Officinalis è un luogo dedicato a voi e al mondo delle piante, la nostra preziosa fonte di benessere.
en

IL SOLE MI DA’ ALLA TESTA

Possibile che quando vado in vacanza mi viene sempre il mal di testa? Sì, ma se riesci a risalire alla causa e lo previeni non sarà più un problema.

  1. Può essere stress da viaggio? I giorni che precedono la partenza sono frenetici: in ufficio vuoi che sia tutto sistemato, fai di corsa gli ultimi acquisti, devi organizzare la casa e preparare la valigia! Direi che una certa agitazione è normale che si manifesti.
    Stare calma e mettere tutto in fila è sicuramente utile per prevenire l’emicrania. Nutriregular Relax è un integratore che alleggerisce dalle tensioni e facilita il buonumore grazie agli estratti di Luppolo e Melissa.
  2. Può essere per l’altitudine? Se la tua meta è la montagna è facile che l’aria diversa possa scaturire dolore alle tempie: assumi le gocce PSC Ginkgo Biloba che porta maggiormente ossigeno al cervello (attenzione perchè può interferire con certi farmaci) ed abbinalo al magnesio (Magnesium 375) che contrasta i sintomi di affaticamento.
  3. Può essere che dormi male? La mancanza di riposo inluisce sul benessere psicofisico del giorno seguente. Notte Plus sono compresse contenenti Escolzia, Valeriana e Tiglio che favoriscono il sonn0 e la melatonina dà regolarità al ritmo sonno-veglia. Ottimo anche per il jet-lag.
  4. Può essere colpa di ciò che mangi? In vacanza è facile lasciarsi andare con cibi ai quali il nostro stomaco non è abituato. E poi le quantità: i buffet che invogliano a mettere nel piatto più di quello che ti serve sono dei nemici della digestione.
    Dopo i pasti principali mastica le compresse Enzitime in cui gli enzimi facilitano lo svuotamento gastrico e mantengono regolare l’intestino.

SANGUE AL NASO? FERMALO COSI’

Gli starnuti primaverili possono mettere a dura prova i vasi sanguigni fragili delle vie aeree. Che fare?

La perdita di sangue dal naso viene definita epistassi ed è un problema che non va sottovalutato, soprattutto se non è un episodio sporadico, ma occorre capirne l’origine e trovare la soluzione giusta.

Se è legata alle allergie da pollini, bisogna attenuare tali fastidi con integratori come Allfor-Plus in cui ortica, liquirizia e i lactobacillus favoriscono la funzionalità dell’apparato respiratorio, mentre PSC Ribes nigrum stimola la produzione di cortisone naturale dalla potente attività antinfiammatoria e di sostegno delle difese immunitarie.
Le gemme del Ribes possono essere somministrate anche ai bambini, ad un dosaggio più basso.

Quando le emorragie nasali si verificano indifferentemente tutto l’anno devi rinforzare i piccoli capillari con VegeVen Omeostat, capsule contenenti rusco, centella e salvia cinese che riducono la permeabilità a sostegno dei tessuti delle cavità delle narici.

In certi casi, la fuoriuscita di sangue è legata all’ipertensione. E’ bene allora assumere una compressa al giorno di Magnesium 375 ad effetto rilassante e bere Tisane composte da foglie di Olivo, Tiglio alburno e Cardiaca sommità che regolano la pressione arteriosa.

Un vecchio rimedio naturale della nonna inoltre è la polvere di Equiseto in quanto è un’ottima pianta remineralizzante e cicatrizzante.

BURNOUT E SINDROME DA RIENTRO

Il ritorno ai doveri quotidiani può causare veri e propri disturbi fisici e psicologici come ansia, mal di testa, insonnia e difficoltà di concentrazione; si accende in questo modo la spia che qualcosa nella nostra vita va cambiato.

Lo stress da rientro ed il conseguente malessere che accusiamo sono solo la punta dell’iceberg. Prima di ricorrere all’uso e abuso di sostanze farmacologiche che causano dipendenza, occorre capire cosa sta alla base, affrontare i problemi e cercare di superarli prima che ci travolgano.

Nelle situazioni più gravi si verifica il burnout ovvero un esaurimento da troppo lavoro con stanchezza costante, depressione e diminuzione dell’autostima.

