Officinalis è un luogo dedicato a voi e al mondo delle piante, la nostra preziosa fonte di benessere.
en

ALLENA IL SISTEMA IMMUNITARIO

Per avere le difese organiche pronte per combattere le malattie invernali bisogna stimolare le cellule che caratterizzano le barriere difensive.
Non farti cogliere impreparata, ma gioca d’anticipo adottando abitudini di vita più salutari, curando l’alimentazione e soprattutto rivolgendoti alla fitoterapia.

Anche se il rischio dell’influenza è ancora lontano, tanti malesseri possono costringerci a restare a casa dal lavoro: mal di gola, tosse, raffreddore e problemi gastrointestinali accompagnati da un leggero rialzo della temperatura sono i sintomi più frequenti.

A tavola occorre seguire una dieta ricca di nutrienti e bilanciata in carboidrati, proteine, vitamine, minerali e fibre.
La vitamina C non deve mai mancare. Essa svolge un’attività antivirale e antibatterica, inoltre previene lo stress ossidativo proteggendo le cellule dall’aggressione dei radicali liberi che aumentano il rischio di farti ammalare.
Si trova abbondantemente negli agrumi e se vuoi migliorare le scorte puoi assumerla sotto forma di compresse (C Complex 1000), tavolette masticabili (Acerola C 500) e polvere (C Powder).

La TM di Echinacea è il rimedio fitoterapico più conosciuto per il sistema immunitario e i Semi di Pompelmo EST proteggono l’intestino e le vie urinarie da un possibile attacco di batteri.

Una Tisana specifica per l’autunno può essere la seguente:

L’Uncaria infatti è immunomodulante, l’Eleuterococco è adattogeno ed evita il crollo delle difese, il Tarassaco depura dalle scorie, il Timo volgare disinfetta e la Menta piperita tonifica i polmoni.

La Propoli è considerata un ottimo antibiotico naturale efficace soprattutto sui disturbi delle vie aeree; può essere utilizzata pura o diluita in acqua o nella tisana, anche più volte al giorno.

Altro elemento fondamentale per diminuire il rischio di malattie è l’attività fisica. Muovendoci infatti si rafforza l’apparato respiratorio e viene promossa la circolazione, pertanto migliora l’ossigenazione del sangue, il nutrimento dei tessuti ed il trasporto dei principi attivi di difesa.

COLESTEROLO: ATTENTO A QUELLO CHE MANGI

Il colesterolo è un grasso che rappresenta un componente essenziale delle membrane cellulari, ma quando è in eccesso si trasforma nel principale pericolo per il cuore, in quanto si deposita progressivamente nelle arterie ostacolando il flusso ematico ed aumentando così il rischio di ictus e infarti.

La dieta influisce per circa il 20% sul suo valore totale ed il rimanente è endogeno, cioè viene prodotto dal nostro organismo, in modo particolare dal fegato.

Dopo aver riscontrato con gli esami del sangue un valore superiore a 200, si ricorre subito ai farmaci ipocolesterolemizzanti, i quali presentano diversi effetti collaterali e che appesantiscono ulteriormente il fegato. Non viene data invece la giusta importanza all’alimentazione che è la base della nostra salute.

Non è necessario bandire dalla tavola la carne, le uova ed i formaggi, ma basta ridurne le quantità ed acompagnare i pasti ai vegetali che compensano l’eccesso calorico.  No invece ai fritti, ai piatti pronti ed agli snack.
Attenzione anche a non esagerare con i carboidrati ad alto indice glicemico perchè influiscono negativamente su colesterolo e trigliceridi.

Una strategia d’attacco per abbassare i valori è quella che prevede l’utilizzo di integratori naturali a base di acidi grassi omega-3 estratti dall’olio di pesce marino deodorizzato come EPA & DHA Gold, abbinati a Tisane depurative che facilitino il lavoro epatico come la seguente:

Introduci inoltre nell’alimentazione 4-5 cucchiaini al giorno di Olio di Canapa Bio che aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari mantenendo più elastiche le pareti dei vasi sanguigni.

 

TISANE CALDE PER L’AUTUNNO

Pastiglie, capsule, gocce, sciroppi, polveri solubili, granuli e compresse sublinguali sono frutto di lavorazioni di fiori, foglie, radici, cortecce e gemme appartenenti al regno vegetale. Perchè non tornare alle origini gustandoci invece una buona tazza di tisana? E’ un rimedio multitasking, efficace e formulato su misura per il tuo benessere.

