TM di Gramigna Archivi - Erboristeria Online | Officinalis Modena
Officinalis è un luogo dedicato a voi e al mondo delle piante, la nostra preziosa fonte di benessere.
en

CANDIDA: COME FACCIO AD ANDARE AL MARE?

Veronica ha sostenuto l’ultimo esame universatario e sarebbe pronta per andare al mare con gli amici ma proprio oggi è venuta in erboristeria a dirci che purtroppo le è comparsa la candida e non sa come fare.

Un periodo di forte stress come può essere quello scolastico, nei soggetti più sensibili determina l’abbassamento delle difese immunitarie, facilitando l’aggressione di microrganismi dannosi per la nostra salute.
Candida albicans è il nome del fungo che ha colpito la mucosa vaginale di Veronica, si manifesta con pruriti, fastidi durante la minzione e perdite biancastre.

Nella maggior parte dei casi, tale indesiderato ospite è già presente nell’organismo e passa dall’apparato intestinale a quello genitale durante l’espulsione delle feci, oppure nell’atto di lavarsi o ancora utilizzando indumenti (asciugamani, slip,…) contaminati.

Abbiamo consigliato a Veronica l’integratore Yeastrol in cui l’acido caprilico in esso presente combatte la proliferazione fungina nel colon, l’estratto di aglio disinfetta, mentre L-glutamina e zinco riducono la permeabilità intestinale.

Occorre un buon depurativo drenante per facilitare l’espulsione dei malcapitati ospiti. E’ perfetta l’associazione delle TM di Gramigna e di Margheritina da bere durante la giornata.

Infine è necessario rinforzare le barriere: prima dei pasti principali sono utili i fermenti lattici Florase Urol arricchiti dall’azione immunostimolante dell’Echinacea.

I troppi pensieri che affollano la mente vanno allontanati con EIS Serenità, una tisana in gocce contenente Iperico, Avena e Rodiola che calma lo stress ed attiva la serotonina per mantenere alto l’umore.

Sostituisci il vecchio detergente con Intimoshield che aiuta a prevenire fastidi, irritazioni e odori sgradevoli, mentre localmente dà sollievo Intinorm, gel vaginale a base vegetale ad azione antisecchezza, idratante e lenitiva.

SCOPRI COME ELIMINARE I LIQUIDI IN ECCESSO

“Uffa, i pantaloni mi tirano sulle cosce, ho le caviglie che sembrano due tronchetti e tra un po’ devo andare al mare con le mie amiche! Come faccio?”

Quante volte, guardandoti allo specchio, ti sei trovata in questa situazione? Gambe gonfie e cuscinetti localizzati sono segnali di un cattivo drenaggio che già da ora deve essere affrontato.

La guerra alla ritenzione idrica si fa su tre fronti differenti: curando l’alimentazione, facendo più attività fisica ed utilizzando prodotti naturali specifici per migliorare la diuresi.

Noi siamo ciò che mangiamo, pertanto via dalla tavola gli alimenti ricchi di zuccheri e gli alcolici in quanto si depositano in grasso, ma limita anche il sale perchè trattiene acqua.
Non esagerare coi latticini che spesso causano gonfiori e quando vai a far la spesa ricordati che i cibi confezionati sono ipercalorici.

Bere tanta acqua non è sufficiente per eliminare la ritenzione idrica. Bisogna chiedere aiuto alle piante i cui principi attivi stimolano il drenaggio.
Preparati Tisane a base di Pilosella, Ortosiphon e Tè verde da portare in ufficio o in palestra nel pratico Thermos Start-Up.

Le più pigre possono optare per dei preparati in gocce come EIS Drenaggio in cui l’estratto di Ononide e di Alisma aumentano il volume delle urine, oppure fare un’associazione di più tinture madri per arrivare più decise alla causa del problema.
Se sei gonfia per colpa degli effetti secondari della pillola, mixa le TM di Gramigna e Tarassaco dall’effetto depurativo e drenante, oppure quelle di Finocchio e di Levistico che aiutano a mantenere la pancia piatta.

Ci sono donne che fanno fatica a bere acqua durante la giornata. Per loro sono indicate tutte quelle formulazioni contenenti succhi o aromi naturali che danno un buon sapore.
Unico Dren è un concentrato di piante stimolanti il drenaggio come l’Equiseto, la Centella ed i peduncoli del Ciliegio e puoi sceglierlo tra i gusti di ananas e mirtillo.

 

Serve aiuto? Contattaci