Officinalis è un luogo dedicato a voi e al mondo delle piante, la nostra preziosa fonte di benessere.
en

DISGUIDI DEL WEEKEND

Come mai quando arriva il weekend ti ammali sempre? Sarà forse dovuto ad un accumulo di stress?
Qui di seguito il pronto intervento per ogni malessere:

  • Diarrea. L’intestino è il nostro secondo cervello pertanto, ogni piccolo cambiamento può mandarlo in tilt.
    Gioca d’anticipo coi fermenti lattici Nutriregular Boulardii che riequilibrano la flora intestinale soprattutto nei casi di iperattività.
  • Cistite. Tutti conviviamo con dei batteri che, se mantenuti sotto controllo, non danno problemi. Quando però si abbassano le difese immunitarie come nei casi di stress da weekend, tali ospiti diventano molesti e la cistite è una delle patologie più comuni nelle donne.
    L’azione urto è dato dall’abbinamento CistActive Forte compresse in cui Cranberry, D-Mannosio e Uva ursina riducono il livello microbico, e Drena&Depura, stick bevibili contenenti Poria, Schisandra e Verga d’oro dall’attività purificante.
  • Mal di testa. L’emicrania del venerdì è un classico per tutti coloro che si buttano a capofitto nel lavoro e quando devono staccare la spina, vanno in crisi.
    EIS Testa è una tisana già pronta in soluzione idroalcolica a base di Partenio e Zenzero dall’attività antinfiammatoria e antidolorifica da assumere già alle prima avvisaglie con un po’ d’acqua.
  • Herpes. Le fastidiosissime vescicole che si formano sulle labbra sono causate dal virus Herpes simplex che è latente nel nostro organismo fintanto che non si abbassano le difese organiche ed allora trova libero sfogo.
    Internamente devi assumere le capsule di Pau d’Arco (o Lapacho) i cui naftochinoni fungono da antibiotico naturale, mentre localmente è efficace l’olio essenziale di Tea Tree: basta una goccia per disinfettare immediatamente l’area interessata.

DIMMI COME TI VESTI

Sul web segui le influencer che ti danno consigli di moda, ma hai già trovato la beauty coach? Dimmi cosa indossi e ti dirò che trattamenti fare.

  • Minigonna. Shorts e  gonne corte scoprono le gambe che pertanto devono essere toniche ed affusolate. Occupati di loro con trattamenti specifici come Benex Anticellulite Crema in cui l’estratto di Edera e Quercia marina hanno effetto lipolitico e Benex Bevibile, flaconcini che migliorano il microcircolo e stimolano il drenaggio grazie alla presenza di Centella, Ananas ed Ortosiphon.
  • Top. Maglie e canottiere che non arrivano all’ombelico impongono la pancia piatta e soda. Nutridiur Metabolage è un integratore fluido contenente Mate e Lespedeza al gusto di Mango che favorisce il dimagrimento, mentre Iodase Deep Impact Ultra Crema ha azione rimodellante dovuta all’azione di caffeina e fosfatidilcolina.
  • Reggiseno in vista. Le influencer mettono l’intimo in evidenza ed è necessario, in questo caso, occuparsi quotidianamente di seno e décolleté. Iodase Volume Seno è un trattamento lifting tonificante e rassodante, atto a combattere la forza di gravità; l’Olio di Rosa Mosqueta bio utilizzato da solo o abbinato all’Olio Massaggio Argan è indicatissimo per riparare i segni cutanei e a contrastare l’avvizzimento dei tessuti.
  • Sandali. Prima di riporre le scarpe chiuse, controlla bene lo stato dei tuoi piedi. Foot Plus sono calzine esfolianti che contengono acidi della frutta ed urea che rimuovono callosità ed ispessimenti. OnicOil invece è una miscela di oli essenziali di Tea Tree, Manuka e Palmarosa dall’azione antibatterica e disinfettante, ideale per proteggere le unghie da infezioni batteriche e micotiche e favorirne una crescita sana.

ANCORA LA PIPI’ A LETTO…

Quando il bambino fa la pipì a letto, nonostante abbia già imparato ad usare il vasino, soffre di enuresi. Se capita occasionalmente non c’è da preoccuparsi più di tanto perchè magari è stato un brutto sogno che durante il riposo ha stimolato troppo velocemente la minzione.
Quando invece gli episodi diventano più frequenti, allora è bene cercare di capire i motivi parlandogli in maniera semplice e dolce, senza traumatizzarlo ulteriormente.

