Officinalis è un luogo dedicato a voi e al mondo delle piante, la nostra preziosa fonte di benessere.
en

COS’HO MANGIATO CHE MI BRUCIA LO STOMACO?

Le grigliate estive, le insalatone con cipolle e pomodori crudi, le bevande alcoliche e quelle contenenti caffeina sono tutti alimenti dannosi per lo stomaco in quanto stimolano una iperproduzione di succhi gastrici e causano una sensazione di bruciore.

Nelle “pance” più delicate inoltre, si assiste ad una risalita di sostanze acide verso l’esofago che provocano il reflusso. Oltre a gonfiore e pesantezza, i sintomi possono essere anche difficoltà respiratoria, asma, raucedine, mal di gola e catarro.

Cambia le abitudini a tavola: prediligi la carne magra, il pesce, i cereali integrali, la frutta e la verdura dal pH non troppo acido. Limita gli zuccheri e bevi tanta acqua.

Se si è trattato di un singolo episodio, non dovrebbe essere una cosa preoccupante; se invece i fastidi si fanno più frequenti, affronta il problema con la fitoterapia.

Prepara Tisane da bere anche fresche con i fiori di Altea, Calendula, Malva e Camomilla romana, oppure metti in acqua le gocce di EIS Stomaco in quanto Achillea, Zenzero e Trifoglio fibrino migliorano lo svuotamento gastrico ed attenuano il dolore.

Se soffri di intolleranze, assumi i fermenti lattici Axidophilus prima di colazione che ripopolano la microflora ed aumentano le difese, mentre Colo Plant Stagioni Calde contiene una miscela di erbe (Piantaggine, Rosolaccio e Lavanda) che sfiammano l’intestino e addolciscono le mucose.

MAGRE IN VACANZA

Sul più bello, non ingrassare! Ora che finalmente sei in vacanza e ti godi il sole, il mare o semplicemente il “dolce far niente” non mandare all’aria tutti gli sforzi fatti per la linea.
Adotta un programma alimentare bilanciato che non ti faccia venire fame durante il giorno e che garantisca il giusto apporto di nutrienti.

Se vuoi aumentare il senso di sazietà, prima dei pasti principali sciogli in acqua fresca 1 cucchiaino di Florase Obes la cui duplice funzione è quella di riempire lo stomaco grazie alle fibre in esso presenti e successivamente quella di sgonfiare in quanto i bifidobatteri mantengono la pancia piatta.

In caso di fame nervosa è efficace l’abbinamento dei gemmoderivati di Avena e Gelso bianco che favoriscono l’equilibrio psicofisico.

Attenzione agli spuntini. Sia sotto l’ombrellone che in gite turistiche opta per spezzafame a base di frutta fresca che non alterano l’indice glicemico, hanno poche calorie, rinfrescano l’organismo  e mantengono attivo l’intestino.
Se sei in difficoltà e non hai trovato nulla che ti soddisfi, metti in borsetta un sacchettino contenente semi e bacche supernutrienti ed energizzanti: Goji, Girasole, Zucca, Uvetta di Corinto e Sesamo sono frutti essiccati che possono essere aggiunti a centrifugati, yogurt o mangiati tal quale, sfiziosi in ogni momenti e non fanno ingrassare.

Per evitare gonfiori alle gambe puoi fare infusi a base di Meliloto, Centella, Equiseto e Finocchio da bere freddi oppure puoi semplicemente addizionare alla bottiglietta d’acqua un cucchiaio di Unico Dren in cui gli estratti di Ortosiphon e Tè verde eliminano i liquidi stagnanti e favoriscono la circolazione.

