Officinalis è un luogo dedicato a voi e al mondo delle piante, la nostra preziosa fonte di benessere.
en

COMBATTI LA STITICHEZZA SENZA LASSATIVI

Un problema che riguarda soprattutto l’universo femminile è la stitichezza. Le più fortunate ne soffrono occasionalmente, ma per tante è un cruccio che si presenta quotidianamente.

Sicuramente influiscono gli ormoni, la sensibilità individuale ai cambi di stagione, alimentazione e stress, come pure il sovraccarico di impegni che una donna deve affrontare a casa, al lavoro ed in famiglia.

I lassativi sono la risposta più immediata per l’evacuazione, però col tempo possono dare dipendenza.
E’ bene quindi assumerne il meno possibile a favore invece di un approccio più delicato ed ugualmente efficace.

Adotta uno stile di vita più sano e regolare: cambia l’alimentazione riducendo l’apporto di grassi ed aumentando il consumo di fibre (sia crude che cotte).
Forse non bevi abbastanza ed allora preparati delle Tisane da sorseggiare durante la giornata a base di semi di Finocchietto selvatico e di Aneto che favoriscono la digestione, pezzi di Mela e fiori di Acacia ricchi di mucillagini amiche dell’intestino, oppure foglie di Noce e di Boldo che ne promuovono la depurazione.

Cerca di attenerti ad un orario regolare così da inviare al cervello lo stimolo ad andare in bagno con una certa puntualià.

Fai più attività sportiva. La sedentarietà rallenta i movimenti peristaltici, quindi una bella passeggiata quotidiana, sicuramente giocherà a favore.

Se tutto ciò non bastasse, ricorri a qualche integratore naturale non invasivo come Erbaregola Delicato, compresse contenenti tarassaco, triphala e polygonum che stimolano dolcemente le funzioni fisiologiche intestinali senza l’impiego di antrachinoni.
Altrimenti è utile PlantagoLax, bustine solubili di fruttooligosaccaridi da fibra della cicoria che permettono il regolare transito.

Sei incinta? Può andare bene un cucchiaino di Carbonato di Magnesio capace di rallentare il passaggio delle feci nell’intestino in modo che si reidratino e lo svuotamento è più facile e senza spinte.

Chi soffre di diverticoli infiammati deve invece ricorrere alla cuticola di Psillio che aumenta la massa fecale senza aggravare la situazione.

ZERO STRESS PRIMA DEGLI ESAMI

La fine della scuola e l’avvicinarsi degli esami spostano il tuo organismo in modalità OFF in quanto vengono prodotte sostanze capaci di mettere in allarme come l’adrenalina che aumenta il battito cardiaco, provoca tensioni e fa stare parecchio in ansia.

In certi periodi lo stress è inevitabile ma non bisogna subire passivamente ed aspettare che finisca. Piuttosto, occorre affrontarlo senza che la salute, e quindi gli studi, ne risentano.

La Scutellaria è una buonissima pianta antistress. Preparane 2 o 3 tazze da sorseggiare calde durante gli studi: aiuterà a rilassarti, a calmare gli stati ansiogeni e favorirà l’apprendimento.

Il tuo corpo può lanciare segnali di SOS in vari modi. Nei momenti critici potresti alzarti già al mattino con il mal di testa perchè una mente che non ha riposato bene può soffrire già appena svegli.
Prima di coricarti, metti in un bicchiere d’acqua un cucchiaino di Belson Plant in cui rosolaccio, luppolo, tiglio e valeriana rilasseranno corpo e cervello.

Quando invece la tensione ti causa indolenzimento, AxiMagnesio è l’integratore che fa per te.
I diversi sali di magnesio infatti, abbinati alla vitamina B6, contribuiscono a rilassare le fibre muscolari e a dare più energia per studiare.

L’apparato digerente è molto sensibile ai disturbi emozionali causando meteorismo o acidità. Proteggi lo stomaco con le mucillagini dei fiori blu della Malva e l’Estratto Concentrato Analcolico di Zenzero che favorisce la digestione ed evita i bruciori di stomaco.

