Officinalis è un luogo dedicato a voi e al mondo delle piante, la nostra preziosa fonte di benessere.
en

ZERO STRESS PRIMA DEGLI ESAMI

La fine della scuola e l’avvicinarsi degli esami spostano il tuo organismo in modalità OFF in quanto vengono prodotte sostanze capaci di mettere in allarme come l’adrenalina che aumenta il battito cardiaco, provoca tensioni e fa stare parecchio in ansia.

In certi periodi lo stress è inevitabile ma non bisogna subire passivamente ed aspettare che finisca. Piuttosto, occorre affrontarlo senza che la salute, e quindi gli studi, ne risentano.

La Scutellaria è una buonissima pianta antistress. Preparane 2 o 3 tazze da sorseggiare calde durante gli studi: aiuterà a rilassarti, a calmare gli stati ansiogeni e favorirà l’apprendimento.

Il tuo corpo può lanciare segnali di SOS in vari modi. Nei momenti critici potresti alzarti già al mattino con il mal di testa perchè una mente che non ha riposato bene può soffrire già appena svegli.
Prima di coricarti, metti in un bicchiere d’acqua un cucchiaino di Belson Plant in cui rosolaccio, luppolo, tiglio e valeriana rilasseranno corpo e cervello.

Quando invece la tensione ti causa indolenzimento, AxiMagnesio è l’integratore che fa per te.
I diversi sali di magnesio infatti, abbinati alla vitamina B6, contribuiscono a rilassare le fibre muscolari e a dare più energia per studiare.

L’apparato digerente è molto sensibile ai disturbi emozionali causando meteorismo o acidità. Proteggi lo stomaco con le mucillagini dei fiori blu della Malva e l’Estratto Concentrato Analcolico di Zenzero che favorisce la digestione ed evita i bruciori di stomaco.

Memoria e concentrazione invece vengono garantite da Eleutero+, stick bevibili contenenti eleuterococco, codonopsis, olivello spinoso e tulsi, tutte piante adattogene in grado di gestire al meglio le capacità individuali e lo stress.

RITROVA LA VITALITA’

Stanchezza, difficoltà a mantenere alta la concentrazione, umore instabile sono solo alcuni disagi con cui tocca fare i conti al rientro dalle vacanze. Quando poi si torna sul posto di lavoro, va pure peggio!

Il relax delle ferie ha mandato in stand by il cervello ed il fisico, ed ora le vecchie abitudini purtroppo rendono pesanti le giornate. Ritrova la giusta carica con una dieta equilibrata ed i rimedi che la natura offre.

Per prima cosa, elimina o riduci il consumo di cibi troppo calorici come gli snack, i prodotti da forno, gli insaccati e i formaggi che appesantiscono e rallentano i ritmi.
Metti in tavola più vegetali freschi (ed in questa stagione puoi davvero sbizzarrirti) e bevi più acqua e centrifugati pieni di vitamine, minerali ed antiossidanti a base di Papaia disidratata, Polpa di Açai, Bacche di Maqui e Giuggiole snocciolate.

Uno sprint in più lo dà la Spirulina, un’alga ricca anche di ferro e betacarotene, le capsule di Guaranà in cui la caffeina è altamente disponibile o il Ginseng Estratto che garantisce energia per tutta la giornata.
La Rodiola è un prezioso alleato adattogeno che allevia i sintomi dello stress, mentre Eleutero+ conEleuterococco, Olivello spinoso e Aronia migliora la concentrazione e contrasta la stanchezza.

DORMIRE BENE PER RIPARTIRE A MILLE!

Riposare bene è essenziale per ritrovarsi al mattino con l’energia necessaria ad affrontare la giornata. Durante il sonno i muscoli si rilassano, la mente si libera dalle tensioni ed il sistema immunitario recupera; inoltre, vengono attivati i processi di riparazione cellulare, le secrezioni ormonali e le funzioni detossificanti.

I primi caldi, le zanzare, lo stress al lavoro, l’apprensione per gli esami dei figli mettono l’organismo sul chi va là, determinando una certa difficoltà ad addormentarsi (insonnia iniziale) o risvegli notturni dettati da incubi o pensieri ricorrenti.

