Officinalis è un luogo dedicato a voi e al mondo delle piante, la nostra preziosa fonte di benessere.
en

DIMAGRANTI SI’, MA QUALI?

Il sovrappeso interessa tantissimi italiani e per affrontarlo correttamente occorre agire su tre fronti: dieta ipocalorica, attività fisica ed integratori alimentari specifici che favoriscano il dimagrimento.

Si sente spesso parlare di dimagranti, ma cosa sono? Si tratta di integratori alimentari che integrano la comune dieta e che rappresentano una fonte concentrata di sostanze nutritive, quali vitamine e minerali o altre sostanze aventi un effetto nutritivo o fisiologico.
I prodotti dietetici invece sono quegli alimenti formulati per il controllo e la riduzione del peso.

Il Ministero della Salute stabilisce come prioritari la dieta ipocalorica adeguata ed uno stile di vita attivo, attribuendo agli integratori un ruolo secondario e accessorio. E’ per questo che sulle confezioni in commercio viene specificato che “il loro impiego non sostituisce una dieta varia ed equilibrata e un sano stile di vita”.

I dimagranti si possono riassumere in tre categorie:

  1. SOSTITUTI DEL PASTO. Si tratta di polveri da sciogliere in acqua o latte parzialmente scremato contenenti carboidrati, proteine, grassi, vitamine e minerali perfettamente bilanciati che sostengono il metabolismo energetico, e fibre che prolungano il senso di sazietà.
    Light & Energy è utile quando ci si trova per ragioni di tempo e di lavoro a consumare un pasto frettoloso, soprattutto fuori casa.
  2. FIBRE ALIMENTARI E PREBIOTICI. Pectine, mucillagini e gomme sono fibre solubili che aumentano la sazietà. Si assumono 30-90 minuti prima dei pasti con molta acqua, si rigonfiano e dilatando le pareti dello stomaco danno un senso di pienezza.
    Tra le fibre più utilizzate troviamo il Glucomannano in grado di limitare l’assorbimento lipidico e glucidico durante i pasti.
    I prebiotici sono sostanze alimentari non digeribili costituite da fibre idrosolubili che giungono inalterate nel colon dove apportano benefici alla microflora. BioColonic a base di inulina aumenta la sazietà e riduce nel contempo la glicemia post-prandiale.
  3. ATTIVATORI DEL METABOLISMO. A questa categoria appartiene la maggioranza dei dimagranti. Tra i più diffusi in questo momento c’è il Caffè Verde ricco di acido clorogenico e la Garcinia cambogia contenente acido idrossicitrico che accelerano il metabolismo, evitano l’accumulo delle calorie ed hanno ottimi effetti bruciagrassi.

CAFFE’ VERDE: UN CONCENTRATO DI BENESSERE

La versione green del classico caffè  che tutti conosciamo è un ottimo alleato per la salute e la linea. Si tratta della stessa arabica ma quello nero, prima di essere messo in commercio, viene tostato, ma i chicchi cotti ad alte termperature perdono numerose proprietà nutritive come polifenoli, minerali, vitamine e soprattutto l’acido clorogenico.

Proprio l’acido clorogenico è un regolatore del metabolismo ed aiuta a ridurre l’assorbimento degli zuccheri; ecco quindi che in una dieta ipocalorica, l’assunzione di estratti di Caffè Verde può fare la differenza!

I chicchi non tostati si possono utilizzare anche per Tisane dimagranti come questa:

Il Caffè verde contiene anche caffeina, ma molto meno rispetto a quello nero ed inoltre entra in circolo più lentamente.

Essendo un buon bruciagrassi viene inserito con notevole successo in cosmetici snellenti. Rimodell-Cell e la Crema Termoattiva Rimodell-Urto sono formulazioni da massaggiare generosamente sui cuscinetti della cellulite o sui depositi di grasso anche della zona addominale per ritrovare la silhouette.

SEI PRONTO PER LA PROVA COSTUME?

Manca veramente poco alla partenza ma sotto alla t-shirt noti quella pancetta da troppe birre ed happy hour con gli amici che proprio non ti piace. Non tutto è perduto.

Al lavoro è facilissimo commettere errori; le mense aziendali spesso propinano piatti ricchi di salse e grassi nemici della silhouette ed anche chi si trova tutte le pause pranzo seduto ad una tavola calda o al bar, rischia di mangiare di più, bere vino e concedersi pure un dessert a fine pasto.
In questi casi bisogna limitarsi per non ingrassare ulteriormente e scegliere piatti leggeri come un’insalatona oppure un secondo a base di pesce, accompagnati semplicemente da acqua.