 

5 CONSIGLI PER SUPERARE LA PROVA BIKINI

Le vacanze sono davvero vicine e non hai molto tempo per metterti a dieta. A questo punto, almeno non ingrassare! Segui i nostri consigli e la prova costume non sarà più un problema:

  1. Consuma pasti light. Gli aperitivi pre-ferie con colleghe, amiche della palestra, gruppo della chat,…sono la tomba della silhouette. Non rinunciare alla serata ma ordina piatti semplici, preferibilmente composti da vegetali freschi e riso, non toccare l’alcool e se ti accorgi di aver sgarrato, al rientro deglutisci 2 capsule di Limita in cui phaseolamina e glucomannano evitano l’assorbimento calorico.
  2. Stimola il metabolismo. Nessuna vuole dei rotolini a livello ombelicale ed allora preparati la Tisana Start-Up Snellente a base di rooibos, coriandolo e verbena. Con questo caldo non hai voglia di metterti ai fornelli? Nessun problema, prima di colazione e pranzo le capsule Attiva contengono tè verde e kola utili per mantenere il peso forma.
  3. Drena. Fare tanta pipì non è sufficiente, devi invece eliminare le scorie responsabili del gonfiore. Nutridiur Metabolage è un preparato fluido da diluire in acqua composto da lespedeza e linfa di betulla che purificano ed allontanano i liquidi stagnanti.
  4. Pancia piatta. Evita il gonfiore addominale con i fermenti lattici Florase Intest in cui è presente anche l’estratto di finocchio che favorisce la digestione.
  5. Riduci il girocoscia. Combatti la cellulite con il trattamento strong Iodase Fango Dren + Iodase Actisom Ice Crema: il primo è un concentrato di alghe ad effetto lipolitico e riducente da applicare 2-3 volte a settimana, mentre la seconda ha azione anticellulite grazie alla caffeina e all’escina. Massaggiala mattina e sera e le gambe saranno più sode e compatte.

– 15 ALLA PARTENZA: CE LA FARO’ A PERDERE PESO?

Manca poco alla partenza e ti è venuto il panico da bikini? Ora non hai più scuse per non metterti in riga!

Vorresti una bacchetta magica (come tutte, d’altronde) per far sparire i chili in eccesso in un battibaleno ma alle favole ormai hai smesso di credere già da un po’, quindi devi seguire un programma che sgonfi la pancia ed assottigli le gambe.

La dieta alimentare va studiata a modo, bilanciando proteine e carboidrati, aumentando le fibre, diminuendo zuccheri e grassi, ed eliminando del tutto alcol e fumo.

Per ottenere i risultati non bisogna sgarrare. Prima di iniziare con la tua remise en forme, elimina dalla dispensa tutto ciò che potrebbe indurti in tentazione, scrivi accuratamente una lista della spesa light ed annota giorno per giorno ciò che dovrai mettere in tavola.

Vuoi raggiungere l’obiettivo più velocemente? Integra il nuovo percorso alimentare con le tisane e i fitoderivati, efficaci, privi di effetti collaterali e gradevoli di sapore.

Inizia la giornata preparando una tazza di Tisana Start-Up Drenante in cui Equiseto, Betulla e Ortica favoriscono il drenaggio dei liquidi corporei, mentre Finocchio, Liquirizia e Anice stellato, conferiscono un piacevole gusto all’infusione.

A metà mattina (nella pausa caffè) sciogli in una bottiglietta d’acqua una fiala di Cardo Mariano dove troviamo anche Carciofo, Tarassaco e Gramigna che purificano e sgonfiano, mentre ai pasti principali deglutisci una capsula di Tè Verde utile come bruciagrassi.

Bere è sempre un ottimo modo per riempire lo stomaco: le Tisane Twice sono veloci da preparare e buone da gustare.
Prima di coricarti, metti in una tazza d’acqua fredda un filtroscrigno Mela e Mirtilli, oppure la digestiva Menta e semi di Finocchio o la più estiva Kiwi e Lime: lascia riposare per 7 minuti e la bevanda zero calorie è pronta!

IL SOLE MI DA’ ALLA TESTA

Possibile che quando vado in vacanza mi viene sempre il mal di testa? Sì, ma se riesci a risalire alla causa e lo previeni non sarà più un problema.