Non buttarti subito sui farmaci ipnotici, ma cerca aiuto nella fitoterapia. La TM di Passiflora ha proprietà ansiolitiche che inducono benessere mentale durante il giorno e rilassatezza serale, mentre la TM di Escolzia migliora la qualità e la durata del sonno.

L’astenia mattutina si manifesta con mancanza di forze, apatia e cattivo umore. Alcune funzioni organiche dipendono dalle ore di luce e l’organismo deve abituarsi alle nuove condizioni climatiche.
Recupera energia e vitalità con Nutrisprint, flaconcini contenenti Rodiola, Guaranà e vitamina B che danno subito la giusta carica, oppure Eleutero+ per migliorare l’attività cerebrale grazie all’efficacia di Eleuterococco, Aronia ed Olivello Spinoso.
La depressione va contrastata con EIS Serenità in cui Avena e Iperico esercitano un’azione positiva sulla psiche.

Anche il cibo e il movimento sono importanti. C’è bisogno di una dieta che combini alimenti energetici con altri che favoriscono il riposo notturno.
Via libera agli zuccheri della frutta, dei cereali integrali e di verdure e patate, stai alla larga invece da quelli raffinati perchè appesantiscono e mettono più appetito.

Assumi più vitamina C in quanto favorisce l’assorbimento del ferro, bevi Tisane depurative e sgonfianti a base di Carciofo, Viola del Pensiero e Tè Verde, ed infine fai lunghe passeggiate all’aria aperta (non nelle ore centrali) perchè la luce del sole ti farà sentire meglio.

ULTIMI GIORNI PRIMA DEGLI ESAMI

Mancano pochi giorni agli esami e molti studenti, complici il caldo e la stanchezza, faticano a trovare l’energia necessaria per sostenere il rush finale e mantenere alta la concentrazione.
Erbe, integratori naturali, oli essenziali ed un’adeguadata alimentazione possono aiutare ad avere performance migliori, stimolando anche vitalità e buonumore.

Trascorrere tante ore sui libri a volte non serve, anzi forse è controproducente perchè ci si innervosisce e si perde il filo dei pensieri: CogniMind a base di Bacopa, Goji e Melissa favorisce la memoria, dà tono ed evita le tensioni psicofisiche.

I ragazzi stressati troveranno giovamento con l’alga Klamath ed Eleutero+ in cui Eleuterococco, Tulsi e Codonopsis sono piante adattogene che migliorano la risposta dell’organismo agli stimoli esterni.
Ansileve invece, grazie alla presenza di Rodiola, Griffonia e peptidi marini, è utile per coloro che si deprimono facilmente. E’ in grado infatti, di contrastare le fasi “down” e favorire il tono dell’umore.

I bambini che devono affrontare gli esami delle elementari e delle medie possono evitare i cali di concentrazione e memoria con l’MG di Betulla bianca semi specifico per l’astenia mentale, da abbinare a Fito Sereny in cui Avena, Litio, Passiflora ed una speciale miscela floriterapica proteggono dalla paura di non farcela.

Studiare con gli oli essenziali è un ottimo rimedio per andare a solleticare i centri nervosi. Nella Lampada ad Ultrasuoni metti qualche goccia di o.e. di Menta piperita tonica e stimolante, oppure di Basilico per facilitare l’apprendimento.

Soprattutto in questo periodo, il cervello degli studenti lavora incessantemente per cui bisogna scegliere uno stile di vita più sano con un menù nutriente ma digeribile.
La colazione diventa il pasto più importante e nel latte o nello yogurt dei tuoi figli aggiungi 1-2 cucchiaini di Polline ricco di vitamine e minerali che danno più sprint.
Durante la giornata sono consigliati tanti spuntini leggeri per non affaticare l’apparato digerente: aumenterebbe infatti l’irrorazione sanguigna a livello di stomaco e intestino che causa sonnolenza e distrazione.

PIU’ SPRINT PER GLI ESAMI

Si avvicina la fine della scuola e per tanti giovani è il momento di affrontare lo stress degli esami. La stanchezza e i primi caldi fanno aumentare il nervosismo e la sensazione di “non farcela” sia negli adolescenti, che devono passare dalla scuola media alla superiore, sia nei ragazzi impegnati con la maturità.