Per dimagrire c’è chi salta il pranzo. Nulla di più sbagliato in quanto la fame accumulata rischia di farci abbuffare su tuto ciò che capita sotto mano, ed allora vai di calorie!
Meglio partire al mattino con una buona colazione e concedersi alcuni spuntini light a metà mattino e metà pomeriggio. Ad ogni pasto inoltre, introdurre sempre verdure che aumentano la sazietà e riducono la velocità di assorbimento.

La prova costume però è tra pochi giorni ed allora devi aiutarti con degli integratori naturali per perdere peso. Assumi a colazione 1-2 capsule di Caffè Verde per velocizzare il metabolismo basale, mentre prima dei pasti principali ricorri alla fibra del Glucomannano che attenua la fame.

La sedentarietà è nemica della bilancia. Recati al lavoro in bicicletta o a piedi, e nel caso ti servissi dei mezzi pubblici, scendi qualche fermata prima. Durante le pause sgranchisci le gambe, fai le scale e non poltrire sulla seggiola.
Se riesci, fai attività sportiva e per migliorare le performance o la resistenza bevi una fialetta di Nutrisprint in cui il Guaranà e la Rodiola daranno la giusta energia.

Le cene pre-vacanze e gli aperitivi con i colleghi prima delle ferie rischiano di vanificare gli sforzi fatti finora. Rinunciare al divertimento è sbagliato ma non bisogna lasciarsi tentare da stuzzichini, pizzette e cocktail colorati zuccherini.
Se hai ceduto alle leccornie, per non appesantire il tuo fisico deglutisci 2 capsule di Limita in cui Phaseolamina e NeOpuntia contrastano l’assorbimento calorico.

La fame nervosa ti fa mangiare più del necessario? Prima di pranzo e cena metti in un bicchiere d’acqua le gocce di Tiglio MG e di Giuggiolo MG che rilassano e tengono sotto controllo l’ansia accumulata sul lavoro.

LE RIGHE INGRASSANO. E ALLORA?

Le righe sono un must in estate, ma stanno bene alle magre perchè si sa che allargano. Con le vacanze in arrivo devi rimetterti in forma per la prova costume ed allora potrai indossare tutte le righe che vuoi!
Per avere velocemente una linea tonica ed asciutta devi riaccendere il metabolismo con cibi, cosmetici e movimento.

Alla base di tutto c’è l’alimentazione e mangiare leggero non significa poco. E’ fondamentale che il pasto sia invitante e appetitoso così da evitare sgarri o un brusco abbandono.
Una dieta efficace deve necessariamente ridurre grassi e zuccheri ma anche privilegiare i cibi che aiutano a saziarti. Velocizza inoltre il metabolismo con il Caffè Verde ad alta concentrazione di acido clorogenico che permette di bruciare più in fretta le calorie.

Contrasta gli attacchi di fame tra un pasto e l’altro, facendo piccoli spuntini con frutta e verdura poichè apportano poche calorie e sono una fonte importante di vitamine, minerali e antiossidanti. Per migliorare la sazietà, AP Control è un integratore contenente Spirulina, Tirosina e Fenilalanina che ostacola la fame nervosa aumentando l’energia psicofisica.

Sull’addome puoi agire con la Crema Termoattiva Rimodell-Urto ricca di principi attivi lipolitici naturali che sciolgono il grasso localizzato.

Hai la pancia piatta ma hai la cellulite? E’ tutta colpa della ritenzione idrica. Potrà sembrare assurdo, ma bere di più aiuterà sicuramente a sgonfiarti poichè l’organismo, in carenza di liquidi, tende a trattenere di più per poter svolgere le proprie funzioni.
Se fornisci al tuo corpo invece la quantità d’acqua necessaria, sarà più semplice eliminare quella di troppo. Diluisci quindi, in un litro e mezzo d’acqua un misurino di MetoDren Detoxine in cui Spirea, Tarassaco e Quercia marina purificano e contrastano i gonfiori.

Localmente, applica 2-3 volte a settimana il Fango Iodase che agisce in profondità grazie alle alghe e alla fosfatidilcolina in grado di sciogliere le adiposità, mentre tutti i giorni l’Emulgel Dren-Urto riveicola i liquidi stagnanti e favorisce il microcircolo.

