Officinalis è un luogo dedicato a voi e al mondo delle piante, la nostra preziosa fonte di benessere.
en

LE ERBE AMICHE DELLA BELLEZZA

Sai che le piante sono le alleate perfette per mantenerti bella e giovane? Le bacche di Goji ad esempio sono ricche di antiossidanti che proteggono le cellule dall’attacco dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare.
Masticane 8-10 al giorno o mettile nello yogurt, sono buone e non fanno ingrassare.

In primavera, è facile cadere in letargo. La carica giusta te la dà il Polline: ne basta un cucchiaino al mattino prima di colazione e ti sentirai tonica per tutta la giornata.

Ora che si avvicina la temutissima prova costume non puoi ingrassare! Per attenuare la fame nervosa a metà mattina e metà pomeriggio sgranocchia una Fava di Cacao dall’effetto saziante, mentre per favorire il drenaggio, preparati una Tisana a base di Ulmaria, Veronica e Matè da sorseggiare nelle pause.

I capelli possono soffrire tantissimo col cambio di stagione. Gli impacchi con l’Hennè Neutro servono proprio per rinforzarli e renderli più luminosi; basta miscelare qualche cucchiaio di Cassia obovata (questo è il nome botanico di tale pianta) ad un po’ di acqua fino a formare una crema omogenea da spalmare dalle radici fino alle punte e lasciare in posa per circa mezz’oretta per poi procedere col lavaggio.

Hai mai provato la polvere di Amla come maschera per viso e corpo? Stempera la polvere di Emblica officinale in acqua e un po’ di olio vegetale quanto basta per ricoprirti tutta prima di fare il bagno. L’effetto antiage sarà assicurato!

BIMBI, DAI CHE CI SIAMO

Mancano pochi giorni alla fine della scuola e presto cominceranno le tanto sospirate vacanze estive. Questo è un periodo veramente critico per i bambini perchè devono affrontare le ultime interrogazioni e non farsi prendere dall’ansia per gli esami di fine anno.

I genitori devono star loro vicini, spronarli nell’impegno quotidiano e fare in modo che affrontino con tranquillità i doveri scolastici.

Il gemmoderivato di Betulla bianca semi facilita tantissimo la concentrazione e la memoria, è privo di controindicazioni e lo puoi somministrare dalle elementari in su; il dosaggio varia a seconda del peso corporeo del bambino.
Può essere d’aiuto anche l’olio essenziale di Basilico nebulizzato nella stanza adibita a studio dal Diffusore ad Ultrasuoni Move; è assodato infatti che tale aroma stimola l’attività cerebrale ed evita le distrazioni.

Per infondere maggiore tranquillità e fiducia in sè stessi è azzeccato il fiore di Bach Elm: 4 gocce 4 volte al giorno preferibilmente sotto la lingua serviranno per contrastare lo scoraggiamento e vincere le debolezze e la paura di non essere all’altezza del proprio compito.

I primi caldi possono mettere stanchezza e sonnolenza. Prima di mandare a scuola i tuoi figli, somministra loro un pochino di Polline: va masticato tal quale oppure addizionato allo yogurt o ad un centrifugato.

 

MI SENTO LA PRESSIONE SOTTO I PIEDI

Caldo e sudore favoriscono la perdita di liquidi e così è facile soffrire di cali di pressione.

La pressione arteriosa è la forza che esercita il sangue contro le pareti delle arterie nelle quali scorre. Quando è bassa si verifica un deficit di ossigenazione soprattutto a livello periferico cioè testa, braccia e gambe.
I sintomi più frequenti sono capogiri, vertigini, stati confusionali, affanno, pallore e debolezza.

L’ipotensione può verificarsi sia negli uomini che nelle donne e a qualsiasi età; i più a rischio però sono gli anziani.
Cosa bisogna fare? Essendo la disidratazione e/o un’eccessiva sudorazione le cause estive principali, occorre bere più acqua meglio se arricchita da sali minerali quali magnesio e potassio (Nutrisprint Salino).

Per contrastare la stanchezza, puoi assumere un cucchiaio di Gélévital Classic, integratore fluido a base di miele, polline, pappa reale e rodiola rosea dall’azione adattogena, oppure Gélévital Senior che, oltre ai derivati dell’alveare, contiene l’antiossidante papaia.
Chi vuole una marcia in più invece, Gélévital Forte con l’estratto di ginseng dalle proprietà toniche.

ENERGY BABY

E’ iniziato l’autunno da un po’ eppure tuo figlio si sente ancora stanco, svogliato, incapace di riadattarsi alla routine quotidiana casa-scuola.
Chiedi aiuto alla natura!

