Officinalis è un luogo dedicato a voi e al mondo delle piante, la nostra preziosa fonte di benessere.
en

TE LO SI LEGGE IN FACCIA

“Sei il ritratto della salute” è un complimento che ci viene rivolto quando stiamo bene. Viceversa, quando c’e qualcosa che non va, sul nostro viso appaiono segnali inequivocabili di malessere.

  1. Occhiaie. La mancanza di sonno affatica i tessuti dell’occhio, i capillari si dilatano e di conseguenza la zona circostante diventa più scura.
    Combatti l’insonnia con le gocce Notte Adulti; ne bastano solamente 30 mezz’ora prima di coricarsi per addormentarsi prima e fare bei sogni.
  2. Brufoletti e forfora. L’alimentazione o l’accumulo di tossine a livello epatico possono provocare la formazione di foruncoli e sebo. Le TM di Bardana e Fumaria sono ottime per stimolare una profonda purificazione ed ossigenare i tessuti.
  3. Pallore. Quando il viso è molto pallido e non per motivi costituzionali, potrebbe essere anemia. Succede quando i globuli rossi sono poveri di emoglobina e la pelle pertanto appare più bianca.
    La mancanza di ferro può esser dovuta ad una cattiva alimentazione, a disturbi legati al ciclo mestruale oppure all’intestino come le emorroidi.
    Mangia più carne, vegetali a foglia verde e succo di limone ed assumi per 3 mesi le compresse Iron Complex in cui il ferro (di origine naturale) è coadiuvato dalla vitamina C, dal rame e dall’acido folico che ne permettono un miglior assorbimento.
  4. Peli sul viso. La presenza di peluria soprattutto vicino al mento potrebbe esser la conseguenza di ovaio policistico.
    Si tratta dell’aumento delle dimensioni dell’ovaio, accompagnato dalla formazione di tante piccole cisti che ostacolano la produzione di ormoni femminili e relativi squilibri.
    Riduci drasticamente i carboidrati ed assumi al mattino a digiuno l’Oligolito SI-ME, un’associazione di minerali in microconcentrazione ed una compressa di cromo (AxiCromo); tale abbinamento migliora il metabolismo degli zuccheri con immediati benefici a livello endocrino e cutaneo.

VIA LA ZAVORRA

Tutti sono d’accordo: l’autunno è la stagione migliore per depurarsi. L’organismo si avvicina al letargo invernale, il metabolismo rallenta e si ha bisogno di eliminare il superfluo per restare in salute.
Fegato, reni, intestino e pelle sono pronti proprio in questa fase di rallentamento a ricevere le naturali strategie di depurazione e garantire benefici a 360°.

Scorie e tossine tendono a depositarsi negli organi emuntori causando pesantezza, difficoltà digestive e mancanza di forze.
Per una potente azione disintossicante è utile EIS Fegato, un concentrato di Cardo mariano, Cristantello e Curcuma, mentre per la pelle sono indicate le gocce di TM di Bardana.

La cellulite non è un problema solo estivo! Le sostanze estranee che sono in circolo causano ritenzione idrica e lo sciroppo MetoDren Detoxine contenente Betulla, Bardana e Tarassaco da sciogliere in acqua favorisce la loro eleiminazione.

Il gonfiore addominale e la stanchezza possono essere contrastate con le capsule di Carciofo in cui la cinarina attiva il fegato e stimola la digestione, mentre gli acidi caffeilchinici permettono di  recuperare le energie.

Con il freddo ci preoccupiamo meno della nostra pelle, ma commettiamo un grosso  errore in quanto le impurità si accumulano e ci vorrà più tempo, all’arrivo della bella stagione, per eliminare la zavorra.
Almeno una volta a settimana concediti un’esfoliazione che libera la cute dalle cellule morte, stimola la circolazione e l’ossigenazione. Lo Scrub ai Cristalli di Zucchero può essere utilizzato sulla pelle asciutta per un trattamento incisivo sulle parti più secche come gomiti, ginocchia e talloni, oppure sotto la doccia per un’azione più delicata su décolleté, interno braccia e interno coscia.

DEPURATI E RIPARTI

Approfitta del cambio dell’armadio per fare pulizia anche dentro di te. Con l’arrivo dell’autunno è necessario depurarsi e ricaricare d’energia corpo e spirito.

Per purificare la pelle la pianta top è la Bardana: essa è in grado di stimolare la funzionalità epatica con ottimi benefici a livello cutaneo. Dopo 15 giorni di trattamento circa si noteranno già i primi miglioramenti sul tuo volto che avrà meno brufoli e punti neri.
Alla TM di Bardana puoi affiancare la TM di Tarassaco per velocizzare la fuoriuscita delle tossine. Nello stesso bicchiere d’acqua unisci i due macerati da pianta fresca affinchè possano lavorare in sinergia e ripeti 2-3 volte al giorno, meglio se lontano dai pasti.

Se capita spesso di alzarti al mattino già con la pancia gonfia, intervieni prontamente con le compresse Depur Fegato a base di estratti secchi di Carciofo, Tarassaco, Cardo Mariano e Melone. Questo integratore infatti è in grado allo stesso tempo di purificare e stimolare i succhi gastrici grazie alla cinarina ed agli altri principi attivi.

L’autunno è la stagione nella quale si manifestano maggiormente i dolori a collo, schiena e gambe. La curcumina contenuta nell’estratto secco di Curcuma ha la capacità di migliorare la funzionalità del fegato e di proteggere le articolazioni.

Hai mai pensato di smettere di fumare? Potrebbe essere arrivato il momento giusto! Purifica i polmoni con l’infuso di Nasturzio (o Crescione) dalle proprietà depurative, pettorali e atabagiche; sorseggialo anche al lavoro perchè ha pure un effetto dissetante.

La depurazione intestinale è indispensabile se in estate hai assunto farmaci che hanno scombussolato i tuoi ritmi; fai una cura per almeno due mesi con PegaStress, i fermenti lattici (Lactobacillus helveticus + Bifidobacterium longum) che regolarizzano sia in caso di stitichezza che di diarrea, mentre lontano dai pasti assumi le gocce di MG di Noce che attivano così le naturali difese intestinali.

Serve aiuto? Contattaci