Officinalis è un luogo dedicato a voi e al mondo delle piante, la nostra preziosa fonte di benessere.
en

SMETTI PRIMA DELL’ESTATE

Dire addio al fumo prima delle vacanze estive sembra un’assurdità, ma è proprio il periodo migliore perchè così ne trae beneficio anche la pelle. Tanti non rinunciano alle sigarette perchè hanno paura di ingrassare, ma giocando d’anticipo e facendo ricorso alla fitoterapia, non sarà più un problema.

I primi giorni senza nicotina sono i più duri: il tabacco infatti, serviva come scacciapensieri, spezzafame ed antistress, per cui occorre cambiare stile di vita per non ricadere in tentazione.

Per combattere la crisi d’astinenza vanno bene tutti i fitoderivati che promuovono il rilassamento, evitano la tachicardia e favoriscono la ripresa. La TM di Lavanda ha un’azione calmante sul sistema nervoso, agisce contro le emicranie ed è un toccasana come antispasmodico, mentre la TM di Cardiaca è efficace per contrastare le palpitazioni.

Anche la floriterapia è utile: il fiore di Bach Agrimony è indicato per quelli che per non sentire l’ansia e non voler far vedere un loro disagio, usano la sigaretta come valvola di sfogo.

Anni e anni di fumo hanno intossicato pelle, fegato e polmoni; una buona depurazione è necessaria per pulire tali organi ed allo stesso tempo riacquistare un colorito sano e luminoso. Le erbe più indicate sono il Nasturzio ed il Marrubio per l’apparato respiratorio, Salsapariglia e Fumaria come drenanti epatici e cutanei.

Il tabagismo ha bruciato tanta vitamina C: rinforza le difese e combatti i radicali liberi con i preziosi antiossidanti del Tè Verde e dell’Açai in grado di contrastare anche la fame nervosa.

BATTI E RIBATTI

Quando il cuore ha una frequenza di più di 100 battiti al minuto a riposo si parla di tachicardia.  Tale anomalia può essere congenita, oppure causata da stress o eccessivo consumo di alcool, caffè e sigarette.
Si è in presenza invece della bradicardia quando non si hanno più di 50 battiti al minuto.

Un cuore che viaggia a ritmo sostenuto spesso è anche accompagnato da altri problemi quali pressione alta, patologie polmonari e coaguli del sangue.

In fitoterapia, le piante che aiutano a rallentare i battiti sono il Biancospino e la Cardiaca, disponibili sia in preparati che in taglio tisana.

E’ del tutto normale avere delle palpitazioni quando si è nervosi e agitati a causa di preoccupazioni in famiglia e sul lavoro. Per fronteggiare la tachicardia in questo caso, oltre a ricorrere alla TM di Cardiaca, è necessario munirsi di un ottimo antistress come Ansileve che favorisce la tranquillità ed il buonumore grazie agli estratti secchi di Rodiola, Melissa e Griffonia.

Un po’ di adrenalina durante il giorno va bene, ma alla sera ostacola il sonno.  Prima di coricarsi, l’accoppiata giusta è la tisana Relaxis e le gocce di Biancospino MG. La prima prepara all’addormentamento ed il secondo regolarizza la frequenza.

Ci sono situazioni in cui si verifica normalmente il batticuore. Quando ad esempio si mangia tanto, l’apparato digerente deve affrontare un surplus lavorativo ed il cuore interviene in suo aiuto pompando più velocemente; oppure quando si fa sport in quanto si ha la necessità di far arrivare più ossigeno ai vari organi.
Nel primo caso occorre una tisana digestiva, mentre nel secondo un po’ di riposo.

Serve aiuto? Contattaci