A volte, il bambino ha solo bisogno di maggiori attenzioni e quindi prima di metterlo a letto, fagli un bel bagnetto con il Sapone Liquido Bubble Baby ed alcuni giocattolini per divertirlo. La Crema Latte invece si presta molto bene per fargli un po’ di coccole e rassicurarlo della tua presenza fino all’addormentamento.

In tuo soccorso inoltre può venire la floriterapia. I fiori di Bach infatti sono rimedi utilissimi e privi di effetti collaterali che servono proprio per il benessere psicofisico anche dei più piccoli.
Individua ora quale può essere la causa scatenenante e trova il fiore giusto:

  • Paure sconosciute. Il bambino va a letto ma ha timore dei fantasmi o di non si sa bene cosa e quindi ha sonni agitati. Il fiore è Aspen.
  • Paura di perdere il controllo. Il bambino compie gesti incontrollati ed improvvisi e non riesce a controllarsi. Il fiore è Cherry Plum.
  • Gelosia. Capita quando nasce un fratellino oppure quando viene messo in secondo piano rispetto ad un altro familiare. Il fiore è Holly.
  • Lutto. Lo shock per la perdita di un familiare o di un animale. Il fiore è Star of Bethlehem.

 

I TURNI MI AMMAZZANO

Ci sono lavori che purtroppo prevedono dei turni e chi li svolge subisce inevitabilmente degli stress che possono compromettere la qualità della vita.

Il restare sveglio di notte altera il ritmo circadiano dell’organismo e la macchina umana deve adattarsi a questo sfasamento delle ore di sonno e veglia.
Può capitare che quando si arriva a casa e ci si metta a letto, non si riesca a riposare; ciò è dovuto alla luce, ai rumori esterni, alla serotonina prodotta regolarmente.
Che fare? Appena rientrato, ricrea nell’ambiente quell’atmosfera più agevole per riposarti, chiudendo le finestre e lasciando le luci soffuse.
Puoi nebulizzare inoltre, lo Spray Dolce Sonno i cui oli essenziali di Petitgrain bigarade, Mandarino e Camomilla nobile favoriscono la tranquillità.

Se devi mangiare, metti in tavola qualcosa di leggero così da non affaticare la digestione e preparati una Tisana rilassante con Escolzia, Papavero, Luppolo e semi di Aneto.
Non indurre un sonno farmacologico in quanto non sarebbe riposante ma rilassati sciogliendo in bocca una compressa di Melatonina per ripristinare l’equilibrio organico.

C’è chi durante il lavoro perde spesso la concentrazione. Prima di iniziare il turno, deglutisci le compresse di Tulsi che stimolano l’attività cognitiva senza mettere agitazione.

E per avere più energia? Gelévital Senior è un concentrato fluido di minerali e vitamine ricavate dal mondo delle api con l’aggiunta della papaya fermentata che ostacola l’ossidazione cellulare e mantiene più lucida la mente.

Contrastare lo stress infine è possibile con le capsule Dextress a base di tè verde, L-teanina e triptofano capaci di ripristinare il normale funzionamento del sistema nervoso e psicologico.

BIMBI, DAI CHE CI SIAMO

Mancano pochi giorni alla fine della scuola e presto cominceranno le tanto sospirate vacanze estive. Questo è un periodo veramente critico per i bambini perchè devono affrontare le ultime interrogazioni e non farsi prendere dall’ansia per gli esami di fine anno.

I genitori devono star loro vicini, spronarli nell’impegno quotidiano e fare in modo che affrontino con tranquillità i doveri scolastici.

Il gemmoderivato di Betulla bianca semi facilita tantissimo la concentrazione e la memoria, è privo di controindicazioni e lo puoi somministrare dalle elementari in su; il dosaggio varia a seconda del peso corporeo del bambino.
Può essere d’aiuto anche l’olio essenziale di Basilico nebulizzato nella stanza adibita a studio dal Diffusore ad Ultrasuoni Move; è assodato infatti che tale aroma stimola l’attività cerebrale ed evita le distrazioni.