Memoria e concentrazione invece vengono garantite da Eleutero+, stick bevibili contenenti eleuterococco, codonopsis, olivello spinoso e tulsi, tutte piante adattogene in grado di gestire al meglio le capacità individuali e lo stress.

SCOPRI COME ELIMINARE I LIQUIDI IN ECCESSO

“Uffa, i pantaloni mi tirano sulle cosce, ho le caviglie che sembrano due tronchetti e tra un po’ devo andare al mare con le mie amiche! Come faccio?”

Quante volte, guardandoti allo specchio, ti sei trovata in questa situazione? Gambe gonfie e cuscinetti localizzati sono segnali di un cattivo drenaggio che già da ora deve essere affrontato.

La guerra alla ritenzione idrica si fa su tre fronti differenti: curando l’alimentazione, facendo più attività fisica ed utilizzando prodotti naturali specifici per migliorare la diuresi.

Noi siamo ciò che mangiamo, pertanto via dalla tavola gli alimenti ricchi di zuccheri e gli alcolici in quanto si depositano in grasso, ma limita anche il sale perchè trattiene acqua.
Non esagerare coi latticini che spesso causano gonfiori e quando vai a far la spesa ricordati che i cibi confezionati sono ipercalorici.

Bere tanta acqua non è sufficiente per eliminare la ritenzione idrica. Bisogna chiedere aiuto alle piante i cui principi attivi stimolano il drenaggio.
Preparati Tisane a base di Pilosella, Ortosiphon e Tè verde da portare in ufficio o in palestra nel pratico Thermos Start-Up.

Le più pigre possono optare per dei preparati in gocce come EIS Drenaggio in cui l’estratto di Ononide e di Alisma aumentano il volume delle urine, oppure fare un’associazione di più tinture madri per arrivare più decise alla causa del problema.
Se sei gonfia per colpa degli effetti secondari della pillola, mixa le TM di Gramigna e Tarassaco dall’effetto depurativo e drenante, oppure quelle di Finocchio e di Levistico che aiutano a mantenere la pancia piatta.

Ci sono donne che fanno fatica a bere acqua durante la giornata. Per loro sono indicate tutte quelle formulazioni contenenti succhi o aromi naturali che danno un buon sapore.
Unico Dren è un concentrato di piante stimolanti il drenaggio come l’Equiseto, la Centella ed i peduncoli del Ciliegio e puoi sceglierlo tra i gusti di ananas e mirtillo.

 

AFFRONTA IL CICLO CON UNA TISANA

Il ciclo è quell’appuntamento che una volta al mese le donne aspettano. Le più fortunate, non risentono di grossi problemi, ma per la maggior parte invece è un vero e proprio stress.
Ad esso infatti, si accompagnano dolori addominali, mal di testa, pancia gonfia, nervosismo e sbalzi d’umore.
Prima di ricorrere a dei farmaci, prova ad affrontare il ciclo con le erbe.

Per i dolori al basso ventre puoi prepararti una tisana così composta:

Contro il mal di testa è efficace questa miscela:

Quando all’arrivo del ciclo sembra che la tua pancia scoppi come un palloncino, è utile questo mix:

Ansia, agitazione ed umore altalenante contrastali così:

QUANDO IL COLON SI ARRABBIA

La sindrome da colon irritabile è un’infiammazione che si manifesta con dolori addominali, irregolarità intestinali come stitichezza o diarrea e flatulenza.
Ne soffrono maggiormente le donne nelle quali poi vengono evidenziati altri disturbi quali stanchezza, mancanza di concentrazione e cefalea.

Prima di intraprendere qualsiasi terapia, occorre capirne la causa ed agire di conseguenza.