  1. Può essere stress da viaggio? I giorni che precedono la partenza sono frenetici: in ufficio vuoi che sia tutto sistemato, fai di corsa gli ultimi acquisti, devi organizzare la casa e preparare la valigia! Direi che una certa agitazione è normale che si manifesti.
    Stare calma e mettere tutto in fila è sicuramente utile per prevenire l’emicrania. Nutriregular Relax è un integratore che alleggerisce dalle tensioni e facilita il buonumore grazie agli estratti di Luppolo e Melissa.
  2. Può essere per l’altitudine? Se la tua meta è la montagna è facile che l’aria diversa possa scaturire dolore alle tempie: assumi le gocce PSC Ginkgo Biloba che porta maggiormente ossigeno al cervello (attenzione perchè può interferire con certi farmaci) ed abbinalo al magnesio (Magnesium 375) che contrasta i sintomi di affaticamento.
  3. Può essere che dormi male? La mancanza di riposo inluisce sul benessere psicofisico del giorno seguente. Notte Plus sono compresse contenenti Escolzia, Valeriana e Tiglio che favoriscono il sonn0 e la melatonina dà regolarità al ritmo sonno-veglia. Ottimo anche per il jet-lag.
  4. Può essere colpa di ciò che mangi? In vacanza è facile lasciarsi andare con cibi ai quali il nostro stomaco non è abituato. E poi le quantità: i buffet che invogliano a mettere nel piatto più di quello che ti serve sono dei nemici della digestione.
    Dopo i pasti principali mastica le compresse Enzitime in cui gli enzimi facilitano lo svuotamento gastrico e mantengono regolare l’intestino.

MAL DI STOMACO IN ESTATE

Con le alte temperature, chi ha un apparato digerente sensibile può risentire maggiormente di acidità, bruciori, pesantezza e gonfiore.
Questo è dovuto probabilmente ad un aumento della produzione di succhi gastrici soprattutto quando mangiamo spezie o “alimenti caldi”, cibi calorici e zuccheri che non servono più al nostro organismo come difesa dal freddo invernale, ma che anzi rallentano la funzionalità digestiva.

Quando lo stomaco s’infiamma, le mucose che lo rivestono, generano una secrezione acida che risale e determina il reflusso gastro-esofageo. Ecco spiegato il motivo per cui dopo i pasti, ma a volte anche a digiuno, si provano nausea e bruciore.

Gli antinfiammatori di sintesi danno un sollievo immediato ma non curano la causa, anzi, col tempo possono pure peggiorare la situazione.

Prova invece soluzioni naturali come EIS Stomaco, un mix di estratti di Trifoglio fibrino, Achillea e Zenzero abbinate agli oli essenziali di Mandarino, Camomilla romana e Lentisco che si prendono cura delle pareti dell’apparato digerente ed attenuano il gonfiore.

Se i problemi si manifestano soprattutto dopo i pasti, oltre a modificare l’alimentazione, è indicato Colo Plant Stagioni Calde in quanto Piantaggine, Malva ed Altea spengono le infiammazioni da calore e riportano il benessere gastrico.

Quando il bruciore lo senti già a livello della mucosa orale, è importante il Miele di Manuka 400 MGO il cui potere lenitivo ed antinfiammatorio è eccezionale. Basta scioglienre un cucchiaino in bocca e deglutirlo lentamente così che il metilgliossale (il principio attivo del miele) apporti i suoi benefici addolcenti alle pareti gastriche.

Se ti piace bere le Tisane, un vero toccasana sono quelle a base di Angelica, Camomilla e Scutellaria da bere sia prima che dopo i pasti.

A volte il reflusso è dato da un fegato appesantito da tossine. Occupati di lui deglutendo a stomaco vuoto la Bevanda Bilixir i cui principi attivi amari di Genziana e Carciofo stimolano la digestione, mentre Cardo e Curcuma purificano l’organismo.