Per infondere maggiore tranquillità e fiducia in sè stessi è azzeccato il fiore di Bach Elm: 4 gocce 4 volte al giorno preferibilmente sotto la lingua serviranno per contrastare lo scoraggiamento e vincere le debolezze e la paura di non essere all’altezza del proprio compito.

I primi caldi possono mettere stanchezza e sonnolenza. Prima di mandare a scuola i tuoi figli, somministra loro un pochino di Polline: va masticato tal quale oppure addizionato allo yogurt o ad un centrifugato.

 

CI MANCAVA PURE IL MAL DI TESTA!

Alcuni studi hanno accertato che in primavera si possono acutizzare episodi di emicrania in soggetti sensibili ai cambi climatici.
Gli sbalzi termici, l’alternanza di sole e pioggia, i pollini e la mancanza di energia influiscono sul nostro benessere psicofisico, determinando tensioni localizzate a volte dolorosissime.

Le sommità del Partenio sono, tra i rimedi naturali, quelle più efficaci per contrastare il mal di testa: puoi utilizzarle in semplice infusione oppure mescolarle ai fiori di Camomilla romana, di Elicriso e di Lavanda creando una gradevole Tisana da sorseggiare ai primi segnali.

Se sei pigro e non hai voglia o pazienza di metterti ai fornelli, EIS Testa è il fitoterapico giusto per te. Si tratta di una miscela di estratti di Partenio, Peonia, Zenzero e Prunella abbinata agli oli essenziali di Menta e Maggiorana; entra in circolo velocemente e dona un rapido sollievo.

Quando l’emicrania interessa i bambini, puoi fare l’associazione Oligolito Magnesium che attenua le tensioni muscolari e PSC Salix alba, estratto concentrato di cellule staminali vegetali da tessuti embrionali dall’azione analgesica.

E se sei in viaggio? Metti qualche goccia di Lavanda nel tascabile Stick per Oli Essenziali Nasoterapia ed avvicina l’inalatore al naso per respirare profondamente e godere del benessere dell’aromaterapia in qualsiasi momento della giornata.

LA PRIMAVERA SU E GIU’

Gli agenti atmosferici agiscono in maniera diretta sul nostro umore determinando movimenti oscillatori verso l’alto o verso il basso che, in alcune persone, si manifestano con picchi di euforia e depressione piuttosto rilevanti.

Quello che più preoccupa è il calo dell’umore che si verifica soprattutto in primavera in cui, un giorno c’è il sole ed il giorno dopo è grigio e piove.
Tutto ciò manda in tilt l’equilibrio psicofisico dei soggetti più sensibili che quindi devono adattarsi agli eventi climatici e far fronte a situazioni destabilizzanti.

Per stare su di morale si possono preparare Tisane a base di Iperico sommità (informati però delle sue controindicazioni), Tiglio fiori e brattee, Verbena foglie e Arancio fiori.

Il triptofano è il precursore della serotonina, l’ormone del buonumore, ed è contenuto nei semi della Griffonia; il suo estratto secco standardizzato è il 5-HTP ed è indicato proprio per stare su di giorno e riposare meglio la notte, senza incubi nè risvegli ripetuti.

Il Reishi è un fungo adattogeno e per tale motivo va assunto con regolarità e per alcune settimane da chi soffre di instabilità e sbalzi d’umore. Esso dà anche più energia, stimola il sistema immunitario e contrasta l’ansia.

Ricrea un’atmosfera positiva anche in casa: accendi la Lampada ad Ultrasuoni e nell’acqua aggiungi qualche goccia di olio essenziale di Ravensara, Petitgrain, Sugi e Kanuka che tengono a bada i pensieri cattivi, ripristinano la calma e infondono sicurezza.

 

PRIMAVERA E ADOLESCENTI

L’adolescenza è quella fase della vita in cui si manifestano tante fragilità ed in primavera è facile che i ragazzini vadano in crisi; può essere un momento di debolezza passeggero e durare pochi giorni, ma a volte può protrarsi per parecchio tempo ed è bene quindi non sottovalutare il problema.

Durante questa fase di transizione, gli adolescenti vivono intensità emotive che si sovrappongono a sollecitazioni esterne continue, rischiando di mandare in tilt l’equilibrio psicofisico.