ZUCCHERO: IL NEMICO DELLE DIETE

Perchè nelle diete vengono discriminati pane, pasta e pizza? Molto semplice: ogni volta che mangiamo, nel sangue si alterano i valori della glicemia. Tanti più carboidrati ingeriamo, tanto più aumenta la produzione di insulina, l’ormone che serve per abbassari gli zuccheri.
E’ per tale motivo che per non ingrassare è necessario evitare bruschi sbalzi glicemici che mettono più fame, ma soprattutto portano verso problemi più gravi.

L’iperglicemia non dà alcun sintomo evidente, tuttalpiù si può notare stanchezza, aumento della sete e della diuresi. E’ facile quindi soffrirne senza accorgersi di nulla ed arrivare poi a compromettere la funzionalità renale ed il sistema circolatorio.

Non bisogna però demonizzare completamente gli zuccheri. Essi infatti, sono la benzina che dà immediata energia: basta solamente sapere quali sono quelli giusti da mettere in tavola.
Frutta, verdura, cereali integrali e tutti i novel food (Goji, Açai, Cranberry, Pitahaya,…) sono alimenti dolci ricchi di fibre che, assieme all’acqua dell’intestino tenue, formano un gel in grado di regolare l’assorbimento del glucosio.

Le foglie di Gymnema silvestre si possono utilizzare in Tisane dimagranti perchè velocizzano lo smaltimento degli zuccheri abbinate ai grani contusi del Caffè verde che stimolano il metabolismo, alle radici di Rodiola rosea che contrastano la fame nervosa ed ai semi di Finocchio selvatico che eliminano i gonfiori.

Oltre ad una sana dieta, si raccomanda un regolare esercizio fisico adeguato al proprio peso corporeo ed allo stato di salute, in modo da non mettere su peso e mantenersi in perfetta forma.

SEI PRONTO PER LO SPORT?

Le calde giornate primaverili invogliano a fare più sport open air anche in previsione dei weekend con gli amici al mare. Tutto ciò è positivo, ma il tuo fisico è pronto per il tour de force?

  1. Non trascurare i dolori. La vita sedentaria tende a far assumere posture errate ed un’incontrollata attività fisica può acuire le infiammazioni. Varia il più possibile l’allenamento (facendoti seguire da un personal) ed assumi EIS Articolazioni, gocce a base di Ribes, Frassino e Ginepro che tonificano l’apparato osteo-articolare ed alleggeriscono dalle tensioni.
  2. Occhio ai traumi. Distorsioni, slogature e lussazioni devono far modificare o sospendere gli allenamenti per non rendere ancor più critico lo stato di salute. Per agevolare la guarigione, 1-2 volte al giorno preparati un impacco di Argilla Rossa (o, se hai poca diimestichezza, utilizza la Geo Argilla Verde in tubo già pronta); tale rimedio fa riassorbire più velocemente l’infiammazione e contrasta la formazione di liquidi.
  3. Controlla il cuore. Tachicardia ed ipertensione sono fenomeni che possono provocare brutti scherzi! Usa il cardiofrequenzimetro e monitora i valori per non affaticarti ulteriormente; assumi inoltre, compresse di Magnesio (Magnesium 375) che regolarizzano e contrastano gli spasmi.
  4. Dimagrisci. E’ inutile volersi esercitare in certi sport quando il peso risulta eccessivo. Meglio facilitare il dimagrimento con l’ausilio di DrenaLinfa che depura ed elimina i liquidi inn eccesso, e Caffè Verde che stimola il metabolismo.
  5. Pollini. Praticare sport all’aria aperta significa affrontare il rischio delle allergie da pollini. La risposta più sicura sono le compresse Allfor Plus in cui Ribes, Ortica, Rafano e i lactobacilli aumentano le difese e minimizzano i fastidi a naso ed occhi.

PERCHE’ INGRASSO LI’?

L’addome prominente è un problema che affligge tanti uomini con l’avanzare dell’età ed anche se le maniglie dell’amore sono sexy, il salvagente non piace a nessuna!
A differenza delle donne, l’universo maschile ha depositi di lipidi concentrati soprattutto nella pancia (e non nelle cosce) in quanto la struttura corporea presenta muscoli più sviluppati che permettono di bruciare più velocemente. La donna inoltre, fa lavori meno pesanti (nonostante le grosse pulizie e gli impegni casalinghi) e con la menopausa va soggetta ad un rallentamento del metabolismo con conseguente trasformazione della propria figura.
Quando però l’uomo mangia più di quello che riesce a smaltire oppure ha scarsa massa muscolare, le scorie lipidiche si depositano all’interno degli adipociti con progressivo aumento del loro volume, visibile esternamente con l’ingrossarsi della pancia.