  • Quando la colite è associata a disordini alimentari, ovvero cibi ricchi di glutine, latticini o troppi zuccheri, bisogna modificare le abitudini a tavola. Sostituisci il pane comune con le Tostatine Leggere composte dalle farine di riso e quinoa, dolcifica con la polvere di Stevia e come snack mastica 1-2 tocchetti di Cioccolato Fondente.
    Assumi inoltre la TM di Agrimonia per spegnere l’infiammazione abbinata a quella di Peonia per ripristinare il normale equilibrio.
  • Se la causa è legata all’uso di antibiotici, è necessario depurare il colon con Natur Moor composto da erbe palustri “pulitrici” e  ripopolare la microflora con i fermenti lattici Florase Intest coadiuvati dall’estratto di finocchio.
  • C’entra la primavera? Colo Plant Stagioni Calde è una tisana già pronta a base di piantaggine, camomilla, rosolaccio e malva capace di calmare l’intestino infiammato da “calore” e minimizzare i fastidi.
  • Dopo un periodo di forte stress è facile avere dei disordini intestinali. La TM di Nepeta con i probiotici PegaStress fanno ripartire l’organismo nella maniera giusta, garantendo leggerezza e regolarità.

UN CORPO DA SBALLO

Vuoi un programma di remise en forme alimentare e fisica per migliorare il tuo aspetto? Poche e semplici regole e l’obiettivo sarà raggiunto.

Il giro vita purtroppo è il punto debole di tante donne, in quanto i chili di troppo tendono ad accumularsi proprio a livello addominale; ciò è ancor più evidente se si soffre di meteorismo e gonfiori.

Non darti per vinta! Per affrontare in maniera decisa il problema occorre cambiare le abitudini a tavola, fare movimento ed affidarsi alla fitoterapia.

Parti da una colazione sana a base di 2-4 Gallette di Riso, qualche cucchiaino di Confettura di Susina (che magari agevola anche l’intestino) ed un bicchiere di Latte d’Avena.
Bisogna infatti limitare tantissimo gli zuccheri raffinati, il glutine ed il lattosio per scaricare l’organismo dalle sostanze che appesantiscono.

Prima dei pasti principali, metti in un bicchiere d’acqua una pipetta di Gastro Plant in cui Cannella, Zenzero e Liquirizia stimolano la funzione digestiva ed essendo piante “calde” contrastano la formazione ed il deposito dei liquidi.

Per asciugarti maggiormente ed azzerare la buccia d’arancia su cosce e polpacci, è necessario fare dei trattamenti anticellulite mirati.
Il Fango Dren Iodase va massaggiato con movimenti rotondi così che gli estratti d’alghe, Edera e Sambuco penetrino più in profondità per sciogliere anche il grasso più resistente; non importa avvolgerti in metri e metri di cellophan perchè è formulato in modo tale che non cola e nemmeno puzza!
La prima settimana, ripeti il rituale 3 volte di seguito, la seconda 2 volte con qualche giorno di pausa tra un’applicazione e l’altra, poi, dalla terza settimana, ritagliati un solo giorno di trattamento.

Quotidianamente invece, stendi la Crema Actisom Iodase i cui principi attivi di caffeina ed escina hanno allo stesso tempo un’azione drenante e lipolitica.
Già dopo le prime applicazioni noterai un giro-coscia sensibilmente più ridotto.

NO AGLI OSSIBUCHI

L’osteoporosi è una patologia caratterizzata dalla porosità delle ossa ed è determinata dalla progressiva perdita di calcio. Esso è il principale componente dello scheletro e quando manca, la persona è maggiormente esposta al rischio di fratture.

Sono più vulnerabili le donne in quanto la massa ossea è inferiore a quella dell’uomo e dopo la menopausa, si riscontra un lento indebolimento a causa del calo degli estrogeni, gli ormoni che stimolano l’azione delle cellule del tessuto osseo.

L’assorbimento del calcio è spesso legato alla presenza della vitamina D; con l’avanzare dell’età, la ridotta esposizione al sole ed una maggiore sedentarietà, molti medici oggi consigliano una supplementazione di questi due nutrienti per ridurre il rischio di fragilità.
Cal-Mag-Zinc è un integratore naturale che contiene calcio, magnesio, zinco e vitamina D-3 bilanciati così da supportare l’apparato scheletrico nei momenti in cui c’è bisogno di maggior sostegno.

L’osteoporosi può essere legata a disturbi intestinali. Il colon infiammato infatti, fa sì che non ci sia l’adeguato assorbimento di vitamine e minerali che, non venendo trattenuti, vengono eliminati con le feci.
Zefirus Col è un mix di gemmoderivati di Ontano, Noce e Mirtillo rosso che, assunto in abbinamento con l’estratto secco di Curcuma, attenua l’infiammazione e favorisce la ripresa.