Cosa fare? Ai primi segnali, occorre parlare il più possibile coi propri figli, sostenerli ed aiutarli a superare ansie ed insicurezze.

La floriterapia può venir in soccorso a tutti, bimbi e ragazzini, in quanto i fiori di Bach scavano e portano in superficie le paure, sia di origine conosciuta (Mimulus), che sconosciuta (Aspen).
Per le crisi di panico è utile Rock Rose che infonde calma e coraggio, mentre come rimedio di emergenza è sempre valido il Rescue Remedy.
Qualsiasi fiore deve agire in maniera repentina, pertanto le goccine vanno assunte sotto la lingua così da venir assorbite e messe in circolo immediatamente.

In fitoterapia, sono utili i gemmoderivati di Avena e Giuggiolo per sostenere l’umore, mentre quello di Tiglio è utile per infondere calma e serenità.

Dà buoni risultati anche l’aromaterapia; in commercio esistono spray per l’ambiente con oli essenziali e fiori di Bach specifici per le diverse problematiche come Ventata di Ben-essere Urgenze Bimbi in cui gli oli essenziali di Clementino, Arancio e Litsea miscelati con i fiori Impatiens, Star of Bethlehem, Holly, Willow e Vervain riportano tranquillità e benessere.

I PERICOLI DELLA PISCINA

Il nuoto è uno sport completo perchè tonifica gambe e braccia, fortifica l’addome e mantiene giovane il cuore. Chi frequenta la piscina però può incorrere in alcuni problemi come:

  • Otite. Nuotare con la testa sott’acqua può favorire il ristagno di cerume che, se trascurato, può degenerare in otite. La pulizia dell’orecchio va fatta ma senza spingersi troppo in profondità; l’ideale sono i Coni Otofree che rimuovono le impurità aspirandole verso l’esterno.
    In caso di dolore, le gocce di Verbasco Composto hanno attività antinfiammatoria; bastano veramente poche gocce nel padiglione auricolare per lenire immediatamente la parte interessata.
  • Verruche. Nonostante il cloro, capita piuttosto frequentemente che sui piedi e sulle mani si formino le verruche. Questo perchè negli ambienti umidi come quelli delle piscine, i batteri prolificano e quando vengono a contatto con epidermide lesionata o ipersensibile, riescono ad attecchire con più facilità.
    Per scongiurare tali inconvenienti, non usare detergenti a caso! Indicato è lo shampoodoccia Schiumaderbe, un detergente delicato per corpo e capelli contenente oli essenziali antisettici che proteggono la pelle.
    Dopo il bagno, sotto la pianta del piede (e quindi anche sui palmi delle mani), massaggia la Pomata Tea Tree particolarmente indicata per combattere i fastidi localizzati e sanificare la zona.
  • Funghi sotto le unghie. Come per le verruche, anche i funghi delle unghie sono un pericolo per il nostro benessere. In questo caso, le toccature con gli oli essenziali di Tea Tree e di Manuka possono risolvere velocemente il problema.

TRATTAMENTI SPA

Approfitta di questi giorni di feste e ponti per dedicare più tempo alla cura del corpo…come se fossi in una spa.

Prepara un bel bagno caldo in cui immergerti e personalizza il tuo detergente: in un cucchiaio di Base Disperdente aggiungi 8-10 gocce dell’olio essenziale o della miscela che preferisci e versalo nella vasca. Oli essenziali rilassanti sono quelli di Mandarino, Rosa e Petitgrain, seducenti invece Vaniglia, Noce Moscata e Ylang Ylang, drenanti e riattivanti la circolazione Rosmarino, Cipresso e Ginepro
Se non hai la vasca, puoi utilizzare tale mix sotto il getto della doccia.

Prima di asciugarti, allontana le cellule morte con lo Scrub Iodase i cui granuli esfolianti eliminano le impurità e favoriscono il turnover cellulare.

Una pelle spenta e opaca ha bisogno di essere nutrita e rivitalizzata in profondità. Ametista Quintessenza è un’emulsione dalla consistenza burrosa che incorpora oli e burri ultrasetificanti il cui effetto finale è un corpo vellutato e morbido, dalla luminosità preziosa.