La preparazione è molto semplice: quando la tisana è composta da droghe leggere come foglie e fiori, generalmente si fa un infuso cioè si lascia riposare la miscela in acqua calda per alcuni minuti, mentre nel caso ci siano droghe coriacee (radici, cortecce e frutti) è necessario farle bollire ottenendo così un decotto. L’elisir ottenuto può essere bevuto sia caldo che freddo (entro 24 ore), dolcificato con miele e non con zucchero raffinato perchè contrasta l’assorbimento dei principi attivi.

Per l’autunno puoi depurare il fegato con un decotto così composto:

Tale miscela alleggerisce dalle scorie accumulate e rigenera il tuo organismo.

Per combattere acne e forfora preparati questo infuso:

L’autunno trasmette ansia e cattivo umore? Beviti questa miscela:

Rinforza le tue difese immunitarie con questo cocktail green:

FEGATO ED ALIMENTAZIONE

Il fegato è quell’organo che può venir paragonato ad una sorta di centrale chimica; rielabora infatti le sostanze nutritive ingerite con l’alimentazione rendendole utilizzabili dall’organismo, elimina le tossine e le scorie inviandole ai reni o all’intestino per l’escrezione e produce la bile che si riversa nella cistifellea (e da questa poi nell’intestino) per favorire la digestione dei grassi e l’assimilazione delle vitamine liposolubili.

E’ facile intuire quanto l’alimentazione sia importante per la sua salute, per cui, per prima cosa, occorre ridurre o eliminare l’alcol, sostanza che notoriamente esercita un’azione tossica. Secondariamente, è consigliabile seguire un’alimentazione corretta e bilanciata, con pochi grassi saturi ed un buon apporto di vitamine, antiossidanti e fibre fornite da frutta, verdura e cereali.

Quando seguiamo una dieta errata, il fegato ne risente tantissimo e si manifesta la steatosi epatica o “fegato grasso”, dovuta all’infiltrazione di trigliceridi nelle sue cellule.
Un fegato ingrossato può dare un senso di pesantezza e malessere generale, ma può essere affaticato anche in maniera del tutto silenziosa. Non per questo però, deve venire trascurato.

Generalmente, basta modificare lo stile di vita, l’alimentazione ed utilizzare qualche integratore naturale per far rientrare tutto a regime in tempi abbastanza brevi.
Un efficace decotto depurativo potrebbe essere così composto:

Le piante benefiche per il fegato hanno principi attivi amari quindi, chi non ama tali sapori, può ricorrere alle compresse Depur Fegato o allo sciroppo Unico, entrambi assunti con acqua.

Una dieta errata può avere ripercussioni anche sulla bile, i cui componenti non rimangono più in sospensione ma danno vita ai calcoli. Colesterolo, sali biliari, acidi grassi e pigmenti come la bilirubina (che conferisce il colore giallo-verdastro) si uniscono in strutture cristalline che possono provocare coliche dolorose.

Tali sedimenti si possono formare a causa dell’accumulo di sostanze di scarto che si uniscono formando composti solidi che precipitano, oppure quando la cistifellea non riesce a svuotarsi completamente dalla bile ed il ristagno di questa, sempre più concentrata, ne facilita la loro comparsa.

Alla tisana depurativa, aggiungi le gocce di Piluresis a base di Spaccapietra che, come dice il nome stesso, favorisce la riduzione dei calcoli, e piante drenanti che, stimolando la diuresi, ne promuovono l’eliminazione.

 

DOPO L’ANTIBIOTICO, COSA DEVO FARE?

Ti sei ammalato ed hai dovuto ricorrere ad una cura con antibiotici? Ora devi rinforzare il tuo organismo per evitare ricadute o problemini secondari…

L’antibiotico si sa, ammazza tutti i microrganismi, sia quelli dannosi che quelli benefici per l’uomo e così ci ritroviamo esposti, senza più difese, a qualsiasi altro patogeno presente intorno a noi.
Per prima cosa, è necessaria una cura coi fermenti lattici Enterodophilus specifici dopo l’antibioticoterapia: si comincia con 2 capsule al mattino prima di colazione deglutite con un bicchiere d’acqua fresca, e dopo una settimana circa continuare con una sola al giorno.
L’associazione di questi fermenti lattici è utile per far ripartire la tua flora batterica intestinale in modo che ti protegga dall’attacco di altri virus che potrebbero scatenare diarree, problemi alle vie urinarie, herpes o ricadute.