Gradualmente bisogna riadattarsi agli impegni abituali, ricominciando le attività con calma e cercando nuovi hobby e distrazioni ; ad esempio, si potrebbe praticare  sport poichè infonde una maggiore sensazione di benessere grazie alla liberazione di endorfine e di conseguenza vengono allontanate tutte le tensioni.
Anche l’alimentazione riveste un ruolo importante. Occore evitare i piatti difficili da digerire, soprattutto di sera, per non alterare il ritmo sonno-veglia.
Se ciò non è sufficiente si può chiedere aiuto alla fitoterapia.

L’ansia che attanaglia appena si varca la porta della scuola o dell’ufficio può essere contrastata con le gocce di Passiflora TM e se subentra mal di testa e cefalea è bene ricorrere al magnesio (Magnesium 375) un minerale importantissimo per l’equilibrio psicofisico.

Una pianta adattogena molto efficace è il Maqui le cui bacche forniscono l’energia sufficiente per affrontare gli impegni già dal mattino, mentre per la concentrazione CogniMind è in grado di mantenere la testa attiva grazie agli estratti di Goji, Bacopa e Melissa.

Quando l’umore viene messo a dura prova e pensi di gettare la spugna, aiutati con le gocce Eis Serenità in cui Iperico, Avena e Rodiola ricaricano la mente di energia positiva.
Per gli attacchi di panico e le crisi di nervi invece sono ideali i fiori di Bach: Rescue Remedy è il rimedio universale di emergenza per far fronte a tutte le situazioni estreme.

AIUTATI CON IL MAGNESIO

In estate soprattutto, il magnesio è un vero toccasana per la nostra salute; questo minerale infatti, essendo presente in tutte le cellule dell’organismo, è implicato in numerose reazioni enzimatiche e la sua carenza può originare vari disturbi fastidiosi come lo stress, la stanchezza, il nervosismo, l’ipertensione, i crampi e gli sbalzi d’umore.

Dove si trova? Frutta e verdura ne sono ricchi, ma anche cereali integrali e legumi sono ottime fonti; purtroppo la cottura e la lavorazione degli alimenti ne disperdono una grande quantità, per cui è necessario, in caso di fabbisogno, ricorrere a degli integratori naturali che contengano magnesio in forma altamente assimilabile.

Magnesium 375 è indicato per chi ha disturbi cardiaci e di pressione alta, per chi ha problemi di stipsi in quanto contrasta la secchezza delle feci e previene la formazione di gas nel tratto gastrointestinale, nonchè per le ossa, in modo particolare per le donne in menopausa, perchè promuove l’aumento della densità ossea. Magnesium Fizz è la formulazione in polvere da sciogliere direttamente in acqua (al gusto di limone), ideale da bere durante la giornata.

Magnesium K è un integratore in cui sono associati magnesio e potassio, i macrominerali che ricoprono un ruolo di primaria importanza a livello di recupero muscolare.
L’attività fisica induce un incremento delle perdite di acqua e sali minerali che devono essere compensate per preservare la capacità dell’organismo di resistere ed adattarsi allo sforzo. Un intenso allenamento può aumentare la domanda e/o la perdita di magnesio, causando debolezza muscolare, mentre il potassio aiuta a mantenere in buono stato le fibre, soprattutto dopo le performance.

Per il benessere mentale, il rimedio appropriato è AxiMagnesio in cui è presente anche la vitamina B6. I ritmi frenetici, gli impegni lavorativi e familiari, nonchè l’umore instabile richiedono un surplus di tali nutrienti, in quanto particolarmente utili in caso di surmenage psicofisico.
Magnesio + B6 sono preziosi alleati dell’umore poichè, grazie ad un effetto tonico e ad una profonda azione calmante, aiutano il riposo notturno, contrastano nervosismo, ansia e lievi stati depressivi.

SEI PRONTO PER LO SPORT?

Le calde giornate primaverili invogliano a fare più sport open air anche in previsione dei weekend con gli amici al mare. Tutto ciò è positivo, ma il tuo fisico è pronto per il tour de force?

