Officinalis è un luogo dedicato a voi e al mondo delle piante, la nostra preziosa fonte di benessere.
en

GLI INTEGRATORI UTILI IN PALESTRA

Notizie recenti hanno riportato l’attenzione sulle sostanze (legali o meno) per gonfiare i muscoli, circolanti all’interno delle palestre.
Chi pratica determinati sport ed il culturismo in particolare, molte volte invidia il corpo tonico e muscoloso dei body builder ed è magari disposto ad assumere beveroni e compresse per raggiungere velocemente tali risultati, senza pensare alle probabili controindicazioni.

Qui di seguito, analizziamo i pro e i contro degli integratori assolutamente consentiti:

  • Proteine del siero del latte (Absolute Whey) rappresentate in modo particolare dalla caseina. Esse vengono assorbite a livello intestinale e sono gli elementi fondamentali per la costruzione dei muscoli; se assunte prima dell’allenamento contrastano il catabolismo muscolare, ritardano la formazione di acido lattico e consentono di allenarsi più a lungo, mentre dopo favoriscono la costruzione post sforzo.
    Non sono consigliate a coloro che hanno problemi epatici e renali perchè sovraccaricano di lavoro tali organi.
    I vegani e gli intolleranti al latte possono utilizzare Absolute Soy in cui le proteine vengono estratte dalla soia.
  • Aminoacidi ramificati (BCAA) sono Leucina, Isoleucina e Valina che hanno importanti funzioni plastiche. Durante l’allenamento i BCAA vengono rilasciati dal fegato e trasportati dal sangue ai muscoli per fortificarli ed aumentare l’intensità e la durata delle performance.
    Anche in questo caso non bisogna esagerare col dosaggio per evitare affaticamento di fegato e reni.
  • L’estratto di Tribulus terrestris (Tribosid) potenzia la produzione di testosterone, aumentando la massa muscolare ed il recupero post allenamento. Dosi eccessive causano agitazione ed irritabilità.
  • La carnitina (L-Carnitine) è un aminoacido non essenziale utile allo smaltimento dei grassi per produrre energia, mentre la glutamina (L-Glutamine) è indispensabile in situazioni di aumentato turnover proteico. Non eccedere con la loro assunzione per non sovraccaricare l’organismo.
  • Creatina è un derivato aminoacidico coinvolto nel mantenimento delle riserve energetiche cellulari. Essa è in grado di incrementare la forza durante l’allenamento di grande intensità ed accelerare il ripristino dell’energia tra una serie e l’altra di esercizi.
    Dosi elevate appesantiscono reni e fegato.

PER DIMAGRIRE, L’IMPORTANTE E’ MUOVERSI

Sudare e bruciare calorie è la regola principale per perdere peso, ma se la corsa non ti piace, la bicicletta t’annoia, il nuoto è troppo impegnativo, pesi e squat non fanno per te, ecco alcune attività che potrebbero coinvolgerti in maniera divertente:

  • Fit balli è un termine generico che sta ad indicare coreografie dance abbinate ad allenamenti muscolari che divertono, tonificano e favoriscono la socializzazione.
    Glam Dance è la versione moderna dell’aerobica dove si eseguono figure base di danza con movimenti più sinuosi e ritmati. Il risultato? Un total body che unisce coordinazone, divertimento e ritmo cardiaco.
    All’ultima Fiera del Fitness è stata presentata come nuova disciplina la Country Dance, in cui i balli stile Far West sono integrati ad esercizi di tonificazione. Questa disciplina scolpisce gambe e addome e magari contribuirà a farti prendere al lazo il tuo cavaliere!
    In tema Mundial, ecco che arriva la Samba Fit dove il classico ballo caraibico viene aggiornato con varianti dance che tonificano non solo il lato B, ma tutto il corpo.
  • Miley Cyrus ha sdoganato il Twerking, ma il fenomeno del momento è il ritorno dell’hula hoop, il mitico cerchio che va fatto roteare intorno ai fianchi.
    Rispolverate quindi il vecchio giocattolo della mamma (magari, chiedetele qualche consiglio) e fatelo ondeggiare durante la pausa di lavoro. Il risultato saranno addominali d’acciaio ed una maggiore armoniosità nei movimenti.
  • Vuoi bruciare i grassi ridendo? Segui un corso di Rebound Air in cui si salta su un tappeto elastico; tale disciplina prevede esercizi di gambe, braccia e addome (utilizzando eventualmente anche dei pesetti) mentre si sale e si scende allegramente.
    Il rebound air asciuga la silhouette, tonifica i muscoli e riduce lo stress.

