Officinalis è un luogo dedicato a voi e al mondo delle piante, la nostra preziosa fonte di benessere.
en

NON HO TEMPO DI METTERMI A DIETA

Se pensi che mettersi a dieta sia roba da donne, allora questi consigli sono per te!

E’ tempo di weekend al mare con gli amici e non puoi certo sfigurare, ma nemmeno rinunciare alla “balotta” ed al divertimento.

La tua incostanza però frena i propositi di un programma a lungo termine finalizzato al raggiungimento del peso forma. Non abbatterti e dal lunedì al giovedì fai così:

  1. Elimina l’alcool, le sigarette e tutti gli zuccheri. Riduci il più possibile i carboidrati e i latticini portando così il tuo organismo in scarico da tutti gli elementi che gonfiano ed appesantiscono.
    Se non riesci a fare a meno del pane, prova con Pan Dextrin che è più leggero o le Tostatine prive di glutine. Come dolcificante opta per la Stevia in polvere e se proprio devi insaporire, usa il Sale rosa dell’Himalaya meno nocivo per la salute.
  2. Fai più sport. Prediligi in palestra le lezioni cardio, oppure dedicati al running serale o semplici passeggiate a passo sostenuto per mantenere alto il battito.
  3. Bevi più acqua. Sai benissimo anche tu che depurarsi fa bene a tutti. Non vuoi perder tempo ai fornelli per le tisane? Non preoccuparti, ora ci sono in commercio soluzioni sbrigative ed efficaci come Nutridiur bustine da mettere con te nella ventiquattrore in ufficio o nella sacca da palestra.
    Si tratta di una miscela solubile a base di piante per il fegato e drenanti come Tarassaco, Matè e Asparago che puliscono dalle scorie accumulate e fanno fare più pipì.
    Acquista una bottiglietta d’acqua ed il gioco è fatto!
  4. Controlla la fame nervosa. A metà mattina e metà pomeriggio deglutisci le compresse di Rodiola dall’azione adattogena, oppure quelle di Goji energizzanti ed antifatica.
  5. Brucia grassi e zuccheri. Stimola il metabolismo con le capsule Attiva contenenti Tè verde, Tè rosso e Kola capaci di ripristinare l’equilibrio del peso corporeo, mentre Limita caratterizzato dalle fibre di Glucomannano e Fagiolo, contrasta l’assorbimento delle calorie.

Venerdì comincia il weekend: unisciti agli amici, ma cerca di non sgarrare troppo perchè lunedì dovrai ripartire da capo!

I BENEFICI DELLA VITAMINA C

La vitamina C, il cui nome scientifico è acido ascorbico, è una sostanza dalle molteplici funzioni per il benessere dell’uomo. E’ per tale motivo che sulla tavola non devono mancare quei cibi che ne contengono grandi quantità.

A cosa fa bene? La vitamina C aiuta il sistema immunitario per contrastare i malanni di stagione, ha un’azione antibatterica e mantiene sane le nostre cellule.

Combatte l’anemia in quanto aiuta a fissare meglio il ferro nel sangue. Sulla bistecca pertanto, bisognerebbe sempre spremere del limone fresco in modo che la vitamina C renda tale minerale biodisponibile; i vegetariani invece possono preparare insalatone a base di vegetali verdi e pezzetti di arance o pompelmo.

E’ infine un potente antiossidante, protegge le cellule dai radicali liberi mantenendole più giovani e vitali, rinforza le pareti dei vasi sanguigni ed interviene nella produzione di collagene nella pelle, nelle cartilagini, nelle unghie e nei capelli.

La vitamina C contenuta negli alimenti si ossida velocemente; è per tale motivo che bisogna utilizzare vegetali freschi (soprattutto gialli, arancioni e rossi, ma anche kiwi e broccoli)  meglio se crudi o previa cottura al vapore. In caso di spremute, centrifugati e macedonie è preferibile consumarle subito.

In commercio, si trovano ottime formulazioni contenenti acido ascorbico che possono integrare il fabbisogno giornaliero: C 500 e C 1000 sono compresse che ne garantiscono fino a un grammo, C Powder è la versione in polvere e l’Acerola C 500 invece è masticabile.
Non esiste il rischio di sovradosaggio in quanto la vitamina C in eccesso, essendo idrosolubile, viene eliminata attraverso le urine.

 

I SUPERCIBI DELLA BELLEZZA

La natura ci viene per dichiarare guerra all’invecchiamento e lo fa con le favolose Bacche di Goji e le Bacche di Açai. Le prime (molto simili di aspetto e di sapore all’uvetta sultanina) provengono dal Tibet e sono ricche di antiossidanti in grado di contrastare i danni dei radicali liberi.
Le altre invece crescono nell’America Latina, sono un po’ meno antiage ma aiutano a regolare l’indice glicemico ed il colesterolo nel sangue.
Unite le due tipologie di bacche in un bicchiere di yogurt e si otterrà una macedonia antinvecchiamento gustosissima e di basso contenuto calorico!

La vitamina C è una sostanza fondamentale per la formazione del collagene, per cui come spuntino mangia ananas, arance e kiwi e bevi una buona tazza di Tè verde, utile anch’esso per rallentare l’ossidazione cellulare.

Bacche di Goji

Dal Tibet ci arrivano queste preziosissime bacche rosse ricche di vitamina C, magnesio e zinco.
Il goji è un ottimo alimento che aiuta il nostro sistema immunitario e che ci protegge dai malanni dell’inverno, ma serve anche per l’intestino in quanto favorisce la crescita della flora batterica responsabile dell’apparato gastro intestinale; non solo vitamine, ma anche proteine ed aminoacidi sono contenute nel goji. Utili per gli sportivi dopo l’allenamento per evitare la formazione dell’acido lattico nei muscoli. Le bacche di goji sono d’aiuto per contrastare le malattie degenerative e dell’invecchiamento grazie ai potenti antiossidanti in esso contenuti.

Infine, per i golosi come me.. e gli amanti dei sapori dolci le bacche di goji possono essere assunte come spezza fame: sono costituite da zuccheri semplici che non vanno ad alterare l’indice glicemico e quindi non rischiamo di avere degli attacchi di fame improvvisi ed incontrollabili.

Come potete assumere le bacche di goji?
Mangiatene 1 o 2 cucchiai al giorno, al mattino a colazione – a me piacciono molto mescolate ai cereali nello yogurt o nel latte per una colazione energetica e leggera! In cucina io sono negato, ma chi si diletta tra i fornelli potrà sostituirle all’uvetta (con la quale ha notevoli affinità di sapore) nella preparazione di biscotti, oppure creare sfizisi frullati miscelati ai più tradizionali frutti di bosco.
Buon goji a tutti!!!