Officinalis è un luogo dedicato a voi e al mondo delle piante, la nostra preziosa fonte di benessere.
en

4 GENNAIO: LA CORSA AI SALDI

Ragazze, finalmente è il nostro momento! La data fatidica dello shopping è arrivata ed ora si parte con l’assalto ai negozi.
Brand rinomati o marchi anonimi non importa, ogni tanto è necessario per la salute lasciarsi andare con la carta di credito e portare a casa il vestito o le scarpe che tanto si desiderava, senza dimenticare l’accessorio che impreziosisce il tutto.

Il problema è che dopo le feste ed esserti abbuffata, hai arrotondato la tua linea e quindi vedi che il pantalone che ti piaceva tanto non s’allaccia oppure che l’abito che stai provando ti fascia eccessivamente.

Cosa fare? O acquisti solo tubini shaping che mascherano i rotolini assotigliando il girovita oppure da domani segui questi consigli:

  1. Metti in 1,5 litri di acqua un misurino di Zero Drenaggio da bere durante la giornata così inizi da subito ad eliminare i liquidi che ristagnano sulle gambe.
  2. Mezz’ora prima dei pasti principali deglutisci 1 compressa di DimaGoji donna che ti aiuta a placare la fame (soprattutto quella nervosa) e favorisce l’aumento del metabolismo con conseguente riduzione dell’assorbimento delle calorie.
  3. Lascia in ufficio Dimagoji ventre; due misurini di questo granulare sciolto in acqua velocizzano la digestione e favorisce lo sgonfiamento.
  4. Una o due volte la settimana fai un trattamento con Iodase Fango anticellulite a base di alghe e di Fosfatidilcolina veicolata che tolgono la “buccia d’arancia” e determinano una riduzione in centimetri delle cosce.
  5. Massaggia tutte le mattine su pancia e fianchi il Fluido Concentrato Iodase Deep Impact F ed alla sera invece la Crema Iodase Deep Impact F ad effetto snellente e rimodellante.

Non dimenticarti inoltre di fare un po’ di sana attività fisica, anche solo una camminata a passo veloce, per bruciare qualche caloria in più.

COSA FARE DOPO LE ABBUFFATE

Come si fa a trattenersi di fronte a ciò che le tavole italiane offrono in questo periodo di fine/inizio anno?
Le feste natalizie sono l’occasione per recarsi a far visita ad amici e parenti ed ognuno insiste per far assaggiare qualche leccornia preparata proprio per l’occasione.
E quando i pranzi e le cene si susseguono con una certa frequenza, lo stomaco comincia a dar chiari segnali di sofferenza.

Per combattere l’acidità ed i bruciori di stomaco puoi prepararti una tisana con Malva fiori e foglie, radici di Altea, fiori di Camomilla, radici di Liquerizia e sommità di Centaurea. Tutte queste piante aiutano nei disturbi gastrici e favoriscono la digestione.
Dopo il pasto altrimenti ci sono le tavolette masticabili di Baobab che calmano il dolore alla pancia oppure le gocce EIS Stomaco dall’attività antinfiammatoria ed addolcente della mucosa gastrica.

Se invece il problema è un eccessivo senso di gonfiore, la tisana deve essere composta dai semi di Finocchio, Anice, Carvi e Cumino, molto gradevole e ad effetto immediato, oppure le capsule masticabili Enzitime al sapore di limone, composte da maltodestrine fermentate che forniscono naturalmente enzimi digestivi.

Hai bevuto troppo? L’unica cosa che puoi fare è cercare di “allungare” il più possibile l’alcol con altri liquidi e quindi ti consiglio nuovamente una tisana, magari depurativa così aiuti anche il fegato a purificarsi.
La miscela può essere composta dai semi di Cardo mariano, dalle radici di Tarassaco, Gramigna e Cicoria e dalle foglie di Menta piperita.
Se vuoi avere un effetto depurativo ed allo stesso drenante per allontanare più velocemente i postumi della festa, puoi altrimenti unire in una stessa bottiglia da 1,5 litri di acqua un misurino di Zero Depurazione ed uno di Zero Drenaggio.
Questo “cocktail analcolico” e dal sapore piacevole farà tornare come nuovi fegato e stomaco.

STRESS DA FINE VACANZE

Ricominciare a lavorare o mettersi nuovamente sui libri dopo le vacanze, non è per niente semplice. Lo stress da rientro può causare infatti, stanchezza, nervosismo e cattivo umore.

Ne soffriamo più o meno tutti e dipende da come abbiamo gestito le ferie! Chi ha approfittato delle vacanze per rilassarsi, staccare la spina dai problemi quotidiani e non ha stravolto i propri bioritmi, non avrà grossi problemi a ritornare alle vecchie abitudini.
Quelli che invece si sono dati alla pazza gioia con orari sregolati, pasti ipercalorici, aperitivi e cocktail sicuramente avranno maggiori difficoltà a riprendere il lavoro.

Per rientrare a regime la Rodiola rosea è un’ottima pianta adattogena che stimola il sistema nervoso ed aiuta a superare la fatica sia fisica che mentale, oppure l’Eleuterococco dalle proprietà immunostimolanti e toniche a livello generale.

Aiutiamo anche il fegato con preparati depurativi per eliminare le scorie accumulate per cui mescoliamo in 1,5 lt d’acqua un misurino di Depurazione ed uno di Drenaggio dal gusto gradevole e quindi piacevole da bere anche in ufficio. Il primo contiene piante a principi attivi amari come carciofo, bardana e tarassaco, mentre il secondo stimola la diuresi e con essa l’eliminazione delle tossine grazie alla spirea, all’equiseto ed al sorbo.

Fai fatica ad addormentarti la sera? Le compresse Notte plus a base di escolzia, valeriana e passiflora favoriranno l’addormentamento e la melatonina in esse presente darà ritmo alle ore di sonno-veglia.

Se il problema principale invece è il risveglio mattutino, allora i flaconcini Vitalerbe daranno la giusta carica per affrontare la giornata di studio o di lavoro: ginseng, cola e guaranà a colazione sono la benzina che ti darà lo sprint in più!

Serve aiuto? Contattaci