  1. Non trascurare i dolori. La vita sedentaria tende a far assumere posture errate ed un’incontrollata attività fisica può acuire le infiammazioni. Varia il più possibile l’allenamento (facendoti seguire da un personal) ed assumi EIS Articolazioni, gocce a base di Ribes, Frassino e Ginepro che tonificano l’apparato osteo-articolare ed alleggeriscono dalle tensioni.
  2. Occhio ai traumi. Distorsioni, slogature e lussazioni devono far modificare o sospendere gli allenamenti per non rendere ancor più critico lo stato di salute. Per agevolare la guarigione, 1-2 volte al giorno preparati un impacco di Argilla Rossa (o, se hai poca diimestichezza, utilizza la Geo Argilla Verde in tubo già pronta); tale rimedio fa riassorbire più velocemente l’infiammazione e contrasta la formazione di liquidi.
  3. Controlla il cuore. Tachicardia ed ipertensione sono fenomeni che possono provocare brutti scherzi! Usa il cardiofrequenzimetro e monitora i valori per non affaticarti ulteriormente; assumi inoltre, compresse di Magnesio (Magnesium 375) che regolarizzano e contrastano gli spasmi.
  4. Dimagrisci. E’ inutile volersi esercitare in certi sport quando il peso risulta eccessivo. Meglio facilitare il dimagrimento con l’ausilio di DrenaLinfa che depura ed elimina i liquidi inn eccesso, e Caffè Verde che stimola il metabolismo.
  5. Pollini. Praticare sport all’aria aperta significa affrontare il rischio delle allergie da pollini. La risposta più sicura sono le compresse Allfor Plus in cui Ribes, Ortica, Rafano e i lactobacilli aumentano le difese e minimizzano i fastidi a naso ed occhi.

DOLCI SOLUZIONI PER LA CERVICALE

Posture scorrette e tensioni muscolari sono i maggiori responsabili dei problemi al collo.
Se ci pensi, il rachide cervicale è sottoposto a continui movimenti e quando questi non vengono eseguiti correttamente, s’infiamma e crea dolore. Cercare di migliorare la postura, sia quando siamo seduti che quando ci spostiamo, è la prima cosa da fare.

In fitoterapia, un ottimo rimedio antidolorifico è rappresentato dall’Artiglio del Diavolo in estratto secco (Arpagodol) da assumere alle prime avvisaglie, oppure in Pomata da spalmare localmente. In questo caso, è molto importante anche il massaggio: non basta applicare il prodotto, ma è necessario far penetrare i principi attivi che migliorano la circolazione e calmano l’infiammazione.

Dietro la cervicalgia, può nascondersi un alto fattore di stress. Le compresse di Magnesio (Magnesium 375) regolano le tensioni accumulate e distendono la muscolatura del collo quando è contratta evitando così i fastidiosi dolori.

Le vertebre e i muscoli cervicali sono estremamente sensibili anche agli stati d’animo. L’attitudine a piegare la testa di solito è una prerogativa della persona triste, mentre chi la mantiene alta e dritta riflette sicurezza ed ottimismo. Coloro inoltre, che sanno gestire bene le emozioni soffrono meno.
L’aiuto dei fiori di Bach si rende necessario quando occorre affrontare le problematiche che interessano la mente, per avere poi grossi miglioramenti sul piano fisico. Mustard è il rimedio indicato nei casi di burn out cioè depressioni che maturano negli ambienti di lavoro e causate da stress.
White Chestnut permette di “staccare” soprattutto nei momenti di forte impegno, Agrimony invece è per gli ansiosi, sempre in pensiero che tendono a nascondere la loro infelicità.

LA DIETA CHE MIGLIORA PELLE E CAPELLI

Brufoli, punti neri, forfora e caduta dei capelli sono fenomeni legati principalmente ad un’alimentazione scorretta, abbinata magari a squilibri ormonali, stress e cosmetici inadeguati.