SPIRITO DI ADATTAMENTO

L’omeostasi è la tendenza naturale di ogni organismo vivente a conservare la propria stabilità funzionale. Questo equilibrio è mantenuto nel tempo, anche al variare delle condizioni esterne o interne, grazie a specifici meccanismi di autoregolazione.

L’allostati è invece l’insieme dei processi che l’individuo attiva di fronte alle modificazioni dell’ambiente per mantenere stabile il proprio equilibrio; si tratta quindi di una serie di eventi che coinvolge l’uomo determinando risposte fisiologiche e comportamentali, finalizzate all’adattamento.

Le piante adattogene favoriscono il ripristino dell’equilibrio omeostatico, regolando le fluttazioni allostatiche ed agendo come normalizzatrici, in quanto sostengono la naturale capacità di gestire lo stress.
Tali vegetali correggone le alterazioni sia in difetto che in eccesso e, diversamente dagli stimolanti, non impongono una reazione forzata, nè hanno effetto eccitante.

Un individuo che possa fare affidamento sulla buona capacità del proprio organismo di mantenere stabilità ed equilibrio, è in grado di affrontare gli eventi con serenità d’animo e prontezza.
Talvolta capita di trovarsi improvvisamente in situazioni stressanti tali per cui necessitiamo di un supporto esterno, senza compromettere la naturale lucidità.
Eleteuro+ è una formulazione composta da piante adattogene e toniche che non impone all’organismo una reazione forzata, ma promuove risposte efficaci ed immediate per la soluzione del problema: Eleteurococco, Codonopsis, Tulsi, Aronia ed Olivello spinoso garantiscono un’azione sinergica per fronteggiare stress temporanei o prolungati.

Quando serve: ai cambi di stagione, in situazioni di debolezza, durante l’attività sportiva, per supportare le attività mnemoniche, e in tutti i casi di esaurimento fisico e mentale.

 

SPORT PER TUTTI E DUE

Sei anche tu una di quelle che senza la compagnia in palestra si annoia e dopo alcuni ingressi lascia scadere l’abbonamento? Oppure ti piace la competizione e da sola non trovi gli stimoli giusti per svolgere l’attività fisica? O magari invece sei una di quelle a cui piace allenarsi assieme al poprio fidanzato?
L’unica alternativa possibile è quella di dedicarti ad uno sport di gruppo:

  • Crossfit è un circuito di esercizi che definisce i muscoli, tonifica e fa dimagrire.
    Tale sport, ora molto in voga è indicatissimo per tutti coloro che amano alternare i pesetti, agli squat, alle trazioni,..
  • Spinning in cui tutti pedalano ad armi pari, ovvero stessa bike, stesso percorso, e stesso allenamento.
    Non essendo uno sport in cui sono previsti salti o grosse prove dinamiche, può essere affrontato anche dalle persone un pò più in carne.
  • Fit Boxe in cui, a ritmo di musica, si danno calci e pugni contro un sacco, bruciando tantissime calorie e mettendo alla prova i propri muscoli. L’unica accortezza è quella di condividere lo stesso sacco con una persona che abbia circa la stessa prestanza fisica.
  • Balli di gruppo. Dai ritmati caraibici al sensuale tango, passando per la scatenata zumba fino ai classici valzer e mazurka: la parola d’ordine è divertirsi e fare movimento!