APERITIVI…PUNGENTI

L’allungarsi delle giornate invoglia a passar più tempo con gli amici e fare aperitivi con cocktail e stuzzichini dannosi per la linea…ed anche per l’intestino.

Vino, birra ed i superalcolici, cibi piccanti, tartine e bruschette ipersalate irritano il colon e tendono a seccare le feci.
I soggetti maggiormente sensibili e che presentano difficoltà nell’evacuazione possono così andare incontro a problemi emorroidali.

Alle prime avvisaglie, occorre sfiammare l’intestino con Colo Plant Stagioni Calde in quanto la Piantaggine, la Malva e l’Altea che compongono questa tisana già pronta, raffreddano i tessuti ed addolciscono le mucose.
Per dar maggior sollievo, Beneflor è un integratore che contiene fermenti lattici, l’inulina da Cicoria ed il Giuggiolo ad azione riequilibrante ed emolliente del sistema gastro-intestinale.

Se noti feci sanguinanti, occorre intervenire con fitoterapici cicatrizzanti: ricorri alla Tintura Madre di Amamelide dall’elevato potere astringente venoso, mentre la Pomata Populeo dotata di applicatore, porta giovamento alle membrane intestinali.

E’ bene stare più attenti a ciò che si mette in tavola. Niente più alcolici nè bevande zuccherine, ma bevi tanta acqua o meglio ancora Tisane a base di fiori di Achillea, Ippocastano corteccia e Castagno foglie che danno maggior sostegno.
Aumenta il consumo di fibre come frutta, verdura e cereali integrali; possono essere d’aiuto anche i semi di Lino e Psillio da far sciogliere in acqua oppure da aggiungere a yogurt o centrifugati per rendere più ricche le feci.

PIU’ BEVI PIU’ DRENI

Per sgonfiarti bastano solo 2 tisane al giorno!

Chi lo dice che per combattere la cellulite e perdere peso devi fare grossi sacrifici? Certo, bisogna impegnarsi ed affrontare alcune rinunce, ma con qualche accorgimento in più, tutto sarà più semplice.

L’acqua da sola non basta. Per alleggerirsi dai chili in eccesso, serve l’aiuto di principi attivi estratti dalle piante per eliminare le tossine che causano la ritenzione e che permettono di farci avere la pancia piatta.

Un’ottima Tisana detox è così composta:

Tarassaco, Cardo mariano e Carciofo purificano il fegato, la Regina dei prati ha azione drenante mentre la Menta corregge il sapore e sgonfia.

Per fare più pipì invece puoi preparare questo decotto:

Le prime tre piante stimolano la diuresi e la Liquirizia ha azione digestiva ed antinfiammatoria.

Il rito della tisana, ahimè non è da tutte! Sempre di fretta, sempre più di corsa, non c’è tempo nemmeno di fermarsi 5 minuti per mettere a scaldare l’acqua.
Non abbandonare l’idea della fitoterapia. Oggi infatti trovi soluzioni green già pronte per l’uso come Nutridiur bustine, ovvero pratiche tisane solubili contenenti Asparago, Centella e Matè utili per gli inestetismi della cellulite e per ritrovare la silhouette.

ACNE E SOLE

Speravi che col sole l’acne si asciugasse ed invece brufoli e comedoni sono ancora ben visibili sul tuo volto.
Questo è un problema che riguarda tante ragazze in quanto un’eccessiva stimolazione ormonale altera la produzione di sebo e, soprattutto a cavallo del ciclo, si può notare una maggiore “fioritura”.

Oltre a curare l’alimentazione per non appesantire il fegato, agisci dall’interno con rimedi fitoterapici ed esternamente con cosmetici naturali che fin da subito minimizzino gli inestetismi.