Nutrivital Junior è un integratore masticabile dal gusto gradevole contenente vitamine, minerali e fibre estratte dalla frutta e dalla verdura, che contribuisce anche a mantenere alte le difese immunitarie.

Il Polline è un antico rimedio dei nostri nonni, basta scioglierne un cucchiaino nel latte a colazione oppure direttamente in bocca per fare il pieno di vitamina B, zinco e ferro.

Ai più grandicelli si può somministrare Gelévital Classic, un preparato contenente i derivati dal mondo delle api e la Rodiola rosea, una pianta adattogena che ridona energia psicofisica quando si va sotto stress.

Per non perdere la concentrazione sui banchi di scuola sono importanti le gemme di Rosa canina ricche di vitamina C ed i semi di Betulla bianca che potenziano l’attività cerebrale.

COME RICONOSCERE L’IPERTROFIA PROSTATICA

Molti uomini hanno paura di parlarne col proprio medico e cercano di non farci caso fintanto che il problema non diventa serio, ma agire per tempo controllando lo stato di salute della prostata aiuta a prevenire anche gravi patologie.

La prostata è una ghiandola presente solo nell’apparato genitale maschile con lo scopo di produrre parte del liquido spermatico. In condizioni normali è grande come una noce, ma col tempo può ingrossarsi e generare qualche disturbo.

I primi sintomi che potrebbero insospettire sono la sensazione di non svuotare completamente la vescica, riduzione del getto urinario e soprattutto il bisogno di andare spesso in bagno durante la notte.
Questo perchè la prostata si trova sotto la vescica e quando aumenta di volume comprime parte dell’uretra.

Il primo “tagliando” va fatto dopo i 50 anni, ma già dopo i 40 se c’è qualche avvisaglia o familiarità con l’ipertrofia.

Alcuni farmaci o quando si bevono molti liquidi prima di andare a letto possono aumentare la frequenza delle minzioni. Escluso ciò, è bene ricorrere alla fitoterapia per ridurre l’infiammazione e portare giovamento.

La pianta più indicata è l’Epilobio perchè la parte aerea contiene flavonoidi e mucillagini e chi non ha tempo o voglia di prepararsi degli infusi può ricorrere al Macerato di Pianta Fresca.

Una valida alternativa è la palma nana (Serenoa repens) in estratto secco ricca di acidi grassi e fitosteroli di cui è particolarmente concentrato l’integratore ProstaFactors.

Anche l’alimentazione gioca un ruolo importante: i semi di Zucca ed il Polline sono ottimi rinforzanti dei tessuti, mentre le foglioline di Tè Verde con le loro catechine risultano un prezioso antiossidante.

SETTEMBRE, TUTTI A SCUOLA

Se fino a ieri hai lasciato i tuoi figli a letto fino a tardi, ore e ore dedicate a giochi e relax ed un’occhiata veloce ai libri, adesso è arrivato il momento di riorganizzare le giornate.

Il passaggio dalle vacanze alla scuola potrebbe essere traumatico; per questo i genitori devono preparare gradualmente i bambini così da renderlo il più dolce possibile.

Per prima cosa occorre reimpostare la sveglia almeno una settimana prima del suono della campanella. I bimbi devono ricominciare ad avere un orologio che scandisca i ritmi e li riporti ad una certa regolarità. Evitando i bruschi cambiamenti, il ritorno sui banchi risulterà un passaggio più naturale, senza capricci né crisi di pianto.
Se il bambino non è collaborativo, puoi chiedere aiuto ai rimedi vegetali, efficaci, sicuri e privi di effetti secondari.

Puoi vincere la stanchezza mattutina dei tuoi figli con un cucchiaino di Polline addizionato alla tazza di latte e cereali, mentre per ritrovare la concentrazione puoi somministrargli le gocce di Betulla Semi MG.

L’inizio dell’autunno molte volte coincide con i primi raffreddamenti. Rinforza le difese immunitarie con le gocce di Rosa Canina MG e le compresse masticabili Nutrivital Junior, un vero concentrato di vitamine e minerali estratte da frutta e verdura.

Se si verificano episodi di ansia ed irrequietezza, puoi agire con i fiori di Bach: Walnut è indicato per i cambiamenti che provocano situazioni stressanti, Honeysuckle per chi ha la testa tra le nuvole e Agrimony  se rincasa con aria triste o con le lacrime agli occhi.

ULTIMI GIORNI PRIMA DEGLI ESAMI

Mancano pochi giorni agli esami e molti studenti, complici il caldo e la stanchezza, faticano a trovare l’energia necessaria per sostenere il rush finale e mantenere alta la concentrazione.
Erbe, integratori naturali, oli essenziali ed un’adeguadata alimentazione possono aiutare ad avere performance migliori, stimolando anche vitalità e buonumore.