MAGNESIO, L’ALLEATO DELLA SALUTE

Il magnesio è uno dei più importanti e abbondanti minerali presenti nel corpo umano. Partecipando infatti ad oltre 300 reazioni biochimiche, risulta essenziale per la crescita, la costituzione del tessuto osseo, la difesa immunitaria, la produzione di energia, l’attività nervosa, cerebrale e muscolare, in particolare quella relativa al muscolo cardiaco.

Le evidenze scientifiche sulle proprietà salutari del magnesio hanno ormai raggiunto un numero impressionante e riguardano molti settori della salute. La sua funzione principale è quella di trasferire l’energia ricavata dai diversi nutrienti introdotti con la dieta a tutte le cellule dell’organismo.

Dove si trova? Il magnesio è reperibile in quasi tutti gli alimenti, in percentuali diverse.
Le maggiori fonti alimentari sono i legumi, i cereali integrali e la frutta secca, ma anche il cacao ed il cioccolato amaro ne sono ricchi.

Secondo diversi studi, il suo fabbisogno giornaliero è di 6 mg/die/kg, ma per gli sportivi o i forti stressati il dosaggio può aumentare fino a 10 mg/kg. La razione giornaliera raccomandata (RDA) per gli adulti in Europa dalla Scientific Committee For Food è di 375 mg/die (Magnesium 375).

Importantissima è la biodisponibilità ovvero la facilità con cui tale minerale viene assorbito nell’organismo e la misura con cui è disponibile per apportare dei reali benefici. Affinchè ciò avvenga, occorrono delle sostanze trasportatrici che permettono al magnesio di entrare con successo nella cellula e dare giovamento.

A cosa serve il Magnesio?

  • Stress ed affaticamento compromettono la naturale trasmissione degli impulsi nervosi quindi rallentano la capacità di adattamento con conseguenze negative sul sistema immunitario.
  • Contrasta la depressione in quanto la serotonina (l’ormone del buonumore) necessita della presenza del magnesio per essere sintetizzata dall’organismo.
  • Durante la settimana che precede il ciclo, il magnesio è in grado di migliorare significativamente la tensione nervosa, il gonfiore e gli sbalzi d’umore, mentre nella menopausa previene i fenomeni di fragilità scheletrica, attenua le vampate e la tachicardia notturna, ed influenza il benessere mentale.
  • Emicrania e mal di testa vengono attenuati grazie al ruolo di controllo dell’eccitabilità nervosa.
  • Protegge il cuore soprattutto in funzione della sua azione ipotensiva.
  • Partecipa alla mineralizzazione del tessuto osseo.
  • Quando il magnesio è carente, i muscoli rimangono contratti, pertanto gli sportivi in particolar modo, ma anche chi soffre di crampi e disturbi endocrini dovrebbe integrarne la dieta.
  • Facilita lo svuotamento intestinale.
  • La carenza di magnesio accelera l’invecchiamento.
  • Migliora l’utilizzo ed il metabolismo del glucosio.

 

PEDALANDO IN BICICLETTA

La primavera è la stagione ideale per fare passeggiate in bicicletta con tutta la famiglia; per noi adulti sicuramente è un ottimo antistress e la possibilità di fare attività fisica dopo una settimana di lavoro sedentario, mentre per i nostri figli è l’occasione per godersi una giornata all’aria aperta con i genitori, alla riscoperta dei colori della natura.

Prima di uscire, proteggi te e la tua famiglia dalle insidie fastidiose primaverili!
Che facciate la pedalata nel parco o che andiate in campagna, non importa: i pollini li troverete ovunque e se siete allergici è bene assumere le gocce di Aller Nutra a base di Ribes Nero, Echinacea, Ontano, Adathoda ed altri fitoestratti in grado di contrastare tutti gli agenti irritanti.
Tali gocce sono prive di effetti collaterali e possono essere somministrate anche ai bambini dimezzando la dose.