Perdere peso oggi non è impossibile, basta utilizzare gli integratori giusti, seguire una sana dieta alimentare e fare un po’ più di attività cardiotonica.
Al mattino appena sveglio assumi una fialetta di Oligolito SI-ME a base di Zinco-Nichel-Cobalto ed altri minerali microconcentrati e sostanze sinergiche utili nei casi di insulino-resistenza e squilibri associati alla sindrome metabolica.
Dopo colazione invece deglutisci 1-2 capsule di Caffè Verde la cui caffeina dà tono ed energia, mentre l’acido clorogenico attenua la fame nervosa per l’intera giornata.
Soprattutto se fai sport, prima dei pasti principali integra la dieta con gli aminoacidi essenziali (Leucina, Valina, Isoleucina, Lisina, Fenilalanina, Treonina, Metionina e Triptofano) contenuti in Aminoform che sviluppano e potenziano i muscoli, definendo  meglio le proporzioni corporee.

Le creme dimagranti non sono solo una prerogativa femminile. Oggi infatti esistono dei trattamenti lipolitici specifici mirati per eliminare il grasso addominale maschile: il Kit Iodex Uomo consiste nell’abbinamento di una crema ed un fluido concentrato intensivo ricchi di principi attivi vegetali che sciolgono i cuscinetti localizzati e mantengono la pelle sempre elastica e tonica.
Massaggiati mattino e sera ti faranno tornare velocemente in splendida forma.

CHE FAME HAI?

“Ho una fame che non riesco a trattenermi!”. Quante volte ti è capitato di dire questa frase? E quante volte hai cercato senza successo il rimedio che sapesse placare il languorino?
Prima di tutto occorre capire qual è l’origine del tuo appetito incontrollato.

Potresti avere:

  1. Fame meccanica quando stai seguendo una dieta ipocalorica ed il tuo organismo richiede più cibo. Sono indispensabili allora le fibre, ovvero sostanze che a contatto con l’acqua si rigonfiano e fanno massa. Assunte prima dei pasti tamponano l’appetito, permettono di mangiare meno e neutralizzano l’assorbimento di grassi e zuccheri.
    L’integratore ricco di fibre più utilizzato è il Glucomannano; si tratta di capsule da deglutire prima dei pasti principali con 1-2 abbondanti bicchieri d’acqua che facilitano la formazione di una gelatina nello stomaco dall’effetto antifame.
    E’ pericoloso? No se assunto lontano dai farmaci n quanto potrebbe diminuirne l’efficacia e non è adatto ai colitici i quali devono limitare l’uso delle fibre.
  2. Fame da carboidrato quando mangi un alimento su base glucidica (pasta, pizza, pane, biscotto, crackers, grissini,…) e dopo poco hai nuovamente voglia di spizzicare qualcosa. Ciò accade perchè i carboidrati (che siano dolci o salati non importa) alterano l’indice glicemico ed il cervello richiede continuamente cibo.
    Per arrestare la dipendenza da zuccheri devi assumere prima di colazione l’Oligolito SI-ME dove l’associazione di Zinco-Nichel-Cobalto contrasta la sindrome metabolica, mentre il Caffè Verde dall’alta concentrazione di acido clorogenico dà tono e accelera il metabolismo quotidiano.
  3. Fame nervosa se sei tesa e stressata e pilucchi continuamente. AP Control è un integratore composto da Spirulina, L-Fenilalanina e L-Tirosina che riduce gli stimoli della fame, aumentando l’energia psicofisica.

BIKINI E PANCIA PIATTA

Manca poco alla partenza ed ogni donna ha le paturnie ad affrontare l’operazione bikini: è questo il momento di darci dentro e fare un ultimo sforzo per ottenere la pancia piatta.

Quando ci si pone l’obiettivo di dimagrire si vorrebbe veder scender l’ago della bilancia nel giro di breve tempo per cui si rischia di seguire diete drastiche che comportano grosse rinunce di cibo. Ciò è sbagliato in quanto dopo pochi giorni si cominciano a fare i primi strappi e allora addio dimagrimento!

