Officinalis è un luogo dedicato a voi e al mondo delle piante, la nostra preziosa fonte di benessere.
en

FRESH, SO GOOD!

Si parla sempre del sudore in senso dispregiativo ma è importante sapere che attraverso questo secreto si eliminano tossine e batteri, ed inoltre viene regolata la temperatura corporea.
E’ per tale motivo che in estate e quando si fa sport aumenta la sudorazione.

Il cattivo odore è dato dalla presenza di batteri intorno alle ghiandole sudoripare che ossidano il sudore; le nuove formulazioni green deodoranti sono in grado di limitare gli effluvi sgradevoli e disinfettare le ascelle.

Su un’epidermide sensibile è meglio utilizzare il Deo Roll-On Derbe Corpo in cui l’estratto di Camomilla gioca un ruolo fondamentale come lenitivo ed addolcente, mentre quello di Menta rinfresca lasciando la pelle libera di respirare; essendo inoltre privo di parabeni e profumi di sintesi, risulta ben tollerato dalle ascelle più esigenti.

Nelle sudorazioni abbondanti (anche da menopausa) un ottimo beauty è il Deo Eco Spray Elisir di Giada dove Aloe, Fior di Loto ed un mix speciale di attivi contrastano i radicali liberi ed attenuano gli sbalzi di temperatura lasciando l’epidermide fresca e profumata.

Dopo la doccia post allenamento, la DeoPasta alla Propoli ricca di Zinco inibisce la proliferazione batterica responsabile dei cattivi odori. Tale deodorante è consigliato anche a bambini e adolescenti.

Un’alimentazione scorretta, il consumo abituale di spezie e l’uso di certi farmaci comportano la formazione di sudore acre; in questo caso occorre purificare l’organismo con un cucchiaio di polvere di Erba d’Orzo disciolta in un bicchiere d’acqua al mattino a digiuno.
La clorofilla in essa contenuta, è un pigmento verde che depura ed apporta freschezza all’organismo attenuandone gli odori.
Ad uso locale, l’antiodorante Quotidiana Zero neutralizza gli odori senza alterare la traspirazione, il pH e l’equlibrio cutaneo. L’efficacia è garantita dal Trietilcitrato che abbassa il pH cutaneo bloccando la formazione dell’afrore e dalla vitamina E ad azione antiossidante.

SUDORE NON FA PIU’ RIMA CON ODORE

La sudorazione è un fenomeno fisiologico ad opera delle ghiandole sudoripare che permette di mantenere in equilibrio la temperatura corporea interna.
Le parti del corpo maggiormente interessate da tali ghiandole sono ascelle, mani e piedi.

In estate si suda di più che nelle altre stagioni, ma non solo il clima influenza le ghiandole sudoripare: anche lo stress, l’ansia o problemi ormonali sviluppano questo processo come risposta dell’organismo.

A volte il sudore è maleodorante e ciò dipende dal suo pH: quando diventa acido infatti, proliferano dei batteri che emanano cattivo odore per cui occorre scegliere gli antiodoranti, come Quotidiana Zero, che hanno tra i loro ingredienti il trietilcitrato, una molecola battericida che col sudore si trasforma in acido citrico.

Il Deodorante roll-on Derbe Corpo ha azione disinfettante e rinfrescante grazie agli oli essenziali di Camomilla e Menta ed essendo privo di parabeni, PEG ed oli minerali è indicato anche per le pelli delicate ed arrossate post rasatura.

Quando la sudorazione è così abbondante da lasciare tracce evidenti su camicie e t-shirt, è meglio optare per quei deodoranti che contengono i Sali d’Alluminio che rallentano la traspirazione ed attenuano gli aloni sui vestiti; si tratta di scegliere la formula del Cristallo Minerale più pratica tra lo stick, il roll-on, lo spray o il cristallo grezzo.
Tale prodotto può essere passato anche sotto la pianta del piede per assorbire il cattivo odore, soprattutto dopo aver tenuto indosso le scarpe per l’intera giornata.

5 cosa utili da sapere:

  1. Prediligere vestiti dai tessuti naturali che lasciano respirare la pelle; i tessuti sintetici creano l’effetto barriera ed assorbono tantissimo il maleodore.
  2. Gli abiti eccessivamente colorati tendenzialmente fanno sudare di più; meglio indossare colori chiari.
  3. Evitare i cibi a base di aglio, cipolla, cumino e spezie varie in quanto i loro aromi accentuano gli odori corporei.
  4. Il pH acido del sudore può essere determinato dall’uso di certi farmaci.
  5. Risciacquare bene i vestiti dopo averli lavati perchè tracce di detersivi potrebbero restare intrappolate e reagire negativamente a contatto con la pelle.

