attacchi di panico Archivi - Erboristeria Online | Officinalis Modena
Officinalis è un luogo dedicato a voi e al mondo delle piante, la nostra preziosa fonte di benessere.
en

AIUTO, HO UN ATTACCO DI PANICO

Pianto, terrore, paura di non farcela, pensieri ossessivi che attanagliano la mente e che rischiano di far impazzire chi ne subisce l’insorgenza sono le manifestazioni più frequenti degli attacchi di panico.
Ed il corpo come reagisce? Tachicardia, sudorazione improvvisa, tremori, senso di soffocameno, blocco allo stomaco e bisogno impellente della toilette sono le conseguenze più comuni.

Le cause degli attacchi di panico possono essere diverse: un periodo fortemente stressante, il cambio di lavoro, un lutto non superato oppure traumi e vessazioni subite. Tutto ciò destabilizza perchè fa vivere nella consapevolezza di non poter reagire.

La paura non va vista per forza come un fattore negativo, anzi a vole è un “campanello d’allarme” che permette di innescare la reazione immediata ad un pericolo. E’ sbagliato invece lasciarsi travolgere perdendo l’autocontrollo senza cercare la giusta via di fuga.

Gli attacchi di panico sono ormai all’ordine del giorno in questa vita frenetica che impone ritmi serrati e stati d’animo sempre al top che si scontrano con una realtà ben diversa!
Affronta tali situazioni con fitoterapici validi che rendono più stabile la mente, permettono un maggior controllo sul corpo e riportano alla normalità lo stato d’animo.

EIS Ansia sono gocce a base di Valeriana, Ballota, Giuggiolo, Magnolia e Mandarino o.e. che aiutano a ritrovare la calma e la serenità, mentre 5-HTP è l’estratto secco della Griffonia simplicifolia da cui si ricava il triptofano. Questo è il precursore della serotonina, l’ormone del buonumore che ridà fiducia e positività anche nei casi di depressione.
Durante le fasi acute dell’attacco di panico, è utile intervenire con il Rescue Remedy, il rimedio d’emergenza che Bach ha formulato per tutte le situazioni critiche e di forte disagio.

Affrontare i problemi ed evitare le ricadute comporta anche un cambiamento dello stile di vita. Sono consigliate l’attività fisica, le passeggiate all’aria aperta ed il coltivare nuovi hobbies mentre occorre evitare l’uso di alcool, fumo e droghe.

CRISI DI PANICO

Può capitare a chiunque di trovarsi in situazioni difficili e delicate dove si perde il contatto con la realtà per svariati motivi: stress psicologici e lavorativi, crisi coniugali, fobie e shock improvvisi. Nel nostro corpo s’innesca una reazione a catena che provoca un’accelerazione del battito cardiaco, il respiro si fa sempre più corto, subentrano tremori e capogiri, aumenta la temperatura corporea e si ha la sensazione di vuoto totale.

Questa reazione è determinata da alcuni centri nervosi situati nel cervello che comandano i vari distretti quando recepiscono uno stato d’allerta in noi stessi.

L’attacco di panico può durare pochi secondi ma anche qualche minuto a seconda dell’intensità e della gravità del problema e si può manifestare nell’adolescenza, nella maturità come in età avanzata.
Nei ragazzini queste crisi subentrano generalmente per delle fobie, per problemi scolastici o con altri compagni, oppure a causa di tensioni nell’ambito familiare.
Negli adulti il lavoro, la vita coniugale ed i problemi economici sono le cause maggiori, mentre in tarda età sicuramente è la perdita di un qualche caro, oppure la paura della solitudine o delle malattie e della morte a far scatenare gli attacchi di panico.

Ai primi segnali che il nostro ci lancia si può ricorrere alla tm di passiflora o a quella di lavanda che hanno lo scopo di rilassare sia la mente che l’organismo, ma per un ragazzino si può agire con il gemmoderivato di tiglio che ha un’azione più dolce: 20-30 gocce (a seconda del peso corporeo) anche a più riprese durante la giornata daranno notevoli benefici.

Purtroppo gli attacchi di panico subentrano spesso in maniera violenta ed improvvisa, magari mentre siamo a fare la spesa oppure in auto o al lavoro ed allora bisogna ricorrere ai rimedi d’emergenza: il Rescue Remedy è il rimedio universale dei fiori di Bach in grado di calmare tutti gli shock improvvisi assumendone poche gocce direttamente sotto la lingua o diluite in un pochino d’acqua.
Altrimenti, si può ricorrere allo spray orale Fito Sereny, un prodotto che unisce la fitoterapia (tiglio, passiflora, avena, camomilla, biancospino, luppolo ed escolzia) alla floriterapia. Sia Rescue Remedy che Fito Sereny possono essere utilizzati a qualsiasi età ed in ogni momento della giornata, donando immediato sollievo senza provocare sonnolenza o altri problemi collaterali.
Se la situazione è grave, l’appoggio di uno psicologo è fondamentale.

Durante la crisi di panico è necessario controllare il respiro: inspira lentamente dal naso ed espira altrettanto lentamente dalla bocca per alcuni minuti in modo da ossigenare maggiormente l’organismo ed evitare tachicardia e svenimenti. In seguito, per scaricare lo stress accumulato, un po’ di movimento è consigliabile: una passeggiata all’aria aperta, una corsetta “liberatoria” o una seduta di yoga favoriranno il rasserenamento!

 

Serve aiuto? Contattaci