Questa volta è bene assumere un buon fitoterapico per il tuo sistema immunitario: EIS Difese sono delle gocce composte da Echinacea, Astragalo, Eleuterococco, Baptisia, Aloe e dall’olio essenziale di Timo serpillo. Mettine un cucchiaino da caffè in un bicchiere d’acqua tre volte al giorno, possibilmente lontano dai pasti.

Per eliminare tutti i residui del farmaco assunto, purifica fegato ed intestino. Bevi una tisana depurativa composta dalle radici di Gramigna, Bardana, Curcuma e Tarassaco ed aggiungi 30-40 gocce di Gemmoderivato di Noce.
Preparane almeno 2 tazze al giorno così da garantire una migliore eliminazione delle tossine.

E la vitamina C? Assumi una compressa al giorno di C-Genom DNA che ti garantirà una maggiore protezione ed eviterà un nuovo contagio.

 

DOPO LE FESTE, AIUTA IL FEGATO

Esiste il detto “arriva l’Epifania che tutte le feste si porta via” ma purtroppo non ci leva la sensazione di pesantezza dovuta ai bagordi natalizi.

Chi ne soffre di più è sicuramente il fegato che, con l’accumulo di grassi e tossine, rallenta le funzioni fisiologiche del nostro organismo e quindi tocca alla fitoterapia venire in suo aiuto.

Bere la sola acqua non serve a nulla perchè è priva delle sostanze che favoriscono la pulizia, per cui consiglio una tisana depurativa così composta:

In questo caso si fa un decotto lasciando bollire 1 cucchiaio di tisana per qualche minuto e lasciar riposare per almeno una decina di minuti prima di bere. Le piante depurative hanno principi attivi amari ed essendo vietato dolcificare le tisane con lo zucchero, per renderla più piacevole puoi aggiungere un cucchiaino di DepurMiel cioè miele arricchito con oli essenziali che ne potenziano l’effetto.

Se sei sempre di corsa e non hai tempo per preparare la tisana puoi utilizzare Unico Depurativo, lo sciroppo concentrato a base di estratti secchi titolati da assumere al mattino a stomaco vuoto alla dose di 1 cucchiaio diluito in un bicchiere d’acqua.

Oltre a depurarti vuoi eliminare dei grassi accumulati? Assumi 2 capsule al giorno di Tè verde con uno o due bicchieri d’acqua per aiutare la purificazone ed avere un effetto snellente.

E’ necessario inoltre seguire una dieta ipocalorica e povera di grassi abbinata a del movimento fisico e bandisci dalla tavola tutti gli alcolici.

COSA FARE DOPO LE ABBUFFATE

Come si fa a trattenersi di fronte a ciò che le tavole italiane offrono in questo periodo di fine/inizio anno?
Le feste natalizie sono l’occasione per recarsi a far visita ad amici e parenti ed ognuno insiste per far assaggiare qualche leccornia preparata proprio per l’occasione.
E quando i pranzi e le cene si susseguono con una certa frequenza, lo stomaco comincia a dar chiari segnali di sofferenza.

Per combattere l’acidità ed i bruciori di stomaco puoi prepararti una tisana con Malva fiori e foglie, radici di Altea, fiori di Camomilla, radici di Liquerizia e sommità di Centaurea. Tutte queste piante aiutano nei disturbi gastrici e favoriscono la digestione.
Dopo il pasto altrimenti ci sono le tavolette masticabili di Baobab che calmano il dolore alla pancia oppure le gocce EIS Stomaco dall’attività antinfiammatoria ed addolcente della mucosa gastrica.

Se invece il problema è un eccessivo senso di gonfiore, la tisana deve essere composta dai semi di Finocchio, Anice, Carvi e Cumino, molto gradevole e ad effetto immediato, oppure le capsule masticabili Enzitime al sapore di limone, composte da maltodestrine fermentate che forniscono naturalmente enzimi digestivi.

Hai bevuto troppo? L’unica cosa che puoi fare è cercare di “allungare” il più possibile l’alcol con altri liquidi e quindi ti consiglio nuovamente una tisana, magari depurativa così aiuti anche il fegato a purificarsi.
La miscela può essere composta dai semi di Cardo mariano, dalle radici di Tarassaco, Gramigna e Cicoria e dalle foglie di Menta piperita.
Se vuoi avere un effetto depurativo ed allo stesso drenante per allontanare più velocemente i postumi della festa, puoi altrimenti unire in una stessa bottiglia da 1,5 litri di acqua un misurino di Zero Depurazione ed uno di Zero Drenaggio.
Questo “cocktail analcolico” e dal sapore piacevole farà tornare come nuovi fegato e stomaco.

Serve aiuto? Contattaci