  • PELLE. Sul viso sono presenti tantissime ghiandole sebacee che producono un secreto indispensabile per proteggere la cute dai microrganismi dannosi. La scorretta dieta alimentare, il fumo, l’abuso di certi farmaci ed un periodo di forte stress psico-fisico sollecitano le ghiandole a produrre una quantità maggiore di sebo che ottura i pori provocando la formazione delle imperfezioni.
    Oltre a correggere gli squilibri, purifica il fegato con le gocce di Bardana TM, quindi scegli cosmetici che ti possano aiutare a combattere gli inestetismi.
    La prima regola è quella di pulire bene il volto mattina e sera con la Mousse Detergente Purificante che allontana il trucco, lo sporco ed il sebo accumulato; i pori così liberati, favoriscono l’ossigenazione e sono pronti per assorbire i benefici della Crema-Gel all’Argilla Bianca ed estratti di Cannella, Elicriso e Pompelmo.
    Ogni 7-10 inoltre esegui la Maschera Scrub all’Argilla Verde da lasciare agire alcuni minuti e risciacquare con acqua tiepida, soprattutto dopo qualche stravizio alimentare.
  • CAPELLI. La perdita a ciocche e la formazione di chiazze sono problemi che possono essere migliorati cambiando drasticamente l’alimentazione, assumendo integratori naturali anti-stress e rinforzanti, e sostituendo i vecchi beauty con prodotti delicati e salvacapelli.
    Sì a piatti a base di frutta e verdura con l’aggiunta dei Semi di Chia, Miglio Selvatico e Polline. No ai cibi raffinati e troppo lavorati, ai precotti e alle sigarette.
    Il magnesio (Magnesium 375) è un ottimo minerale rilassante, mentre Hair Formula Plus è l’integratore ricco di ferro, zinco, vitamine ed aminoacidi solforati che mantengono vitali i capelli.
    Le miracolose bacche di Goji caratterizzano la nuovissima linea tricologica Derbe: Goji Sciampo Rinforzante e Balsamo che apportano nutrienti e detergono in maniera semplice ed efficace senza irritare ulteriormente il cuoio capelluto.

5 PICCOLI PROBLEMINI DA RISOLVERE

Tante volte, piccoli inestetismi possono metterci a disagio creando imbarazzo e facendo vivere con l’ansia di non reggere il confronto con l’amica più carina, la collega perfettina, la commessa che ti guarda dall’alto in basso e la vicina di spogliatoio che non si lascia scappare nulla!
Porre rimedio ai problemini è più semplice di quanto tu non pensi, basta utilizzare i beauty giusti.

  1. Brufoli e punti neri. Chi lo dice che l’acne interessa solo le adolescenti? Esistono delle varianti che si sviluppano anche sul viso delle quarantenni provocate da sbalzi ormonali, piuttosto che da cosmetici troppo grassi o dal fegato che chiede aiuto.
    Fatti subito una Maschera Scrub all’Argilla Verde da lasciare in posa alcuni minuti e, dopo averla risciacquata, applica la Crema-Gel all’Argilla Bianca dall’azione riequilibrante e purificante; adotta tale abbinamento e le impurità saranno solo un brutto ricordo.
  2. Occhi gonfi. Borse e occhiaie spengono lo sguardo e ti fanno apparire stanca ed affaticata; la colpa può essere delle ore piccole dei giorni precedenti, come di un periodo particolarmente stressante che stai attraversando. Corri ai ripari assumendo una compressa al giorno di Magnesium 375 per rallentare i ritmi e localmente stendi il Siero Lifting Antiborse e Antiocchiaie che migliora il microcircolo ed attenua i gonfiori.
  3. Unghie fragili. Se le unghie si sfaldano e si spezzano facilmente è dovuto ad una carenza di nutrienti. Prima di colazione deglutisci una fialetta di Tricos, un mix di oligoelementi indispensabili per la salute delle unghie e dei capelli, mentre sotto lo Smalto Rinforzante colorato, applica l’Olio Ristrutturante che combatte la secchezza e lo sfaldamento.
  4. Capelli grassi e untuosi. Nonostante li lavi spesso, i capelli appaiono sporchi e la cute maleodora come se fossi appena uscita da una friggitoria. Evidentemente non usi il detergente giusto.
    Prova lo Shampoo Seboregolatore astringente, purificante e con gli estratti bio di Timo e Salvia che rinfrescano e lasciano un gradevole profumino.
  5. Ascella pezzata. Le maglie stretch contenenti fibre sintetiche in ambienti termoriscaldati rischiano di non far traspirare la pelle; immediatamente si formano antiestetici aloni che rischiano di destare occhiatacce nei tuoi confronti.
    Dopo la doccia mattutina, applica un velo di Quotidiana Zero, l’antiodorante naturale che regola il pH e l’equilibrio cutaneo senza contrastare la sudorazione ma prevenendo la formazione dei cattivi odori.

NON ASPETTARE CHE CADANO

Con l’arrivo dell’autunno i vecchi capelli lasciano il posto a quelli nuovi, ma se questi non ricrescono si assiste alla formazione della calvizie; questo fenomeno interessa purtroppo sempre più giovani ed i primi segni di diradamento si hanno già in età adolescenziale.