L’astenia mentale è caratterizzata dalla diminuzione delle prestazioni intellettuali per cui anche le attività più semplici costano un grosso sforzo. CogniMind è un rimedio fitoterapico in capsule contenente Goji che contrasta la stanchezza del cervello, Bacopa che favorisce la concentrazione e la memoria, Melissa che allenta lo stress.
L’alga Klamath invece combatte le tensioni psico-fisiche restituendo tono e vitalità.

La preoccupazione dell’esame impedisce di ragionare con lucidità e ciò si può ripercuotere sugli studi. Il Reishi è un fungo adattogeno capace di contrastare le tensioni accumulate e va abbinato ad EIS Serenità, un preparato fluido a base di Iperico, Avena e Rodiola che restituiscono sicurezza ed evitano i cali dell’umore.

Quando lo stress manda in tilt la memoria con dei vuoti o confusione mentale, occorre ritrovare la lucidità con Eleutero+ dove Eleuterococco, Aronia, Tulsi ed Olivello spinoso sono in grado di dare la giusta energia per non perdere il filo logico dei pensieri.

I più piccolini devono affrontare un percorso più dolce: meglio agire con la gemmoterapia che dà buoni risultati. L’MG di Tiglio toglie l’ansia, l’MG di Biancospino evita la tachicardia, l’MG di Betulla semi favorisce la concentrazione e l’MG di Avena dà tono e contrasta il malumore.

ANDROPAUSA:CHE FARE?

Non solo le donne dopo gli anta vanno incontro ad un cambiamento: anche negli uomini infatti c’è una certa trasformazione, con problemi fisici e psicologici dettati dalla riduzione del testosterone, l’ormone sessuale maschile.
L’andropausa si manifesta con la diminuizione della potenza sessuale, calo dell’energia, perdita della memoria e irritabilità.

Il testosterone favorisce il desiderio, per cui con l’avanzare dell’età è naturale avere difficoltà di eccitazione ed erezione. Per aumentare la libido, si possono assumere integratori naturali a base di Tribulus terrestris (Tribosid) ad azione stimolante ed afrodisiaca, mentre per garantire l’erezione è meglio Sx Factors, in cui la Maca  tonifica gli ormoni, il Ginkgo migliora l’irrorazione sanguigna, il Ginseng apporta energia e la Muira Puama provoca vasodilatazione ed eccitazione.

Per vincere la stanchezza e l’apatia sono utili le piante adattogene: Eleutero + contenente Eleuterococco, Aronia e Olivello spinoso sostiene i cali fisici e mentali, invece Ansileve con la Rodiola ed il Triptofano contrastano l’irritabilità e il malumore.

Consigli utili:

  • Riduci l’adipe localizzato tipico dell’andropausa seguendo una dieta povera di grassi.
  • A protezione dell’apparato cardiovascolare, è utile Omega 3-6-9 estratti dall’ Olio di pesce, Borragine e Lino  che abbassano il colesterolo e regolano la pressione.
  • No a fumo e alcool che riducono la produzione di testosterone e mantieniti in foma facendo un po’ di attività fisica.

SENSIBILI AGLI ATTACCHI

Ognuno ha un tallone d’Achille, un punto debole nel quale è più vulnerabile e che basta poco per sensibilizzarlo: le donne evidenziano tale problema alle vie urinarie con una maggiore recettività alle infezioni dovuta a fattori costituzionali, a situazioni pregresse, ad una scorretta dieta alimentare o a particolari condizioni di età e salute.

La cistite acuta impone un approccio incisivo e rapido con l’assunzione di Cistoshield, un integratore a base di Cranberry, Mirtillo rosso, Ibisco ed Astragalo che combattono i batteri e spengono le fiamme. A dare manforte si può utilizzare il Macerato di Uva Ursina, pianta dal marcato tropismo verso le vie urinarie dall’attività antinfiammatoria e diuretica, ma soprattutto indispensabile in questa delicata fase perchè inibisce drasticamente la replicazione batterica.

Per le signore costituzionalmente fragili, per le quali è sufficiente un po’ di freddo o stanchezza a risvegliare la cistite è opportuno aumentare i livelli di resistenza psicofisica con Eleutero+ in cui Eleuterococco, Olivello spinoso, Aronia, Codonopsis e Tulsi hanno attività adattogena e sostengono l’organismo quando lo stress penalizza l’efficienza delle delle difese immunitarie.