Trascorrere tante ore sui libri a volte non serve, anzi forse è controproducente perchè ci si innervosisce e si perde il filo dei pensieri: CogniMind a base di Bacopa, Goji e Melissa favorisce la memoria, dà tono ed evita le tensioni psicofisiche.

I ragazzi stressati troveranno giovamento con l’alga Klamath ed Eleutero+ in cui Eleuterococco, Tulsi e Codonopsis sono piante adattogene che migliorano la risposta dell’organismo agli stimoli esterni.
Ansileve invece, grazie alla presenza di Rodiola, Griffonia e peptidi marini, è utile per coloro che si deprimono facilmente. E’ in grado infatti, di contrastare le fasi “down” e favorire il tono dell’umore.

I bambini che devono affrontare gli esami delle elementari e delle medie possono evitare i cali di concentrazione e memoria con l’MG di Betulla bianca semi specifico per l’astenia mentale, da abbinare a Fito Sereny in cui Avena, Litio, Passiflora ed una speciale miscela floriterapica proteggono dalla paura di non farcela.

Studiare con gli oli essenziali è un ottimo rimedio per andare a solleticare i centri nervosi. Nella Lampada ad Ultrasuoni metti qualche goccia di o.e. di Menta piperita tonica e stimolante, oppure di Basilico per facilitare l’apprendimento.

Soprattutto in questo periodo, il cervello degli studenti lavora incessantemente per cui bisogna scegliere uno stile di vita più sano con un menù nutriente ma digeribile.
La colazione diventa il pasto più importante e nel latte o nello yogurt dei tuoi figli aggiungi 1-2 cucchiaini di Polline ricco di vitamine e minerali che danno più sprint.
Durante la giornata sono consigliati tanti spuntini leggeri per non affaticare l’apparato digerente: aumenterebbe infatti l’irrorazione sanguigna a livello di stomaco e intestino che causa sonnolenza e distrazione.

RIMEDI PER LA STANCHEZZA

La primavera coi suoi colori e profumi caratteristici, è il periodo dell’anno più amato perchè si esce dal freddo e dal grigio inverno, ma non si è ancora nell’afosa e torrida estate.
Si dice però che ogni stagione ha il suo male: in questo caso, il rialzo delle temperature e l’allungarsi delle giornate inducono tutti gli organi ad uno sforzo di adattamento impegnativo.

Il corpo richiede più energia e per correre ai ripari, affidati a cure fitoterapiche in grado di assicurare la benzina verde necessaria, senza andare in riserva!
Il Ginseng Estratto Molle ha un’alta concentrazione di ginsenosidi biodisponibili che va in aiuto immediatamente a chi è in panne. E’ talmente potente però, che non è indicato per coloro che sono ipersensibili e che soffrono di tachicardia.
Meglio allora, l’Angelica Cinese, un ottimo tonico femminile che regola anche la produzione ormonale.

Gli studenti dovrebbero affidarsi alle proprietà benefiche dell’Eleuterococco che sostiene la capacità di rendimento, attenzione e concentrazione.

Per i più piccolini è adatto Nutrivital Junior, coompresse masticabili a base di concentrati di frutta e verdura, ricche di minerali e vitamine, mentre gli over 50 possono assumere Gelévital Senior dove miele e pappa reale sono irrobustiti dalla Papaya fermentata, utile contro i radicali liberi.

Rendi poco sotto le lenzuola? Shatavari è un rimedio ayurvedico adatto per uomini e donne che necessitano di una marcia in più nell’intimità.

Anche l’alimentazione riveste un ruolo importante. Integra la colazione con le Bacche di Schisandra e di Maqui dall’effetto energizzante ed antistress, oppure per tutta la famiglia (dai bimbi ai nonni) è perfetto il Polline che rigenera e non ha controindicazioni.

LA DIETA CHE MIGLIORA PELLE E CAPELLI

Brufoli, punti neri, forfora e caduta dei capelli sono fenomeni legati principalmente ad un’alimentazione scorretta, abbinata magari a squilibri ormonali, stress e cosmetici inadeguati.