QUANTA CHIMICA NEGLI INDUMENTI!

Capita, a volte, che s’indossi una t-shirt pulita e poco dopo, senza nemmeno aver fatto la maratona, avvertire già un odore poco piacevole: la colpa è da ricercarsi molto probabilmente nella compisizione del tessuto di cui è fatta.

Una camicia con una piega, il pantalone un po’ stropicciato, l’intimo non perfettamente bianco brillante, diciamo la verità, “ci danno un po’ da fare” e le aziende tessili per evitare tali problemi trattano i tessuti con sostanze chimiche che però, a contatto con la pelle, si mescolano al sudore e possono provocare delle reazioni quali cattivo odore, arrossamenti e pruriti.

Sono stati analizzati infatti, degli indumenti a campione in negozi sia low cost che griffati ed è stata riscontrata la presenza di sostanze avverse per la pelle come formaldeide, ammine aromatiche, ftalati, nichel e piombo. Ad oggi, non esistono obblighi di certificazioni su come vengono trattati i capi d’abbigliamento e sulle etichette più di tanto non viene riportato!
Per una maggiore tutela a favore del consumatore, si consiglia di affidarsi al Made in Italy perchè le verifiche sui materiali utilizzati sono più sicuri.

Dopo avere controllato in etichetta che l’indumento sia di fibre naturali, non si può lavarlo con detersivi ricchi di additivi chimici!

Erboristeria Magentina ha formulato il Detersivo degli Angeli, dove tensioattivi vegetali (da cocco e proteine del grano) miscelati al tea tree oil igienizzano a fondo ogni capo anche in acqua fredda; il prodotto può essere utilizzato per il bucato a mano o in lavatrice.
Per rendere più soffici e morbide le fibre dei tessuti l’Ammorbidente degli Angeli, composto da olio di cotone ed un derivato dell’olio di palma, li profumerà delicatamente.

E’ importante, comunque, non esagerare con le dosi perchè si rischia (oltre allo spreco) che parte del prodotto resti sul vestito e quindi a contatto con la pelle.

 

CHE SUDATA!!!

La sudorazione è un fenomeno naturale che può sopraggiungere in qualsiasi momento della giornata e non solo legato al caldo e all’afa: una situazione imbarazzante, una riunione importante di lavoro, un appuntamento a lungo atteso, insomma, una qualsiasi situazione di stress che ci altera il normale equilibrio psico-fisico.

La sudorazione è uno stato fisiologico, come la salivazione o la necessità di urinare, che in alcune persone è più accentuato e quindi alla base c’è una componente genetica.
A volte però ci potrebbe essere uno stato ansioso, come un forte choc, un’emozione intensa o una prova da superare, che possono provocare una consistente iperidrosi, con conseguenti aloni sugli abiti, mani e piedi bagnati, viso arrossato e gocciolante.
Chi, inoltre, sa di sudare molto, in presenza di altre persone ha talmente paura di sudare che suda ancora di più!

Perchè abbiamo questa reazione? Il sudore è il mezzo con cui il nostro corpo abbassa la sua temperatura ed è costituito soprattutto da acqua contenente sali minerali, tossine e batteri.
Il sudore che fuoriesce sulla pelle, evaporando raffredda la cute e di conseguenza l’intero corpo. Quando il caldo è secco, l’evaporazione è veloce e quindi non ci accorgiamo quasi di sudare, mentre quando è umido l’acqua fa più fatica ad evaporare ed il sudore resta più a lungo sulla pelle.

4 consigli contro il sudore:

  1. Non usare il profumo per coprire gli odori…il mix peggiorerebbe le cose! Meglio un anitodorante privo di profumo.
  2. Nell’abbigliamento, scegli i tessuti naturali come cotone, lino e seta che fanno traspirare meglio la pelle.
  3. Non mangiare troppo aglio, cipolla e cibi speziati perchè contengono sostanze che vengono eliminate attraverso il sudore, rendendo l’odore più acre.
  4. Preferire saponi e detergenti naturali ad azione antibatterica. La proliferazione di batteri a contatto con l’aria promuove la formazione di cattivo odore.

 

Serve aiuto? Contattaci