcuni limiti e problematiche (anche di natura normativa) .

A cosa servono? I cannabinoidi sono le chiavi di accesso ai “recettori” del sistema endocannabinoide e rivestono un ruolo decisivo nelle attività cognitive motorie, metaboliche e affettive dell’organismo.
Esistono due tipologie di cannabinoidi: gli endocannabinoidi, presenti all’interno del nostro corpo e gli esocannabinoidi (eso=esterni al nostro corpo). Tra questi rientrano ovviamente i fitocannabinoidi presenti all’interno di alcune piante (ovvero qualsiasi prodotto naturale di origine vegetale in grado di agire direttamente con i recettori dei cannabinoidi).

Il compito dei cannabinoidi è quello di legarsi ai recettori CB1 e CB2 del Sistema Endocannabinoide per consentire l’attivazione dei suoi processi essenziali per il nostro generale benessere psicofisico.
I recettori CB1 si trovano prevalentemente nel cervello e in quantità minore in altre parti del corpo. I CB1 grazie al rilascio di determinati neurotrasmettitori proteggono il sistema nervoso centrale dall’iperstimolazione o dalla inibizione generata da altri neurotrasmettitori. I recettori CB2 invece, spaziano nelle altre terminazioni nervose dell’organismo compreso il sistema immunitario.

Enanda è un integratore composto da Elicriso, Echinacea, Magnolia, Liquirizia, Rodiola, Zenzero ed olio essenziale di Pepe nero (responsabile del suo odore) utile per i problemi di ansia, umore, sistema immunitario, dolori, infiammazioni, processi cognitivi e regolazione dell’appetito.
E’ un complesso di fitocannabinoidi e fitocannabinoidi mimetici che agiscono favorevolmente sul Sistema Endocannabinoide che, quando compromesso, può degenerare in disturbi molto seri.

 

 

RICOMINCIAMO AD ALLENARCI

Complici le belle giornate, la primavera invoglia a fare più sport all’aperto. L’obiettivo sicuramente è quello di arrivare con un fisico al top in previsione della prova costume.
Ecco alcuni semplici consigli per raggiungere lo scopo e non incorrere in errori!

  1. Inizia gradualmente. Allenarsi subito a ritmi intensi può farti stancare velocemente ed abbandonare la causa.
  2. Tonifica la mente e fai il pieno di energia con le capsule di Goji ricche di minerali ed antiossidanti che aiutano anche a controllare la fame.
  3. Dopo l’esercizio fisico, reidratati. Nella bottiglietta d’acqua aggiungi 1 – 2 cucchiai di Effetto Drena che pulisce l’organismo ed elimina i liquidi in eccesso.
  4. Segna sull’agendina i giorni in cui fare i trattamenti anticellulite. La costanza è alla base di una buona riuscita, per cui non trovare scuse e ritagliati un po’ di tempo per te stessa.
    Il Fango Iodase Dren risulta molto efficace nel trattamento dermocosmetico degli inestetismi della cellulite, anche in presenza di una spiccata ritenzione di liquidi e di capillari delicati, grazie al suo piacevole effetto freddo. Ottimo per ridurre il senso di gonfiore e pesantezza alle gambe. Non cola, non sporca, non unge, si rimuove facilmente con una doccia tiepida.
  5. Tutte le sere massaggia generosamente la Cremagel VegeVen che agisce efficacemente sulla circolazione e dona sollievo immediato.

In caso di traumi e contratture, ricorri ad impiastri di Argilla Verde seguiti da massaggi con l’Unguento Arnica Forte dall’effetto antidolorifico, analgesico locale e decongestionante e ricomincia ad allenarti solamente quando sarà passata l’infiammazione.

 

IN VACANZA, PENSA ALLE TUE OSSA

L’estate è il periodo migliore per mettere in pratica le strategie giuste per l’osteoporosi.

Lo scheletro è costituito in gran parte da calcio; questo minerale viene assunto soprattutto attraverso l’alimentazione, immagazzinato nelle ossa e col tempo eliminato, con un ricambio continuo.

L’avanzare dell’età, carenze nutrizionali, l’assunzione di certi medicinali ed uno scorretto stile di vita possono incidere negativamente su tale turn over ed è bene cercar di preservare al meglio la salute delle ossa.
Le donne sono più soggette alla fragilità ossea in quanto la menopausa le espone maggiormente, però anche gli uomini ed i giovani devono prestare attenzione e fare controlli.

I farmaci di ultima generazione tendono a bloccare la perdita del calcio, ma così facendo rimettono in circolo calcio vecchio; meglio invece Cal-Mag-Zinc, integratore naturale bilanciato che garantisce il giusto fabbisogno giornaliero.

Anche la vitamina D riveste un ruolo importante per l’organismo in quanto favorisce l’assorbimento del calcio. Essa viene sintetizzata dalla pelle quando ci si espone al sole, ma non sempre è sufficiente.
Ecco allora che può essere utile Oxacor, capsule contenenti anche la vitamina K2 ed i fermenti lattici per fissarne l’immagazzinamento e il normale utilizzo.

Bevi inoltre Tisane a base di Equiseto, Ortica, Alfa Alfa e Fieno Greco ad effetto rimineralizzante, fai un’adeguata attività fisica, correggi l’alimentazione e riduci il consumo di alcool e sigarette.

 

 

 

DENTI E GENGIVE PIU’ SENSIBILI IN AUTUNNO

La colonnina di mercurio scende e la bocca, più esposta al freddo, tende ad irritarsi. Succede quando il colletto dentale non è più protetto dallo smalto e dalle gengive; basta quindi un po’ d’aria fredda sui denti che si avvertono stimoli dolorosi e pungenti, estremamente fastidiosi.

Occorre prendersi cura della bocca con un’accurata igiene dentale quotidiana: spazzola i denti con OS Remargina Pasta Dentifircia dopo ogni pasto e rinfresca il cavo orale con OS Remargin Colluttorio: entrambi contengono oli essenziali igienizzanti che prevengono e attenuano la formazione di placca e tartaro.

Attenti all’alimentazione. Un eccessivo consumo di zuccheri ed il reflusso gastrico favoriscono le carie.
Per rinforzare lo smalto ed il metabolismo osseo superficiale è indicato il gemmoderivato di Abete, ma se il danno è già fatto (in attesa di andare dal dentista), l’olio essenziale di Chiodi di Garofano ha effetto anestetizzante. Non va utilizzato puro, ma poche gocce vanno aggiunte alla Gastro Remargin Colostrum, pasta a base di Aloe e Colostro; in dotazione viene data una spatolina per poter arrivare direttamente sul dente malato ed attenuarne il dolore.

Quando i denti sono molto sensibili, puoi agire con l’oligoterapia. Manganese, cobalto e calcio dell’Oligolito Osteum e il bismuto (Oligolito Bismuthum) vanno assunti a giorni alterni durante la settimana, meglio al mattino a digiuno e tenendo il liquido un pochino sotto la lingua.