Se hai voglia di prepararti delle Tisane, una miscela specifica per purificare la pelle è questa:

Hai già abbandonato il mood infusi e decotti caldi? Ricorri a questi integratori:

  • Bardana TM, depurativo e drenante cutaneo da associare all’Olio di Enotera, indicatissimo per le infiammazioni della pelle.
  • Florase Derma, capsule contenenti Passiflora, fermenti lattici e betacarotene per contrastare l’acne soprattutto quando sei stressata; abbinaci anche EIS Pelle dove i macerati idroalcolici di Polipodio e Romice svolgono il ruolo di spazzini.
  • Lei, regolatore ormonale in gocce a base di Lampone e Mirtillo rosso che agisce a 360° sui disagi del ciclo; a questo puoi associare Bilixir Bevanda in cui gli estratti di Boldo, Cardo e Carciofo favoriscono la depurazione.

La beauty routine specifica per l’acne è la seguente:

  1. Mousse Detergente per pulire il viso mattina e sera da smog e impurità.
  2. Fluido Antirughe Opacizzante che idrata e toglie l’effetto lucido.
  3. Maschera Scrub all’Argilla Verde da applicare una volta a settimana per disinfettare più in profondità i pori.
  4. Polvere di Riso Universale Translucent per garantire al make-up un finish perfetto e di lunga durata. Trasparente sulla pelle, si adatta a tutte le tonalità e tipi di carnagione, creando un effetto uniforme e luminoso.

 

COMBATTI LA STITICHEZZA SENZA LASSATIVI

Un problema che riguarda soprattutto l’universo femminile è la stitichezza. Le più fortunate ne soffrono occasionalmente, ma per tante è un cruccio che si presenta quotidianamente.

Sicuramente influiscono gli ormoni, la sensibilità individuale ai cambi di stagione, alimentazione e stress, come pure il sovraccarico di impegni che una donna deve affrontare a casa, al lavoro ed in famiglia.

I lassativi sono la risposta più immediata per l’evacuazione, però col tempo possono dare dipendenza.
E’ bene quindi assumerne il meno possibile a favore invece di un approccio più delicato ed ugualmente efficace.

Adotta uno stile di vita più sano e regolare: cambia l’alimentazione riducendo l’apporto di grassi ed aumentando il consumo di fibre (sia crude che cotte).
Forse non bevi abbastanza ed allora preparati delle Tisane da sorseggiare durante la giornata a base di semi di Finocchietto selvatico e di Aneto che favoriscono la digestione, pezzi di Mela e fiori di Acacia ricchi di mucillagini amiche dell’intestino, oppure foglie di Noce e di Boldo che ne promuovono la depurazione.

Cerca di attenerti ad un orario regolare così da inviare al cervello lo stimolo ad andare in bagno con una certa puntualià.

Fai più attività sportiva. La sedentarietà rallenta i movimenti peristaltici, quindi una bella passeggiata quotidiana, sicuramente giocherà a favore.

Se tutto ciò non bastasse, ricorri a qualche integratore naturale non invasivo come Erbaregola Delicato, compresse contenenti tarassaco, triphala e polygonum che stimolano dolcemente le funzioni fisiologiche intestinali senza l’impiego di antrachinoni.
Altrimenti è utile PlantagoLax, bustine solubili di fruttooligosaccaridi da fibra della cicoria che permettono il regolare transito.

Sei incinta? Può andare bene un cucchiaino di Carbonato di Magnesio capace di rallentare il passaggio delle feci nell’intestino in modo che si reidratino e lo svuotamento è più facile e senza spinte.

Chi soffre di diverticoli infiammati deve invece ricorrere alla cuticola di Psillio che aumenta la massa fecale senza aggravare la situazione.

ZERO STRESS PRIMA DEGLI ESAMI

La fine della scuola e l’avvicinarsi degli esami spostano il tuo organismo in modalità OFF in quanto vengono prodotte sostanze capaci di mettere in allarme come l’adrenalina che aumenta il battito cardiaco, provoca tensioni e fa stare parecchio in ansia.