  • PELLE. Sul viso sono presenti tantissime ghiandole sebacee che producono un secreto indispensabile per proteggere la cute dai microrganismi dannosi. La scorretta dieta alimentare, il fumo, l’abuso di certi farmaci ed un periodo di forte stress psico-fisico sollecitano le ghiandole a produrre una quantità maggiore di sebo che ottura i pori provocando la formazione delle imperfezioni.
    Oltre a correggere gli squilibri, purifica il fegato con le gocce di Bardana TM, quindi scegli cosmetici che ti possano aiutare a combattere gli inestetismi.
    La prima regola è quella di pulire bene il volto mattina e sera con la Mousse Detergente Purificante che allontana il trucco, lo sporco ed il sebo accumulato; i pori così liberati, favoriscono l’ossigenazione e sono pronti per assorbire i benefici della Crema-Gel all’Argilla Bianca ed estratti di Cannella, Elicriso e Pompelmo.
    Ogni 7-10 inoltre esegui la Maschera Scrub all’Argilla Verde da lasciare agire alcuni minuti e risciacquare con acqua tiepida, soprattutto dopo qualche stravizio alimentare.
  • CAPELLI. La perdita a ciocche e la formazione di chiazze sono problemi che possono essere migliorati cambiando drasticamente l’alimentazione, assumendo integratori naturali anti-stress e rinforzanti, e sostituendo i vecchi beauty con prodotti delicati e salvacapelli.
    Sì a piatti a base di frutta e verdura con l’aggiunta dei Semi di Chia, Miglio Selvatico e Polline. No ai cibi raffinati e troppo lavorati, ai precotti e alle sigarette.
    Il magnesio (Magnesium 375) è un ottimo minerale rilassante, mentre Hair Formula Plus è l’integratore ricco di ferro, zinco, vitamine ed aminoacidi solforati che mantengono vitali i capelli.
    Le miracolose bacche di Goji caratterizzano la nuovissima linea tricologica Derbe: Goji Sciampo Rinforzante e Balsamo che apportano nutrienti e detergono in maniera semplice ed efficace senza irritare ulteriormente il cuoio capelluto.

PREVIENI L’IPERTROFIA PROSTATICA

Quando l’uomo compie 40-45 anni deve cominciare ad intraprendere delle terapie naturali per prevenire i disturbi alla prostata che purtroppo interessano la maggior parte del sesso forte.

La prostata è una ghiandola posta sotto la vescica che ha il compito di produrre lo sperma e quando s’infiamma causa dolore nella minzione, bisogno impellente di fare la pipì molte volte durante la giornata, sgocciolamento frequente e difficoltà a svuotare completamente la vescica.
Tale infiammazione è data dall’incremento del numero di cellule nella sua parte centrale e non bisogna subito pensare al peggio. Il tumore alla prostata infatti ha un’altra origine, ma non per questo va presa sottogamba.

Lo svuotamento parziale della vescica con il ristagno dei batteri può determinare infezioni quali cistiti e prostatiti, fino a problemi renali dovuti alla cristallizzazione dei sali dell’urina. A volte si può avere anche la presenza di sangue o urina nello sperma.

Tutti gli uomini che hanno oltrepassato gli “anta” dovrebbero ricorrere a terapie naturali preventive, per evitare la comparsa improvvisa di problemini a livello genito urinario.

A colazione, metti nello yogurt 1-2 cucchiaini di Polline oppure assaporali tal quale prima del caffè, mentre nel piatto di verdure quotidiano aggiungi 1-2 cucchiai di Semi di Zucca: entrambi hanno la capacità di rinforzare i tessuti e prevenire l’infiammazione prostatica.
Due volte al giorno, a metà mattina e metà pomeriggio, assumi 50 gocce di MG di Lentisco e di Sequoia che contrastano la senescenza di tale ghiandola. Questa cura va protratta per 2 mesi circa e ripetuta a cicli durante l’anno.

Se ti piace correre o fare spinning, è importante riuscire raffreddare la zona perineale soggetta a dolori e fastidi dovuti allo sfregamento ed alle sollecitazioni meccaniche.
Terminato l’allenamento, inserisci all’interno degli slip o dei boxer il cuscinetto rinfrescante Bikun seguendo la tecnica dei bagni derivativi (se vuoi saperne di più, leggi il blog). Decongestionando la zona inguinale infatti, si avranno notevoli benefici.

E’ bene ricordare che l’ipertrofia prostatica benigna non ha azione diretta sull’impotenza, ma il fastidio che si crea potrebbe compromettere l’erezione e quindi i rapporti con la propria partner.

 

COSA NON FARE A TAVOLA

Se ti senti qualche chilo di troppo, o ti vedi un po’ curvy ma non ne vuoi sapere di dieta, osserva qualche piccolo accorgimento per rimettirti in forma senza rinunciare ai piaceri della tavola.