Le cause principalmente possono essere:

  1. Predisposizione genetica, quando almeno un familiare ha avuto problemi di diradamento. Contro le informazioni cromosomiche si può fare ben poco se non cercare di ritardare il più possibile la caduta.
  2. Alimentazione scorretta, molte volte povera di vitamine, minerali ed aminoacidi vari che impoveriscono la struttura e ne favoriscono il distacco dalla nuca.
    Oltre a migliorare la qualità dei cibi, è necessario assumere integratori naturali che vadano a sopperire le carenze apportando più nutrienti. MiglioCres Uomo sono compresse contenenti cistina, metionina, zinco, rame, selenio, betacarotene e le vitamine C ed E; inoltre sono presenti gli estratti secchi concentrati di Miglio e Serenoa per contrastare l’inaridimento del bulbo.
  3. Stress che si può manifestare anche con alopecia a chiazze determinata da un eccesso di diidrossitestosterone, un ormone che viene attivato in condizioni di affaticamento. Le capsule di Maqui antiossidante e rivitalizzante abbinate a Magnesium 375 ad azione rilassante ed antistress, riportano in equilibrio l’organismo attivando i meccanismi di difesa.
  4. Prodotti per capelli non idonei. Shampii aggressivi contenenti schiumogeni e conservanti di sintesi e purtroppo il non utilizzo del balsamo, tendono a favorire la caduta.
    Lo Shampoo e le Fiale Humus Vitalis hanno un complesso vitaminico ed estratti vegetali che purificano la cute dal sebo in eccesso ed apportano più nutrienti, nel pieno rispetto della cute e del capello; infine per donare più corpo e volume agli steli fini e cadenti occorre terminare il lavaggio con la Crema Capillare lasciandola in posa sulla chioma per alcuni minuti. Questo balsamo è in grado di combattere l’impoverimento strutturale dei capelli lavati con detergenti alcalini, o trattati con liquidi chimici di acconciatura.

SCHIENA DRITTA

Il dolore alla schiena può essere dovuto ad errate posture assunte durante la giornata. Lo stress, la vita sedentaria ed il sovrappeso contribuiscono inoltre a farci trascurare il problema, consolidando curvature dolorose difficili da correggere.

Chi sta spesso in piedi ha la tendenza di “insaccarsi” cioè curvarsi in avanti perdendo così anche centimetri d’altezza. Talvolta si ha il problema opposto, ovvero la schiena eccessivamente arcuata all’indietro con conseguente sbilanciamento del peso sui talloni. Tali atteggiamenti provocano tensioni e dolori a livello di collo e spalle, fino alla bassa schiena.
E’ necessario correggere gli errori e ripristinare la corretta postura, cercando di tenere la testa in linea con il torace e le spalle in linea con i fianchi; possibilmente inoltre, il ventre va leggermente contratto.

Coloro invece che lavorano seduti, possono assumere posizioni errate perchè poggiano più peso su una natica, oppure si inclinano in avanti perchè troppo distanti dal pc o perchè la seggiola è troppo alta, non sfruttano lo schienale quindi tendono a formare la gobba, o infine perchè accavallano spesso le gambe.
In questo caso, oltre ai dolori di collo, spalle e schiena si  avranno problemi a gambe e caviglie.
L’atteggiamento giusto è quello di portare la schiena più dritta possibile (magari poggiata allo schienale), spalle in linea coi fianchi e testa con il busto.
Non stare seduti su una natica, non accavallare le gambe ed ogni oretta circa è consigliabile alzarsi e fare due passi per riattivare la circolazione.

Per attenuare il dolore puoi massaggiare localmente la Pomata Artiglio del Diavolo i cui estratti vegetali di Arpagofito, Arnica ed Ulmaria hanno attività antinfiammatoria, mentre gli oli essenziali di Cannella, Garofano chiodi e Zenzero tolgono immediatamente la sensazione di malessere.

Se è un periodo particolarmente stressante, puoi assumere quotidianamente una compressa di Magnesium 375 che ha la capacità di rilassare le fibre ed alleggerire le tensioni muscolari.

SINDROME DA RIENTRO

Torni dalle ferie e sei più stanco di quando dei partito; com’è possibile? Probabilmente non hai mai staccato la spina oppure anche in vacanza ti sei dedicato a mille cose e corpo e mente si sono affaticati.
Rispetto al passato gli italiani si concedono non più di una o due settimane di stacco dal lavoro e ciò non è sufficiente a scaricare gli stress accumulati durante l’anno per cui si rientra con la testa pesa, i nervi a fior di pelle, l’intestino in tilt ed una fiacca generale.