Un’alimentazione ricca di carboidrati, il fumo e l’uso di antibiotici favoriscono infezioni e recidive; oltre a modificare lo stile di vita, durante l’anno è bene fare cicli di fermenti lattici Candinorm da deglutire a digiuno mentre a metà mattino e pomeriggio il Gemmoderivato di Gelso bianco coadiuva il riequilibro metabolico e quello di Noce drena a livello pancreatico e regola la flora batterica.

Anche nei bambini si registrano casi di cistite; per loro è indicatissimo il Gemmoderivato di Mirtillo rosso come disinfettante e quello di Ribes nero per la sua attività immunostimolante.

NON ABBANDONARE LA CORSA

Lo sport che più di tutti permette di bruciare calorie e farti dimagrire è la corsa. Il freddo e le intemperie di questi giorni rendono difficile l’allenamento outdoor, ma non rinunciare, abbonati ad una palestra e corri sul tapis roulant.
Correre infatti abbassa la quantità di zuccheri nel sangue, riattiva la circolazione, tonifica il fisico senza causare l’aumento del volume dei muscoli, contrasta la cellulite e riduce il girovita.

Se sei parecchio appesantita o soffri di dolori a schiena ed articolazioni, puoi impostare una velocità ridotta ed aumentare invece la pendenza così da farti sudare ugualmente senza arrecare danni. Un personal potrà sicuramente aiutarti nello stabilire gli obiettivi e consigliarti sul modo migliore per raggiungerli.
L’unica nota negativa dell’allenamento sul tapis rispetto al running è che il panorama non cambia! Munisciti allora di ipod ed auricolari e distrai la mente ascoltando musica.

Per perdere peso è importantissima la costanza: meglio allenarsi 30-40 minuti almeno 4-5 volte a settimana piuttosto che lunghe sessioni una volta ogni tanto.
Inizia riscaldando bene i muscoli con una camminata veloce per 5-10 minuti così da preparare il cuore allo sforzo e prevenire piccoli traumi, mentre termina l’allenamento con lo stretching per recuperare il fiato, rallentare il battito cardiaco, allungare la muscolatura e ritrovare la naturale postura.

Quali integratori possono aiutarti a raggiungere meglio i risultati?

  • Spirulina, alga verde-azzurra ricca di sali minerali e vitamine che non fa sentire la fatica e reintegra i nutrienti persi con la sudorazione.
  • Guaranà, polvere da sciogliere in acqua prima dell’allenamento che dà più carica. Attenzione perchè il suo principio attivo è la caffeina, per cui sono avvisati i deboli di cuore e gli ipertesi.
  • Eleutero+, sticks bevibili a base di Eleuterococco, Codonopsis, Tulsi, Olivello spinoso e Aronia che agiscono velocemente a livello psico-fisico per non desistere dall’allenamento e contrastare l’effetto ossidativo.
  • Nutridiur, caps contenenti una miscela di erbe solubile in acqua ad attività drenante. Basta sostituirli ai tappi delle bottigliette ed otterrai una gustosa bevanda istantanea che aiuta ad eliminare i liquidi e farti sentire meno la stanchezza.

L’UNIONE FA LA FORZA

La stanchezza, lo stress,  il calo delle difese immunitarie e l’ansia sono disturbi  propri dell’autunno. Per affrontare al meglio tali disagi, puoi ricorrere all’associazione di rimedi naturali che preservano l’equilibrio psico-fisico.

L’ordine comincia dalle piccole cose: un habitat cellulare “pulito” da sostanze dannose prodotte dall’organismo stesso o introdotte dall’ambiene esterno è una condizione irrinunciabile perchè la rete d’informazione del sistema sia fluente.
Drena&Depura (con Ribes, Karkadè, Mango, Verga d’oro, Schisandra e Fumaria) abbina il drenaggio a un’ equilibrata depurazione: il primo favorisce la rimozione dei rifiuti metabolici e l’eccesso dei liquidi dai tessuti, mentre il secondo sollecita la neutralizzazione delle sostanze nocive, inattivandone gli effetti. Esso è indicato quando lo stress si associa a disordini o eccessi alimentari, all’esposizione a contaminanti ambientali, a terapie farmacologiche, per snellire il decorso delle convalescenze e per facilitare l’adattamento alle modificazioni stagionali.