La pelle va difesa dai raggi solari anche se non sei al mare!
Prima di uscire, spalma la Crema Solare Viso Antimacchia con protezione medio-alta che azzera i fenomeni di iperpigmentazione e fotinvecchiamento. Ricordati di scendere anche su collo e décolleté perchè sono zone sensibili e soggette ad avvizzimento.
Sulle spalle e sulle altri parti del corpo scoperte puoi scegliere la protezione più adatta al tuo colorito. Se è la prima volta che metti a nudo tali zone, massaggia l’Emulsione Solare SPF 30 che garantisce protezione senza ostacolare l’abbronzatura, ma se hai la pelle molto sensibile e delicata e sei bianca come la mozzarella, è meglio partire con l’Emulsione Solare SPF 50 per evitare rossori serali.
Ai bambini invece non far mancare la giusta copertura, per cui nebulizza su viso e corpo (anche sotto la t-shirt) la Crema Spray Bimbi SPF 50+ , una formulazione estremamente delicata, adatta proprio ai più piccoli. E’ molto pratica da applicare e veloce da assorbire, per cui i bambini non faranno troppe storie!

Lungo il tragitto è facile stancarsi: per ricaricare te e la tua famiglia con la giusta vitalità, sciogli in mezzo litro d’acqua o succo di frutta non zuccherato, 3-4 cucchiaini di polvere di Baobab, ricco di sali minerali e vitamine naturali per darti un’inesauribile fonte di energia.

MUSCOLI VINCENTI

Ripetere lo stesso tipo di allenamento per troppo tempo si rischia di fare solo fatica senza apportare benefici ai muscoli; pare quasi infatti, che il nostro corpo si abitui agli stessi carichi ed ai soliti movimenti e dopo tanto sudore, nessun miglioramento!

D’accordo sempre col tuo personal, fatti compilare un programma di allenamento che si diversifichi durante la settimana, sia proprio come tipologia di movimento che di carico, e con esercizi intercambiabili.

Un’idea niente male per essere un perfetto sportivo potrebbe essere:

  • giorno 1 esegui allenamenti specifici con pesetti e bilancieri per la costruzione del muscolo;
  • giorno 2 dacci dentro con il lavoro aerobico tipo corsa, spinning o altro;
  • giorno 3 torna alla scheda con esercizi in super-set per migliorare la resistenza muscolare;
  • giorno 4 metti ancora alla prova il cuore con step, bici, ellittica, corsa…;
  • giorno 5 allunga i muscoli con pilates oppure rilassati con lo yoga.

Per ottenere risultati in breve tempo, stai attento all’alimentazione: diminuisci l’apporto di carboidrati a favore di proteine e fibre. Dopo l’allenamento muscolare, assumi anche un misurino di Absolute Whey disciolto in un bicchiere d’acqua fredda, oppure latte, yogurt o succo di frutta. Si tratta di un integratore a base di proteine del siero del latte, indispensabili per far fronte ai continui processi di smontaggio (catabolismo) e di montaggio (anabolismo) delle strutture corporee.

Prima dell’allenamento invece, deglutisci qualche compressa di BCAA, aminoacidi a catena ramificata ad alto potere anabolico ed anticatabolico, nonchè energetico.
I BCAA sono utili anche per gli esercizi di endurance perchè contribuiscono alla riduzione della fatica nel SNC durante gli esercizi a lungo termine.

Inoltre:

  • Non trascurare il riscaldamento: prima di iniziare l’allenamento prepara i muscoli al lavoro di massa o di resistenza per evitare stiramenti e infortuni.
  • Presta molta attenzione alla respirazione: un esercizio effettuato con una respirazione sbagliata perde di efficacia.
  • Evita movimenti veloci e discontinui che, se eseguiti senza il controllo del proprio corpo, potrebbero causare seri traumi alle fibre muscolari.
  • A fine allenamento, dedica qualche minuto allo stretching in quanto facilita i processi di recupero.