Anche un eccessivo consumo di farmaci può contribuire alla fragilità ossea. E’ bene fare una pulizia intestinale con Unico Intestino, uno sciroppo a base di Aloe, fruttoligosaccaridi e Boldo che elimina le tossine accumulate, mentre le capsule Beneflor, a base di inulina, fermenti lattici e Giuggiolo proteggono le mucose ed evitano il cosiddetto “intestino colabrodo”.

 

E ORA DIETA

Guai ad andare sulla bilancia il martedì dopo Pasqua. Meglio passare direttamente alla fase successiva cioè quella della colazione light con Caffè di Cicoria (tanto, è buono anche non zuccherato), 2-4 Gallette di Riso Integrale con Quinoa e poca Confettura bio.

Prima di uscire di casa, prepara la Tisana Detox, una miscela di erbe officinali che favoriscono i fisiologici processi di depurazione e mettila nel Thermos Start-Up così da poterla sorseggiare calda.

Il gonfiore addominale post festività e l’intestino un po’ in subbuglio sono piuttosto comuni: Enteroshield è un integratore composto da Baobab, Agrimonia e Triphala capace di stimolare la digestione e favorire la regolarità.
Quando c’è anche dolore è utile Zefirus Col in quanto gli estratti di Ontano, Ribes e Noce riducono tale fastidio.

AIUTIAMO IL CUORE A TAVOLA

Smettere di fumare e fare più attività fisica non sono sufficienti per far stare in salute il cuore. Bisogna prestare maggiore attenzione a quello che si mangia e non sottovalutare l’aiuto delle erbe.

La dieta mediterranea è riconosciuta a livello internazionale come la migliore. Rivolgiti ad un bravo nutrizionista che sappia darti i giusti consigli per il tuo benessere e che prepari un diario alimentare da seguire quotidianamente.

Tieni comunque presente che:

  1. E’ bene ridurre glutine e latticini, eliminare l’alcol, rinunciare agli zuccheri raffinati ed ai fritti. Prediligi invece i vegetali, il pesce ed i cereali integrali, compresa la Quinoa.
    Sostituisci il pane con le Gallette di Riso Integrale o con il Pan Dextrin, non usare dolcificanti sintetici ma opta per la Stevia in polvere e se ti prende la voglia di dolce, mastica qualche tocchetto di Cioccolato Fondente senza zucchero.
  2. Bevi Tisane detox per mantenere pulito l’organismo sfruttando i benefici delle foglie di Boldo, della radice di Curcuma e dei semi di Finocchio.
  3. Occhio allo stress! Troppa agitazione può far sballare i battiti. La Tintura Madre di Cardiaca contrasta le aritmie, mentre le compresse Prexosan a base di Olivo, Eucommia e Biancospino regolano la pressione arteriosa.
  4. Coloro che hanno la tendenza ad avere alti i valori di colesterolo e glicemia, troveranno beneficio con l’ausilio di RegoLipid in quanto Berberis, Cromo e Banaba agiscono favorevolmente contro la sindrome metabolica.
  5. Elimina sigarette e alcol. Enanda può aiutarti nell’impresa perchè i fitocannabinoidi (non estratti dalla Cannabis ma da Echinacea, Elicriso e Magnolia) sono utili per azzerare le dipendenze.

RIEMPI IL TROLLEY CHE SI PARTE!

Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi! Tantissimi italiani approfitteranno della chiusura delle scuole e delle aziende per farsi qualche giorno di svago.

