Officinalis è un luogo dedicato a voi e al mondo delle piante, la nostra preziosa fonte di benessere.
en

FREDDO, PIOGGIA E UMIDO: AHI, AHI, AHI…

In questa stagione dove freddo, pioggia e umido la fanno da padrone è molto facile accusare dolori e doloretti sparsi sul nostro corpo. Sembra quasi che le nostre articolazioni tutt’a un tratto comincino a scricchiolare come rami secchi ed i movimenti risultano faticosi a causa di un’eccessiva rigidità muscolare.

I dolori osteoarticolari sono proprio quelli che si manifestano durante i cambi climatici, soprattutto quando l’umidità appesantisce l’aria e l’unico sollievo è quello di stare vicino ad un bel caminetto acceso!

Le parti del corpo che maggiormente soffrono sono il collo e la schiena. Il dolore cervicale si presenta acuto ed improvviso, impedendo i normali movimenti della nuca e spesso è associato a nausea, ronzii auricolari e vertigini, oppure può espandersi verso l’alto, provocando emicrania, o scendere verso il basso, compromettendo la schiena e le braccia.
Il mal di schiena può essere più o meno esteso e può interessare la parte alta, con relativo indolenzimento del collo, la parte centrale che rende difficili i movimenti laterali, oppure la bassa schiena che provoca forti dolori nei piegamenti o mentre si cammina e a volte anche quando si è sdraiati.

Per dare un immediato conforto, basta massaggiare il Gel all’Artiglio del Diavolo sulla zona indolenzita perchè genera una delicata e piacevole sensazione di calore che va a sciogliere le articolazioni irrigidite.

Il calore aiuta a togliere l’umidità assorbita dal nostro organismo per cui metti nel forno a microonde la Termo Sciarpa, in caso di cervicale, oppure il Cuscino Termico Caldo Freddo se il dolore riguarda la schiena: i semi vegetali di cui sono ripieni, diventano caldi e rilasciano un piacevole tepore che fa bene alle ossa ed alle articolazioni.

RIENTRO SENZA DOLORI

Le ferie volgono al termine ed è ora di prepararsi per il rientro in città, ma se soffri di lombalgia, cervicale e devi affrontare un lungo viaggio, prendi alcune precauzioni.

Per i problemi alla schiena, le vibrazioni dell’auto, la strada con dossi e curve, e la posizione di immobilità prolungata possono ulteriormente accentuare il dolore.
Prima di intraprendere il viaggio, si può massaggiare sulla zona indolenzita la pomata A-R ad azione antinfiammatoria determinata dagli estratti di camomilla, iperico ed ippocastano oltre ad un mix di oli essenziali di menta, canfora, eucalipto, cannella e chiodi di garofano. Inoltre, si posiziona dietro la schiena, sul sedile, un cuscino o un panno arrotolato per mantenere la giusta curvatura.

Per la cervicale si può utilizzare invece la termo sciarpa, cioè una sciarpa ripiena di chicchi di grano saraceno ed una miscela di spezie (ginepro, pepe nero, rosmarino e timo) con l’aggiunta dell’o.e. di cajeput, utili al rilassamento ed al riscaldamento dei muscoli del collo. Va posizionata proprio alla base della nuca in modo che le sollecitazioni dell’auto non provochino il torcicollo ed inoltre se ci si addormenta, non si assumono posizioni errate della testa perchè non si ha più il ciondolamento laterale.
La termo sciarpa protegge anche dai colpi d’aria, ed in certi abitacoli come l’aereo sappiamo bene che la temperatura è terribilmente bassa!

Attenzione quando dobbiamo trasportare e caricare i bagagli.
Per sollevare la valigia occorre piegarsi sulle ginocchia, afferrarla con entrambe le mani e, facendo leva sulle gambe, alzarla mantenendola vicino al corpo. Bisogna evitare torsioni laterali eccessive e cercare di non inarcare troppo la schiena.

Serve aiuto? Contattaci