 

 

 

STANCHEZZA PRIMAVERILE

Le prime giornate primaverili che si fanno più soleggiate e cominciano ad allungarsi, comportano una stanchezza generale che determina svogliatezza ed apatia.

Il motivo di tale spossatezza pare proprio sia dovuto all’aumento delle ore di luce e della temperatura che sorprendono il nostro organismo, il quale si deve adattare per fronteggiare nuovamente gli impegni quotidiani.

Al mattino, fai una buona colazione con cereali integrali e Polline, ed assumi le compresse di Spirulina, l’alga ricca di sali minerali e vitamine (compreso ferro e betacarotene), indispensabili per la nostra energia. Tali nutrienti non fanno sentire la stanchezza e non mettono appetito.

Per la primavera è utile l’estratto secco di Eleuterococco, un ottimo adattogeno in grado di migliorare la resistenza fisica e psichica, mentre il 5 HTP è un integratore a base di Griffonia il cui principio attivo (il triptofano) è un precursore della serotonina, l’ormone che attiva tutte le funzionalità dell’uomo.

Durante la giornata, se ti senti fiacca preparati uno smoothie! Versa nel mixer pezzetti di frutta e verdura di stagione accompagnati da yogurt naturale; otterrai una bevanda morbida e vellutata, piuttosto densa e ricca di vitamine e minerali sazianti ed energetici, ideali in ogni momento della giornata.

Approfitta delle belle giornate per fare un po’ di sport all’aria aperta, stimolando le endorfine che favoriscono il benessere psicofisico.

Cura l’alimentazione: riduci i lipidi e dai più spazio ai cibi a basso indice glicemico come il riso ed i cereali integrali che prolungano la sensazione di sazietà.
Utilizza nella composizione dei tuoi piatti più verdura e legumi, mentre la frutta mangiala lontano dai pasti.

APATIA E STANCHEZZA

“Ci sono mattine che non prendo il via, neanche se mi spingono!” Capita in certi periodi, come durante i primi tepori primaverili, di svegliarsi e non avere la carica giusta per affronatre la giornata.
Ciò si ripercuote sul fisico con scarsa energia oppure apatia mentale, dove anche il più semplice ragionamento richiede uno sforzo sovrumano.

Per ricaricare le batterie servono dei tonici come Vitalerbe, flaconcini contenenti Ginseng, Rosa Canina, Maca, Cola, Guaranà e Ontano i cui principi attivi entrano in circolo subito per darti la giusta carica e farti sentire meno la stanchezza durante la giornata.

Coloro che sono avanti con l’età e che necessitano invece di un adattogeno più “tranquillo”, l’integratore giusto è Gelévital Senior, i cui sali minerali e vitamine provengono dal mondo delle api: miele, polline, propoli e pappa reale, con l’aggiunta della papaia dall’attività antiossidante e protettiva delle cellule neuronali.
Questo prodotto è indicatissimo anche in caso di ipertensione, in quanto non è un eccitante e non provoca tachicardia.

Se invece sei uno di quelli che nemmeno la seconda sveglia riesce a buttar giù dal letto, assumi prima di uscir di casa una palettina di Ginseng Estratto Molle tal quale o diluito in acqua. Questo “tiramisù” è eccezionale in tutti quei momenti di stanchezza estrema, ma bisogna prestar attenzione a non abusarne.

Per ritrovare la lucidità mentale è utile Eleutero+, pratici sticks bevibili contenenti Eleuterococco, Codonopsis, Tulsi, Aronia ed Olivello spinoso che aumentano l’energia e migliorano la memoria, mentre per i giovanissimi è indicatissimo l’MG di Betulla Bianca semi che agisce sulla concentrazione scolastica, dando ottimi risultati sulle performance mentali.

BODYGUARD CONTRO LO STRESS

Per contrastare gli effetti negativi dello stress e prevenirne le conseguenze, il mondo vegetale offre una categoria di rimedi molto specifici: le piante adattogene.