Il metodo giusto è quello di non saltare i pasti perchè automaticamente rallenta il metabolismo per far sì che l’organismo trattenga le sostanze nutritive.
Occorre invece fornire il giusto quantitativo di energia, mangiare cibi meno calorici, abbassare la fame tra un pasto e l’altro, mantenere stabile l’indice glicemico e fare più movimento.

Prima di colazione bevi un abbondante bicchiere d’acqua contenente un cucchiaio di DrenaLinfa che purifica ed allontana le tossine dall’organismo.
Elimina cappuccino e brioche sostituendoli con yogurt magro e i super frutti (Goji, Fave di Cacao, Semi di Albicocca e di Melograno), oppure preparati una coloratissima macedonia di frutta fresca di stagione.
Vuoi velocizzare il metabolismo? Deglutisci 1 o 2 capsule di Green Coffee il cui acido clorogenico ad alta concentrazione promuove la perdita di peso e dà tono ed energia.

I vegetali hanno poche calorie, sono ricchi di nutrienti ed avendo un alto contenuto di fibre e acqua diminuiscono l’appetito. Inizia quindi il tuo pasto con la verdura che aumenta la sazietà ed apporta meno calorie.

Durante la giornata bevi almeno un litro di infuso Joy Tea scegliendo tra i gusti tropical Arancia e Rosa Canina, fresh Pesca e Menta o al profumo di bosco Mora e Karkadè che ti terranno alla larga dalle tentatrici bibite gassate iperzuccherine.

Per bruciare i grassi è importante fare quotidianamente un po’ di attività fisica (camminata, corsa, bicicletta,…) anche a bassa intensità, in base al tuo stato di salute.

GLI ERRORI A TAVOLA

Perchè l’ago della bilancia non scende nonostante tu stia attentissima a ciò che mangi? Vuoi conoscere gli errori più comuni che s’incorrono a tavola?

  1. Salti la colazione. Appena ci si sveglia al mattino il nostro organismo ha bisogno di carburare per cui la colazione deve essere assolutamente rispettata; sarebbe oltretutto indispensabile consumare carboidrati, proteine, frutta, cereali, accompagnati da latte, yogurt, spremute o caffè in quanto il metabolismo appena svegli è molto attivo per cui bruci in fretta senza farti sentire fame durante la mattinata.
    Se assumi a colazione 1-2 capsule di Caffè Verde velocizzi lo smaltimento ed eviti i languorini.
  2. Mangi troppo in fretta. Esci dal lavoro, corri a fare la spesa, passi a prendere i bimbi, poi subito a casa a preparare la tavola e ti resta pochissimo tempo per sederti e masticare con calma ciò che hai nel piatto. La voracità fa sì che il tuo cervello non riesca a ricevere in tempo il segnale di sazietà raggiunta e quindi tu continui ad ingurgitare cibo, più di quanto ne abbia bisogno.
    Prima di uscire di casa, metti in una bottiglietta d’acqua 30-40 gocce di TM Melissa che rilassano e favoriscono la digestione.
  3. Fame e stress. Quando sei nervosa, tesa e mille pensieri appesantiscono la tua mente, la tendenza è quella di non far caso a ciò che mangi…e gli snack sono pericolosissimi!
    La Rodiola è la pianta che può salvarti da tale situazione.
  4. Depressione e dolci. Secondo diversi studi la depressione viene compensata con i cibi altamenti zuccherini (ed altrettanto calorici) che innescano un’immediata reazione positiva ma che si esaurisce in brevissimo tempo causando ancora malumore e fame.
    L’accoppiata Griffonia (5-HTP) e Cromo (AxiCromo) risolve entrambi i problemi.
  5. Sostituisci la cena con l’happy hour. Gli “apericena” sono bruttissime abitudini che sempre più italiani adottano: un bicchiere di vino piuttosto che un cocktail ipercolorato e tanti salatini, tartine e stuzzicherie varie sono bombe caloriche che si accumulano direttamente sui punti critici.
  6. Mangi in piedi. Soprattutto i single sono abituati a non apparecchiare la tavola per cui consumano i pasti senza mettersi a sedere e questo modus operandi contribuisce a mangiare a dismisura.
  7. Non controlli le etichette. Molto spesso sulle scatole sono riportate etichette poco chiare e dietro le scritte light, sugar free, privo di grassi,…si trovano dei surrogati o altre sostanze che tendono a far ingrassare.
  8. Poche fibre a tavola. Verdura e frutta sono alimenti sazianti che rallentano l’assorbimento di grassi e zuccheri ed è importante inserirli correttamente nella dieta perchè migliorano l’attività intestinale.