Per le amanti dell’automassaggio, l’Olio Corpo Segreto Barocco ha un’eccezionale azione antiossidante, elasticizzante e viene assorbito velocemente.

 

INFLUENZA IN ARRIVO…

Pian piano ci avviciniamo all’inverno ed è giunto il momento di mettersi al riparo dall’influenza e da tutti i malesseri tipici come raffreddore, tosse e mal di gola.

Il virus dell’influenza è mutevole e rischia di cogliere di sorpresa anche coloro che avevano contratto la malattia in passato o si erano vaccinati contro un determinato ceppo.
I rimedi naturali rafforzano le difese contro tutti i patogeni e mettono in guardia gli anticorpi così da affrontare al meglio i disturbi della stagione fredda.

Nutridef Adulti è un integratore che contiene il fungo Shiitake ad azione immunomodulante, Astragalo e Schisandra ideali per non abbassare la guardia, Rosa canina e zinco neutralizzano i microrganismi ed i fermenti lattici tindalizzati utili alla microflora.

Se il tuo punto debole è il naso, previeni il raffreddore con la vitamina C Complex 1000 benefica sia come antiossidante che stimolante del sistema immunitario facendo da scudo contro quei virus che colpiscono le vie più esterne dell’apparato respiratorio.

Contro la tosse puoi preparare Tisane composte da foglie di Alloro, radice di Enula e fiori di Verbasco, emollienti e lenitive in caso di pizzicori. Usi molto la voce? Evita la raucedine aggiungendo all’infuso caldo la TM di Erisimo che si prende cura delle corde vocali.

Anziani ed adolescenti hanno bisogno di cure più soft ma non per questo meno efficaci: i gemmoderivati di Rosa canina e Ribes nero sono un valido abbinamento da utilizzare per tutto l’inverno in quanto privi di controindicazioni ed associabili ad altri farmaci.

Come si riconosce l’influenza? Le sue caratteristiche sono febbre alta (oltre 38°) che insorge bruscamente, problemi respiratori (tosse, naso che cola, mal di gola), brividi e dolori alle ossa.
A questo punto occorre intervenire in maniera più decisa con Ekinflu in cui l’Echinacea immunostimolante e l’Arpagofito antidolorifico sono affiancati dagli oli essenziali di Timo e Origano ad azione battericida.
La Propoli polvere ad alta concentrazione inoltre è un antibiotico naturale da utilizzare anche nei momenti più critici.

Infine purifica gli ambienti nebulizzando i Profumi Animati Respira (sinergie di oli essenziali balsamici) tramite la Lampada ad Ultrasuoni Eggy o diffondendoli con i più classici Brucia Essenze Leaf.

 

DENTI E GENGIVE PIU’ SENSIBILI IN AUTUNNO

La colonnina di mercurio scende e la bocca, più esposta al freddo, tende ad irritarsi. Succede quando il colletto dentale non è più protetto dallo smalto e dalle gengive; basta quindi un po’ d’aria fredda sui denti che si avvertono stimoli dolorosi e pungenti, estremamente fastidiosi.

Occorre prendersi cura della bocca con un’accurata igiene dentale quotidiana: spazzola i denti con OS Remargina Pasta Dentifircia dopo ogni pasto e rinfresca il cavo orale con OS Remargin Colluttorio: entrambi contengono oli essenziali igienizzanti che prevengono e attenuano la formazione di placca e tartaro.

Attenti all’alimentazione. Un eccessivo consumo di zuccheri ed il reflusso gastrico favoriscono le carie.
Per rinforzare lo smalto ed il metabolismo osseo superficiale è indicato il gemmoderivato di Abete, ma se il danno è già fatto (in attesa di andare dal dentista), l’olio essenziale di Chiodi di Garofano ha effetto anestetizzante. Non va utilizzato puro, ma poche gocce vanno aggiunte alla Gastro Remargin Colostrum, pasta a base di Aloe e Colostro; in dotazione viene data una spatolina per poter arrivare direttamente sul dente malato ed attenuarne il dolore.

Quando i denti sono molto sensibili, puoi agire con l’oligoterapia. Manganese, cobalto e calcio dell’Oligolito Osteum e il bismuto (Oligolito Bismuthum) vanno assunti a giorni alterni durante la settimana, meglio al mattino a digiuno e tenendo il liquido un pochino sotto la lingua.