L’Eleuterococco è un arbusto la cui radice, secondo la Medicina Tradizionale Cinese, ha proprietà tonica del QI di rene (organo sede dell’energia ancestrale) e di tutto l’organismo.
Tra i primi adattogeni che la ricerca moderna ha convalidato, si distingue per l’attività immunomodulante, immunoprotettiva, antinfiammatoria, antiossidante, nonchè metabolica (regola la resitenza insulinica) e neuroprotettiva. Ecco perchè l’Eleuterococco è ideale quando si sta passando un periodo di notevole esaurimento con profonda debilitazione, difficoltà di concentrazione e memoria; la scarsa vitalità si associa ad una debole resistenza, soprattutto per quanto riguarda le infezioni batteriche e virali, in particolare respiratorie e cutanee.
Il quadro è accompagnato da irritabilità e disturbi metabolici come ipercolesterolemia, iperglicemia, alterazione dei valori pressori e altro ancora.

Nella fisiologia cinese la milza regola i fluidi dell’organismo e distribuisce le energie degli alimenti mentre il polmone governa quelle derivate dalla respirazione e diffonde sulla superficie il QI difensivo a protezione dalle aggressioni esterne. Per il loro effetto tonico sulle funzioni di questi organi, le radici di Codonopsis sono prescritte nei quadri con affaticamento, mancanza di appetito, stanchezza agli arti, diarrea, vomito e nelle tossi croniche con respiro affannoso.
Gli studi attuali confermano queste indicazioni, valutando l’utilità di quest’adattogeno in presenza di astenia con anoressia, debolezza delle funzioni intellettive, respiratorie e digestive (infiammazioni gastriche da stress). Si segnalano inoltre l’azione immunostimolante ed ipotensiva, gli effetti neuroprotettivi e di regolazione metabolica.

Quando la stanchezza psico-fisica si associa a una cattiva digestione, con infiammazioni respiratorie e allergie alle prime vie aeree, ai bronchi e all’intestino è indicato Tulsi: è una specie adattogena di origine indiana che, oltre alle proprietà spasmolitiche gastrointestinali e sistemiche, e di modulazione immunitaria, ha scientificamente evidenziato caratteristiche antisettiche e ipoglicemizzanti.
Le sue indicazioni si sovrappongono a quelle della medicina ayurvedica, che nel proprio linguaggio riferisce di come favorisca la respirazione e calmi la tosse, accenda i fuochi digestivi, dissolva le tossine e favorisca la circolazione.

I frutti di Aronia e quelli di Olivello spinoso, presenti in medicina cinese e vantati da quella tibetana per rinforzare le attività dell’organismo sotto sforzo e in difficoltà, esercitano un’importante azione di tutela in condizioni di sovraccarico allostatico, contrastando lo stress ossidativo cellulare e tessutale.
L’Aronia ha evidenziato attività protettive di stomaco, fegato, vasi e cuore, oltre a proprietà immunomodulanti, antinfiammatorie, batteriostatiche e virustatiche. Ad esse si associa un’azione di regolazione dei valori ematici di grassi, colesterolo e zuccheri, utile in presenza di scompensi metabolici.
L’effetto tonico di Olivello spinoso, la cui azione citoprotettiva è dimostrata a livello di stomaco, fegato, vasi sanguigni, vie respiratorie, neuroni,…si abbina alla correzione degli squilibri immunitari. Oltre a stimolare la rigenerazione di mucose ed epiteli (es. ulcere gastriche, dermatosi), esercita infatti un’azione immunoprotettiva ed immunomodulante, indicata a sostenere l’organismo quando lo stress altera l’efficienza delle sue difese.

Da domani Eleutero+ sarà il tuo bodyguard contro lo stress in quanto contiene tutti questi estratti vegetali e si presenta in pratici sticks bevibili tal quali o diluiti in un bicchiere d’acqua al mattino.

AIUTO, E’ ARRIVATO L’AUTUNNO

Non ci sono più le mezze stagioni, ma quando arriva l’autunno chissà perchè ce ne accorgiamo!
In questo periodo l’umidità, il calo delle temperature e le intemperie condizionano il nostro organismo sia a livello fisico che psicologico, facendoci vivere delle giornate piuttosto irrequiete e doloranti.