Partiamo dalla colazione che non deve assolutamente essere saltata! Ricordati che è da essa che traiamo le energie necessarie per affrontare gli impegni lavorativi o di studio, pertanto occorre mettere benzina nel motore per farlo lavorare.
Tanti italiani purtroppo bevono una tazzina di caffè e di corsa si precipitano fuori casa, poi a metà mattina avvertono fame e stanchezza; è sbagliato anche mangiare una brioche iperdolce e calorica che provoca il picco glicemico, come pure strie e pizzette ricche di grassi che si piazzano sullo stomaco ed appesantiscono l’organismo.

Bevi piuttosto una spremuta di frutta fresca (meglio se preparata da te) alla quale puoi aggiungere qualche cucchiaino di Papaya disidratata oppure uno yogurt nel quale puoi mescolare i super frutti di Schisandra, Açai e i Semi di Lino.
Se non riesci a rinunciare alla tazza di caffè latte, abbinaci 1-2 cucchiaini di Polline. Questi mix contribuiscono ad arricchire la colazione con i nutrienti necessari per affrontare al meglio la mattinata lavorativa con la giusta energia.

Quando mangi poco e di fretta al mattino è molto probabile che ti venga fame presto e il piluccare tra un pasto e l’altro è deleterio per il peso corporeo. Merendine e snacks confezionati sono ipercalorici, mentre caramelle e chewing gum hanno zuccheri artificiali che tamponano temporaneamente i languorini ma scaturiscono problematiche ai denti.
Mangiati allora un frutto o qualche bacca di Goji che tonifica con i suoi minerali e placa i morsi della fame.

Se pranzi con i colleghi al self service o in mensa, non mangiare un primo piatto di carboidrati ed un secondo di proteine, ma opta per un piatto unico composto soprattutto da verdure e proteine, accompagnato da una fetta di pane; se invece vai in pizzeria, ordina la più semplice e meno condita oppure una stria con un del pinzimonio.
Se invece non ti allontani dalla scrivania, prima di recarti al lavoro preparati un’insalatona oppure, una o due volte alla settimana, puoi optare per Light & Energy, un beverone sostitutivo del pasto saziante, ipocalorico e bilanciato di nutrienti.

A cena, prepara un pasto leggero, povero di grassi e non accompagnato dal classico dolcetto dopocena che rallenta la digestione e crea gonfiore.

Segui inoltre questi consigli:

  1. Mastica lentamente perchè se il cibo non viene triturato adeguatamente, si fa più fatica a digerirlo.
  2. Non mangiare in fretta, in quanto si introduce molta aria che causa la formazione di gas intestinali.
  3. Cerca di effettuare i pasti ad orari più o meno regolari per dare il giusto ritmo al tuo organismo.
  4. Mentre sei a tavola, non lasciarti distrarre da cellulari, tablet, tv,… che ti fanno mangiare più del necessario.
  5. Se hai la possibilità, preparati una tisana dopo il pasto che velocizzi la digestione.

STANCHEZZA PRIMAVERILE

Le prime giornate primaverili che si fanno più soleggiate e cominciano ad allungarsi, comportano una stanchezza generale che determina svogliatezza ed apatia.

Il motivo di tale spossatezza pare proprio sia dovuto all’aumento delle ore di luce e della temperatura che sorprendono il nostro organismo, il quale si deve adattare per fronteggiare nuovamente gli impegni quotidiani.

Al mattino, fai una buona colazione con cereali integrali e Polline, ed assumi le compresse di Spirulina, l’alga ricca di sali minerali e vitamine (compreso ferro e betacarotene), indispensabili per la nostra energia. Tali nutrienti non fanno sentire la stanchezza e non mettono appetito.

Per la primavera è utile l’estratto secco di Eleuterococco, un ottimo adattogeno in grado di migliorare la resistenza fisica e psichica, mentre il 5 HTP è un integratore a base di Griffonia il cui principio attivo (il triptofano) è un precursore della serotonina, l’ormone che attiva tutte le funzionalità dell’uomo.

Durante la giornata, se ti senti fiacca preparati uno smoothie! Versa nel mixer pezzetti di frutta e verdura di stagione accompagnati da yogurt naturale; otterrai una bevanda morbida e vellutata, piuttosto densa e ricca di vitamine e minerali sazianti ed energetici, ideali in ogni momento della giornata.

Approfitta delle belle giornate per fare un po’ di sport all’aria aperta, stimolando le endorfine che favoriscono il benessere psicofisico.

Cura l’alimentazione: riduci i lipidi e dai più spazio ai cibi a basso indice glicemico come il riso ed i cereali integrali che prolungano la sensazione di sazietà.
Utilizza nella composizione dei tuoi piatti più verdura e legumi, mentre la frutta mangiala lontano dai pasti.