In condizioni di stress, la stabilità degli epiteli e la loro protezione costituiscono un punto critico significativo, in particolare per quanto riguarda l’integrità della parete intestinale e la sua corretta permeabilità.
Quest’importante funzione di barriera contro l’ingresso di sostanze nocive e batteri è sostenuta da Enteroshield (con Baobab, Agrimonia, Triphala, Zinco e Carnosina), che regola le funzioni digestive, aiuta il reimpianto  e la crescita delle microflore, contrasta i processi ossidativi e favorisce la riparazione dei tessuti intestinali. E’ consigliato quando lo stress si accompagna a scorrette abitudini alimentar e intolleranze, assunzione di farmaci e infiammazioni intestinali.

EIS Difese (con Echinacea, Astragalo, Eleuterococco, Baptisia, Aloe e Timo o. e.) è indicato per uno stress che indebolisce la resistenza alle aggressioni batteriche e virali, mentre Eleutero+ (con Eleuterococco, Codonopsis, Tulsi, Aronia e Olivello Spinoso) contrasta l’affaticamento fisico e permette una migliore reattività mentale.

Un’ipereccitazione del sistema può facilmente generare ansia e declinarla in molte espressioni, come apprensione, agitazione, angoscia e malumore. L’accoppiata EIS Ansia (con Valeriana, Ballota, Giuggiolo, Magnolia, Mandarino o. e.) ed EIS Serenità (con Iperico, Avena, Rodiola, Mandarino o. e. e Maggiorana o. e.) risolve tutti i disagi.
Il primo aiuta a ritrovare la calma agendo favorevolmente anche su palpitazioni, respiro affannoso, mal di testa e disturbi digestivi, il secondo invece miglora il tono dell’umore aiutando chi è giù di corda.

QUANDO LA MENTE VA…

A volte si dice “Non mi ricordo neanche cosa ho mangiato stamattina!” per far intendere che si è un po’ persi e distratti. A volte invece capita di incontrare gente di cui non si ricorda il nome, oppure di andare in un posto ed aver poi dimenticato il motivo; c’è anche chi comincia a parlare e dopo poco perde il filo, oppure chi durante la lettura fatica a concentrarsi.
Tutte queste situazioni sono motivo di imbarazzo e di inadeguatezza, insomma non ci si sente più all’altezza e si rischia di andare in crisi.

La riduzone della memoria, la difficoltà a concentrarsi e la pigrizia mentale sono segnali che indicano un rallentamento delle funzioni cerebrali e che, in particolari condizioni di stress, possono manifestarsi anche in soggetti giovani.

I rimedi utili per questi disturbi devono proteggere i vasi sanguigni cerebrali, contrastare l’ossidazione cellulare, favorire la concentrazione e riattivare i neurotrasmettitori.
Un integratore adattogeno per sopperire ai momenti di défaillance è Eleutero+ i cui estratti di Eleuterococco, Tulsi, Olivello spinoso, Aronia e Codonopsis combattono l’affaticamente psicofisico e contrastano i processi ossidativi.
Si presenta in comodi sticks bevibili dal sapore gradevole ed assunto quotidianamente aiuta a superare gli stress lavorativi, anche per lunghi periodi.

Più specifico per la memoria è CogniMind, capsule contenenti estratti di Baopa, Gogj e  Melissa che sostengono le attività della mente e favoriscono la concentrazione; tale integratore è adatto a studenti, lavoratori ed anziani che necessitano di un aiuto naturale e privo di controindicazioni per far lavorare meglio il cervell0.

Eleutero+ e CogniMind possono lavorare tranquillamente insieme, in sinergia.

 

LE ERBE CHE DANNO ENERGIA

Le piante adattogene sono quelle che ti aiutano a superare i momenti di stanchezza, quando l’organismo va in riserva di energia e la mente perde lucidità.
La ripresa dell’attività lavorativa e della scuola richiede un aiuto naturale ed efficace per affrontare al meglio gli impegni quotidiani ed è soprattutto ora che occorrono rimedi antifatica.