Le articolazioni vanno soggette a doloretti che rendono faticosi anche i più semplici movimenti. Se siamo soggetti a problemi articolari, si può utilizzare in prevenzione ArtiLinfa, un integratore a base di linfa di betulla con l’aggiunta dei gemmoderivati di equiseto, ribes nero, pino, vite e betulla, oltre all’oligoelemento rame.
La linfa di betulla depura l’organismo eliminando le tossine, mentre i gemmoterapici tonificano e proteggono le articolazioni.

Con il cambio di stagione si riacutizzano alcune malattie infiammatorie che interessano la pelle come le dermatiti e la psoriasi. Fitodrena C è il drenante cutaneo da assumere a giorni alterni che aiuta a preservare la salute della pelle.

Le giornate s’accorciano ed il grigio dell’autunno ci rende tutti più tristi: combatti l’umore altalenante con Demalin dove l’iperico, la griffonia e la passiflora evitano che la depressione ci travolga.

E la stanchezza? Ah, non ne parliamo! Al mattino a colazione un flaconcino di Vitalerbe darà la giusta carica per affrontare la giornata lavorativa o gli impegni scolastici; ogni flaconcino contiene ginseng, guaranà, maca, cola, ontano e rosa canina dalle proprietà adattogene e rivitalizzanti.

Con l’arrivo dell’autunno puntuali arrivano anche i primi raffreddamenti: previeni mal di gola, tosse, catarro e febbre con EIS Difese, un integratore in gocce a base di echinacea e di altri fitoderivati atti ad alzare le difese naturali dell’organismo.

E come dice il proverbio: “Prevedere per provvedere e prevenire”.

PAPPA REALE: IL CIBO DELLE REGINE

Osservando un alveare, notiamo che un nugolo di api ronzano e si danno da fare alacremente per la sopravvivenza, ognuna con un proprio compito. Tutte sono sterili, tranne una sola: l’ape regina. Solo lei è in grado di riprodursi e deporre le uova e ciò è dovuto al cibo altamente energetico di cui si nutre, ovvero la pappa reale.

Le api che hanno il compito di nutrire le larve, si cibano di polline che poi viene trasformato da ghiandole apposite in pappa reale, una gelatina di color bianco-crema giallo e dal sapore acidulo, ricca di proteine.
La pappa reale viene data a tutte le larve per i primi due o tre giorni di vita, poi invece viene destinata solo a quelle che diventeranno regine; questo sarà l’unico alimento a loro riservato per tutta la vita.
In un anno, mediamente, un alveare produce alcune centinaia di grammi di pappa reale per coprire il proprio fabbisogno.

Analizziamo i contenuti di questa preziosa gelatina reale: all’interno sono contenuti 22 aminoacidi tra i quali gli 8 essenziali che noi non siamo in grado di produrre direttamente a partire dal cibo.
Sono presenti le vitamine del gruppo B, oltre alla A, C, D, E, ed inoltre numerosi sali minerali, soprattutto ferro.

La pappa reale è un ottimo nutriente anche per noi perchè può servirci in caso di convalescenza, difficoltà d’accrescimento, stress, intensa attività sportiva, surmenage intellettuale, anemia, inappetenza e depressione. Assunta pura, è piuttosto acidula di sapore, per cui in commercio si trovano dei prodotti a base di pappa reale ma con l’aggiunta di altre sostanze che supportano e completano l’efficacia.

Gelévital è una linea di integratori che unisce la pappa reale, il miele, il polline e la propoli: questa è la composizione del Gelévital classic, indicatissimo per tutta la famiglia.
Gelévital senior vede l’aggiunta della papaia, l’antiossidante che aiuta a restar giovani, mentre Gelévital forte è arricchito dall’estratto di ginseng, ottimo per gli sportivi e per chi è fortemente stressato.