Officinalis è un luogo dedicato a voi e al mondo delle piante, la nostra preziosa fonte di benessere.
en

PER STARE MEGLIO, PARTI DAL BASSO

Vacanze finite, si ricomincia col lavoro…e purtroppo si ritorna alle vecchie abitudini.
La sedentarietà, il caldo e l’umidità tipici di questa stagione compromettono la salute degli arti inferiori ed è facile arrivare a sera con gambe e caviglie gonfie e doloranti; è necessario quindi intervenire con rimedi naturali ed efficaci per regalar loro benessere e dinamicità.

Le alte temperature comportano la vasodilatazione dei capillari, mentre lo stare a lungo nella stessa posizione ostacola la circolazione: a farne le spese sono i piedi che alla sera “friggono”, le caviglie che si gonfiano e le gambe che diventano pesanti e stanche. Che fare?

Assumi 2 capsule al giorno di VegeVen a base di Rusco, Centella e Salvia cinese che favoriscono il flusso sanguigno ed irrobustiscono i vasi.
I capillari fragili non permettono un corretto ritorno circolatorio verso il cuore e si creano così edemi e ristagni. A questo punto, devi bere quotidianemente due tazze di una tisana drenante così composta:

E’ necessario modificare le cattive abitudini come lo stare per molto tempo sedute nella stessa posizione, oppure tenere le gambe accavallate, ma anche indossare jeans stretti e tacchi vertiginosi.
Fare movimento con regolarità è il modo migliore per evitare i disturbi venosi, e prima di coricarti abituati a massaggiare una crema specifica come Benex Gel Freddo i cui estratti secchi di Ippocastano, Aloe e Centella apportano ulteriori benefici, mentre l’olio essenziale di Menta piperita dona immediata freschezza.

Quando il problema parte dai piedi, è indispensabile metterli a bagno in un catino con acqua e Sali per Pediluvi in quanto i sali del Mar Morto hanno attività antinfiammatoria, mentre gli oli essenziali di Salvia, Rosmarino e Timo purificano ed attivano la circolazione determinando lo sgonfiamento delle caviglie.

 

 

ROSACEA

La rosacea è un’infiammazione della pelle che si manifesta su, guance, fronte, naso e mento, in modo particolare in persone dalla carnagione chiara.
Ne soffrono soprattutto le donne, ma negli uomini l’inestetismo è ancor più accentuato e grave.

La causa principale della rosacea è di origine ormonale, ma possono subentrare anche problemi psicologici, ansia e stress che alterano l’elasticità dei capillari del viso, che così si dilatano e danno origine all’infiammazione.

Non è facile distinguere la rosacea da un semplice rossore provocato da una forte emozione, piuttosto che da una vampata di calore o da altro, però occorre intervenire prima che il problema peggio pustole di color violaceo, come si può notare spesso negli anziani.

Per contrastare il rossore del viso è fondamentale fare una buona pulizia quotidiana con il Gel Detergente Emolliente e l’Acqua Tonica Rinfrescante Lenitiva specifici per la couperose e tutti gli arrossamenti cutanei.
La pelle deve essere protetta da una crema con filtri solari perchè anche se non siamo più in estate, il sole favorisce la rosacea; a seconda del tipo di pelle, puoi utilizzare la Crema-Gel Base Protettiva dalla texture ultraleggera non grassa che idrata a fondo e protegge, oppure la Crema Nutriente Rigenerante ricca di oli e cere sebosimili per nutrirla e renderla più elastica. Entrambe si avvalgono dei benefici del Mirtillo nero, del Rusco e del Ginkgo Biloba, un pool di piante che migliorano la circolazione e rinforzano i vasi sanguigni del viso.
Nei casi di infiammazione grave, le Ampolle Schiarenti Addolcenti da utilizzare sotto la crema, veicolano più in profondità i principi attivi benefici, donando un immediato senso di freschezza.

Per correggere le discromie, prima di uscire spalma generosamente sul volto la BB Cream che uniforma il colorito regalando un aspetto più sano e luminoso.

Per agire dall’interno, si possono assumere la compresse di VegeVen omeostat, un integratore a base di Salvia cinese, Rusco e Centella, che regola le funzioni del microcircolo e riduce la permeabilità dei capillari.

Alcuni consigli:

  • quando esci all’aria aperta, riparati con delle creme specifiche che contengano anche filtri solari;
  • cerca di arieggiare i locali in cui ti trovi per evitare che si accumuli calore, responsabile del tuo rossore;
  • cerca di seguire uno stile di vita sano ed evitare gli sblazi emotivi.

IN VIAGGIO, SENZA MAL DI GAMBE

Durante un viaggio, che sia in auto che in treno o in aereo, la forzata immobilità, il caldo e il condizionatore troppo alto, possono causare problemi alle gambe.

Crampi, gonfiori e complicazioni circolatorie possono colpire i nostri arti inferiori, soprattutto se affrontiamo viaggi lunghi, per cui, come primo consiglio, si dice di fare delle soste (se ci si sposta in auto) oppure sgranchirsi facendo due passi.

I crampi sono delle contrazioni involontarie e dolorose dei muscoli e si manifestano con dolori improvvisi, soprattutto quando le gambe sono a riposo; inoltre, se tocchiamo il muscolo colpito, sentiamo che è duro e compatto.
A provocare i crampi può essere un’eccessiva sudorazione, in quanto si perdono sali minerali (in particolar modo magnesio e potassio) utili per la funzionalità dei muscoli, oppure una prolungata immobilità che va a scompensare la concentrazione dei minerali, o problemi alla microcircolazione soprattutto quando si sta per parecchio tempo fermi.

Il fastidiosissimo gonfiore agli arti inferiori si manifesta in modo particolare ai piedi ed alle caviglie ed è determinato dalla posizione ferma a sedere mantenuta per troppo tempo. Il piede, restando immobile, non favorisce la circolazione e quindi la parte liquida del sangue filtra dalle pareti dei vasi sanguigni e si deposita nei tessuti circostanti, facendoli gonfiare.

Per prevenire l’insorgenza di questi problemi, bisogna bere tanta acqua ed assumere delle compresse di magnesio e potassio (Magnesium K) prima di mettersi in viaggio perchè tale integratore ridonerà il giusto equilibrio di sali minerali. Inoltre, spalmarsi una crema specifica come VegeVen omeostat i cui estratti vegetali di rusco, ippocastano e cipresso aiuteranno la risalita del sangue, dai piedi fino al cuore, in modo che non ci siano stasi venose.

Buon viaggio a tutti!!!

Serve aiuto? Contattaci