Per non incappare nell’ansia da “cosa mi porto in viaggio”, ecco alcuni consigli pratici:

  • Che tu vada al mare o in montagna non importa, un protettivo per il sole ti occorre. La Crema Solare Viso Combi unisce due prodotti in uno, ovvero la crema SPF 30 allo stick aree sensibili SPF 50+ per proteggere il viso con la massima efficacia.
    Tale combinazione è utile anche per coloro che si spostano in città!
  • Il cambio d’aria e di alimentazione può bloccare l’intestino. Aiutalo dolcemente con Erbaregola Delicato, compresse prive di antrachinoni irritanti che favoriscono il transito senza provocare dolore e nemmeno corse in bagno!
  • Anche i pollini non saranno un problema. Depurato Allergy è lo spray salva-naso da utilizzare nelle emergenze per migliorare la respirazione.
  • Zenzero Candito senza zucchero aggiunto da tenere con te in borsa. Aiuta lo stomaco quando hai mangiato troppo o se sopraggiungono nausea e dolori; un pezzettino masticato lentamente stimola la digestione e combatte l’acidità.
  • Tra colombe, uova di cioccolato e vino, il tuo organismo avrà un sovraccarico glucidico non indifferente! Gli stick bevibili Cistoshield che contengono Cranberry, Mirtillo rosso e Astragalo sono utili anche in prevenzione in quanto proteggono la mucosa della vescica e contrastano i pruriti delle zone intime.
  • Per tutti i problemi della pelle, il rimedio universale è l’Aloe Vera Gel puro succo bio; è lenitivo, rinfrescante, cicatrizzante e può essere utilizzato da tutta la famiglia.

FOCUS SULL’ACHILLEA

L’Achillea millefolium L. è una pianta perenne che appartiene alla famiglia delle Asteraceae; cresce spontaneamente nelle regioni temperate fino a 2500 metri un po’ in tutto il mondo, prediligendo i terreni soleggiati e aridi.

Dell’Achillea si utilizzano le infiorescenze o la parte aerea in quanto contengono principalmente olio essenziale, flavonoidi e lattoni sesquiterpenici utili per la digestione, bruciori, acidità di stomaco e spasmi addominali.
Trova beneficio nei problemi circolatori in quanto agisce come vasodilatatore e regola la pressione arteriosa.

Avendo effetto antiemorragico, l’Achillea viene impiegata per trattare le emorroidi sanguinanti e le ferite ulcerose.
Rientra inoltre, tra i metodi tradizionali per risolvere i problemi mestruali e quelli del tratto urinario.

Non presenta controindicazioni se non in caso di allergie verso tale pianta ed è sconsigliata sia durante la gravidanza che in allattamento.

In erboristeria si trova in taglio tisana (Achillea fiori) con la quale fare infusi, decotti e lavaggi, oppure in gocce (Macerato di Pianta Fresca di Achillea, Tintura Madre ) da assumere per via orale il cui dosaggio varia a seconda del peso corporeo.

 

METTI AVANTI LE LANCETTE

Stanotte sposteremo avanti di un’ora le lancette ed è probabile che da domani cominceremo ad accusare, chi più e chi meno, problemi di insonnia.

Irritabilità, nervosismo, stanchezza e fatica ad addormentarsi potranno verificarsi anche in coloro che normalmente hanno riposi notturni regolari ed esaustivi, pertanto è bene conoscere alcune strategie per far fronte allo stress che il cambio dell’ora comporta.

Dormire bene è fondamentale per essere in buona salute e non è sufficiente prendere un ipnotico di sintesi prima di coricarsi perchè comunque questo non garantirebbe un sonno riposante.

Per prima cosa, presta maggiore attenzione all’alimentazione: mangia leggero, prediligendo riso, pesce, zuppe o vellutate. Consuma poca carne, diminuisci i carboidrati, non bere caffè nè bevande zuccherine, elimina del tutto l’alcol.

Per facilitare la digestione puoi prepararti una Tisana così composta da bere come dopo pasto:

Se soffri di acidità e bruciori di stomaco puoi aggiungere le gocce Calma Plant che contengono Angelica e Verbena dalle proprietà sgonfianti ed addolcenti della mucosa gastrica.

I bambini potrebbero risentire maggiormente del cambio dell’ora e per evitare che facciano i capricci somministra loro le gemme del  Fico e del Tiglio: al di sopra dei 3 anni di età, puoi infatti già rivolgerti alla gemmoterapia che dà ottimi riscontri ed è priva di rischi.

Quando necessiti di maggiore regolarità è necessaria la melatonina: Notte è un integratore in compresse che contiene Escolzia, Valeriana e 1 mg di melatonina che aiuta a ritrovare il normale ritmo circadiano.