La concentrazione post vacanze può esser stimolata assumendo 1-2 sticks bevibili di Eleuteo+ i cui estratti di Eleuterococco, Aronia, Tulsi ed Olivello spinoso danno la giusta carica mentale senza innervosirti ulteriormente. Lasciane qualcuno anche sul posto di lavoro ed aprilo quando le batterie cominciano a scaricarsi.

Appena qualcuno ti urta, scatti? Hai bisogno di 1 compressa al giorno di Magnesium 375, un integratore altamente biodisponibile di questo minerale importantissimo per il sistema nervoso.
Il deficit di magnesio infatti favorisce il rilascio degli ormoni dello stress (catecolamine e corticosteroidi) con conseguente irritabilità, emicrania e difficoltà ad addormentarsi.

Il cambio delle abitudini alimentari sono massacranti per stomaco ed intestino che si ritrovano a lavorare con pietanze nuove ed orari diversi.
Sensi Colon Relax è un rimedio naturale composto dagli estratti secchi di Melissa, Finocchio, Camomilla e dall’olio essenziale di Menta Piperita efficaci in caso di meteorismo e gonfiore intestinale.

Il fito-carburante per l’organsmo quando è a terra e non può permettersi di stare nell’ozio è la Spirulina, un’alga verde ricca di sali minerali e vitamine (soprattutto di ferro) che dà energia, già dal mattino appena svegli.

MAGNESIO, L’ALLEATO DELLA SALUTE

Il magnesio è uno dei più importanti e abbondanti minerali presenti nel corpo umano. Partecipando infatti ad oltre 300 reazioni biochimiche, risulta essenziale per la crescita, la costituzione del tessuto osseo, la difesa immunitaria, la produzione di energia, l’attività nervosa, cerebrale e muscolare, in particolare quella relativa al muscolo cardiaco.

Le evidenze scientifiche sulle proprietà salutari del magnesio hanno ormai raggiunto un numero impressionante e riguardano molti settori della salute. La sua funzione principale è quella di trasferire l’energia ricavata dai diversi nutrienti introdotti con la dieta a tutte le cellule dell’organismo.

Dove si trova? Il magnesio è reperibile in quasi tutti gli alimenti, in percentuali diverse.
Le maggiori fonti alimentari sono i legumi, i cereali integrali e la frutta secca, ma anche il cacao ed il cioccolato amaro ne sono ricchi.

Secondo diversi studi, il suo fabbisogno giornaliero è di 6 mg/die/kg, ma per gli sportivi o i forti stressati il dosaggio può aumentare fino a 10 mg/kg. La razione giornaliera raccomandata (RDA) per gli adulti in Europa dalla Scientific Committee For Food è di 375 mg/die (Magnesium 375).

Importantissima è la biodisponibilità ovvero la facilità con cui tale minerale viene assorbito nell’organismo e la misura con cui è disponibile per apportare dei reali benefici. Affinchè ciò avvenga, occorrono delle sostanze trasportatrici che permettono al magnesio di entrare con successo nella cellula e dare giovamento.

A cosa serve il Magnesio?

  • Stress ed affaticamento compromettono la naturale trasmissione degli impulsi nervosi quindi rallentano la capacità di adattamento con conseguenze negative sul sistema immunitario.
  • Contrasta la depressione in quanto la serotonina (l’ormone del buonumore) necessita della presenza del magnesio per essere sintetizzata dall’organismo.
  • Durante la settimana che precede il ciclo, il magnesio è in grado di migliorare significativamente la tensione nervosa, il gonfiore e gli sbalzi d’umore, mentre nella menopausa previene i fenomeni di fragilità scheletrica, attenua le vampate e la tachicardia notturna, ed influenza il benessere mentale.
  • Emicrania e mal di testa vengono attenuati grazie al ruolo di controllo dell’eccitabilità nervosa.
  • Protegge il cuore soprattutto in funzione della sua azione ipotensiva.
  • Partecipa alla mineralizzazione del tessuto osseo.
  • Quando il magnesio è carente, i muscoli rimangono contratti, pertanto gli sportivi in particolar modo, ma anche chi soffre di crampi e disturbi endocrini dovrebbe integrarne la dieta.
  • Facilita lo svuotamento intestinale.
  • La carenza di magnesio accelera l’invecchiamento.
  • Migliora l’utilizzo ed il metabolismo del glucosio.