L’AGO DELLA BILANCIA NON SCENDE PIU’!

Una cosa frequente che capita spesso a chi è in dieta è quello di veder un rallentamento nella perdita di peso: tutto ciò è normale in quanto il nostro fisico pian piano si adagia e crea una forma di difesa per sopperire alle mancanze di cibo che deve subire.

E’ necessario riattivare il metabolismo con le capsule di Caffè verde: 1-2 al mattino danno un sostegno all’organismo per affrontare con più sprint la giornata ed inoltre l’alto contenuto di acido clorogenico stimola il metabolismo favorendo lo smaltimento delle calorie accumulate.

Per velocizzare la perdita di peso, occorre eliminare i liquidi in eccesso. Preparati una tisana così composta:

In una tazza d’acqua calda, lascia in infusione 1 cucchiaio di questa tisana per 8-10 minuti e coprila con un coperchio in modo che gli oli essenziali dei semi di finocchio non si disperdano nell’aria, poi filtra e bevi.

Se fai attività fisica, metti nella sacca della palestra uno stick di Drena&Depura, il gradevolissimo bevibile a base di succo concentrato di bacche di Ribes e dagli estratti secchi di Mango, Karkadè, Verga d’oro, Schisandra e Fumaria.
Diluisci il contenuto di uno stick all’interno di una bottiglietta d’acqua da bere durante e dopo l’allenamento: oltre a reidratarti, disseta e favorisce il drenaggio.

Va modificata inoltre l’alimentazione; leggi questi 10 punti e fanne tesoro:

  1. Riduci l’assunzione di carboidrati e non abbinare, in uno stesso pasto, più cibi glucidici insieme (es. pane e frutta).
  2. Preferisci i formaggi magri con tenore di lipidi non superiore al 10% (come la ricotta) a quelli più grassi (gorgonzola, fontina,…).
  3. Bandisci dalla tavola salse e salsine come maionese, ketchup,…
  4. Mangia più spesso pesce e limita invece gli insaccati.
  5. Minimizza i grassi di cottura (burro, olio,…).
  6. Componi piatti semplici, più facili da digerire e con meno potere calorico.
  7. Aumenta la quantità di frutta e verdura, prediligendo quella di stagione.
  8. Rinuncia al dolcetto dopo i pasti.
  9. Dai l’addio agli snack e alle merendine.
  10. Cerca di controllarti quando partecipi agli aperitivi con gli amici.

 

 

 

INDICE DI MASSA CORPOREA

Siete sicuri di essere pronti per la prova costume? Ora, non potete barare!!! Per avere la risposta giusta basta calcolare l’indice di massa corporea o IMC (o BMI = body mass index), che è  il rapporto tra la massa, espressa in chilogrammi, ed il quadrato dell’ altezza, espressa in metri.
In parole povere, è il rapporto tra peso ed altezza della persona!

Questa è la formulina…

Massa corporea, indice di massa corporea
IMC = massa corporea (Kg) / statura (m2)

Se, ad esempio, un individuo è alto 170 cm e pesa 68 kg, il suo BMI è:
68 / (1,70 x 1,70) = 68 / 2,89 = 23,53

Secondo l’Organizzazione mondiale della Sanità esistono 4 categorie:

  • sottopeso (IMC al di sotto di 19)
  • medio (IMC compreso tra 19 e 24)
  • sovrappeso (IMC compreso tra 25 e 30)
  • obesità (IMC al di sopra di 30)

L’indice di massa corporea ideale dipende da diverse variabili quali il sesso, l’età, l’alimentazione, lo stile di vita, i fattori genetici,… e non è applicabile agli adolescenti perchè ancora in fase di crescita, alle donne in gravidanza ed agli atleti con uscolatura  molto sviluppata.

L’indice di massa corporea ideale è:

ETA’:                                IMC ottimale:

19 – 24                             19 – 24

25 – 34                             20 – 25

35 – 44                             21 – 26

45 – 54                             22 – 27

55 – 64                             23 – 28

> 65                                  24 – 29

Se i conti che avete fatto non tornano, vi consiglio di fare un ciclo di Depurazione e di Drenaggio abbinati per eliminare le tossine ed i liquidi in eccesso, più il Caffè verde in capsule per attivare il metabolismo ed avere maggiore senso di sazietà.