In certi periodi lo stress è inevitabile ma non bisogna subire passivamente ed aspettare che finisca. Piuttosto, occorre affrontarlo senza che la salute, e quindi gli studi, ne risentano.

La Scutellaria è una buonissima pianta antistress. Preparane 2 o 3 tazze da sorseggiare calde durante gli studi: aiuterà a rilassarti, a calmare gli stati ansiogeni e favorirà l’apprendimento.

Il tuo corpo può lanciare segnali di SOS in vari modi. Nei momenti critici potresti alzarti già al mattino con il mal di testa perchè una mente che non ha riposato bene può soffrire già appena svegli.
Prima di coricarti, metti in un bicchiere d’acqua un cucchiaino di Belson Plant in cui rosolaccio, luppolo, tiglio e valeriana rilasseranno corpo e cervello.

Quando invece la tensione ti causa indolenzimento, AxiMagnesio è l’integratore che fa per te.
I diversi sali di magnesio infatti, abbinati alla vitamina B6, contribuiscono a rilassare le fibre muscolari e a dare più energia per studiare.

L’apparato digerente è molto sensibile ai disturbi emozionali causando meteorismo o acidità. Proteggi lo stomaco con le mucillagini dei fiori blu della Malva e l’Estratto Concentrato Analcolico di Zenzero che favorisce la digestione ed evita i bruciori di stomaco.

Memoria e concentrazione invece vengono garantite da Eleutero+, stick bevibili contenenti eleuterococco, codonopsis, olivello spinoso e tulsi, tutte piante adattogene in grado di gestire al meglio le capacità individuali e lo stress.

SCOPRI COME ELIMINARE I LIQUIDI IN ECCESSO

“Uffa, i pantaloni mi tirano sulle cosce, ho le caviglie che sembrano due tronchetti e tra un po’ devo andare al mare con le mie amiche! Come faccio?”

Quante volte, guardandoti allo specchio, ti sei trovata in questa situazione? Gambe gonfie e cuscinetti localizzati sono segnali di un cattivo drenaggio che già da ora deve essere affrontato.

La guerra alla ritenzione idrica si fa su tre fronti differenti: curando l’alimentazione, facendo più attività fisica ed utilizzando prodotti naturali specifici per migliorare la diuresi.

Noi siamo ciò che mangiamo, pertanto via dalla tavola gli alimenti ricchi di zuccheri e gli alcolici in quanto si depositano in grasso, ma limita anche il sale perchè trattiene acqua.
Non esagerare coi latticini che spesso causano gonfiori e quando vai a far la spesa ricordati che i cibi confezionati sono ipercalorici.

Bere tanta acqua non è sufficiente per eliminare la ritenzione idrica. Bisogna chiedere aiuto alle piante i cui principi attivi stimolano il drenaggio.
Preparati Tisane a base di Pilosella, Ortosiphon e Tè verde da portare in ufficio o in palestra nel pratico Thermos Start-Up.

Le più pigre possono optare per dei preparati in gocce come EIS Drenaggio in cui l’estratto di Ononide e di Alisma aumentano il volume delle urine, oppure fare un’associazione di più tinture madri per arrivare più decise alla causa del problema.
Se sei gonfia per colpa degli effetti secondari della pillola, mixa le TM di Gramigna e Tarassaco dall’effetto depurativo e drenante, oppure quelle di Finocchio e di Levistico che aiutano a mantenere la pancia piatta.

Ci sono donne che fanno fatica a bere acqua durante la giornata. Per loro sono indicate tutte quelle formulazioni contenenti succhi o aromi naturali che danno un buon sapore.
Unico Dren è un concentrato di piante stimolanti il drenaggio come l’Equiseto, la Centella ed i peduncoli del Ciliegio e puoi sceglierlo tra i gusti di ananas e mirtillo.