  • Ginseng Estratto Molle è il più potente tonico energizzante che fa recuperare velocemente le forze; i ginsenosidi in esso contenuti migliorano decisamente le performance fisiche e mentali a lavoratori, studenti e sportivi. E’ una scura gelatina amarognola che va disciolta in acqua al mattino o direttamente in bocca.
    Non è indicato per chi soffre di pressione alta e tachicardia.
  • Eleuterococco è una specie più dolce di Ginseng adatto alle donne, ai ragazzi in età scolare ed a tutti i soggetti ansiosi ed agitati. Eleutero+ è un integratore a base di succo concentrato di Aronia ed Olivello spinoso e dagli estratti secchi di Eleuterococco, Codonopsis e Tulsi; si presenta in sticks bevibili da assumere tal quali o accompagnati da un bicchiere d’acqua.
  • Rodiola rosea è la regina delle piante adattogene in quanto riesce a far adeguare l’organismo alle situazioni più stressanti e favorire il recupero. Viene utilizzata anche per contrastare gli attacchi di fame nervosa  e per ritrovare il buonumore.
  • La pappa reale è il nutrimento indispensabile delle api regine. Tale alimento caratterizza Gelévital Classic, uno sciroppo composto anche da Miele e Polline che non fa sentire la stanchezza durante la giornata.
    E’ privo di controindicazioni ed è adatto anche alle persone anziane perchè non eccita e non innervosisce.
  • In gravidanza, il frutto polverizzato del Baobab dona forza e resistenza in totale sicurezza; le fibre, le vitamine, i sali minerali e gli amonoacidi in esso contenuti contribuiscono a mantenere lo stato di benessere e salute della futura mamma.
  • Per recuperare le energie sotto le lenzuola, l’estratto secco di Maca è il rimedio ideale per ripristinare il vigore maschile ed il calo della libido nella donna.

QUEL DOLORE PULSANTE

La vita frenetica dei giorni precedenti le ferie impone ritmi sempre più incalzanti che riempiono la testa di impegni, scadenze e numeri; ciò comporta una tensione che scatena mal di testa di media o forte entità, e l’utilizzo di farmaci antidolorifici col tempo, può peggiorare la situazione.

Sicuramente, ai primi segnali di emicrania occorre assumere una compressa di Hedec i cui estratti secchi di Partenio, Griffonia ed Iperico contrastano l’acutizzazione del dolore, ma è necessario capire la causa di tale problema.

I fattori scatenanti, oltre allo stress di questi giorni, possono essere gli sbalzi ormonali legati al ciclo, problemi alla cervicale, errori alimentari ed abitudini quotidiane sbagliate.

Nei giorni che precedono le vacanze è importante gestire lo stress con Eleutero+, pratici sticks bevibili a base di piante adattogene (Eleuterococco, Aronia, Tulsi, Codonopsis ed Olivello spinoso) che rinforzano le capacità individuali per affrontare tutte le situazioni difficili.

Gli sbalzi degli ormoni dovuti alle mestruazioni, alla pillola anticoncezionale o al trattamento ormonale sostitutivo possono far insorgere il mal di testa. La cura dolce coi gemmoterapici di Lampone, Ribes nigrum e Rosa canina assunti separatamente prima dei tre pasti principali, è una valida cura a qualsiasi età, priva di controindicazioni e che non contrasta con l’assunzione di farmaci.

Chi assume posture scorrette e presenta disordini alla colonna vertebrale, generalmente soffre di dolori che si irradiano fino alle tempie: Arpagodol è un integratore costituito da Artiglio del Diavolo altamente concentrato in arpagoside, che fa ritrovare in breve tempo il naturale benessere.

Saltare i pasti, fare lunghe tirate lavorative, abusare di caffeina sono abitudini da evitare; meglio concedersi un momento di relax o una passeggiata distensiva.
La pausa pranzo deve essere rispettata con l’accortezza di mangiare gli alimenti giusti: rinuncia ai formaggi stagionati, agli insaccati, ai cibi ricchi di conservanti (carne e pesce in scatola, frutta sciroppata,…) ai surgelati e alle salse. Non bere alcolici e bevande gassate.
Meglio consumare un pasto leggero costituito da un piatto di carboidrati o di riso, accompagnato da verdura e frutta fresca che non appesantisce lo stomaco ed apporta energia alla mente.