agrimony Archivi - Erboristeria Online | Officinalis Modena
Officinalis è un luogo dedicato a voi e al mondo delle piante, la nostra preziosa fonte di benessere.
en

SETTEMBRE, TUTTI A SCUOLA

Se fino a ieri hai lasciato i tuoi figli a letto fino a tardi, ore e ore dedicate a giochi e relax ed un’occhiata veloce ai libri, adesso è arrivato il momento di riorganizzare le giornate.

Il passaggio dalle vacanze alla scuola potrebbe essere traumatico; per questo i genitori devono preparare gradualmente i bambini così da renderlo il più dolce possibile.

Per prima cosa occorre reimpostare la sveglia almeno una settimana prima del suono della campanella. I bimbi devono ricominciare ad avere un orologio che scandisca i ritmi e li riporti ad una certa regolarità. Evitando i bruschi cambiamenti, il ritorno sui banchi risulterà un passaggio più naturale, senza capricci né crisi di pianto.
Se il bambino non è collaborativo, puoi chiedere aiuto ai rimedi vegetali, efficaci, sicuri e privi di effetti secondari.

Puoi vincere la stanchezza mattutina dei tuoi figli con un cucchiaino di Polline addizionato alla tazza di latte e cereali, mentre per ritrovare la concentrazione puoi somministrargli le gocce di Betulla Semi MG.

L’inizio dell’autunno molte volte coincide con i primi raffreddamenti. Rinforza le difese immunitarie con le gocce di Rosa Canina MG e le compresse masticabili Nutrivital Junior, un vero concentrato di vitamine e minerali estratte da frutta e verdura.

Se si verificano episodi di ansia ed irrequietezza, puoi agire con i fiori di Bach: Walnut è indicato per i cambiamenti che provocano situazioni stressanti, Honeysuckle per chi ha la testa tra le nuvole e Agrimony  se rincasa con aria triste o con le lacrime agli occhi.

SMETTI PRIMA DELL’ESTATE

Dire addio al fumo prima delle vacanze estive sembra un’assurdità, ma è proprio il periodo migliore perchè così ne trae beneficio anche la pelle. Tanti non rinunciano alle sigarette perchè hanno paura di ingrassare, ma giocando d’anticipo e facendo ricorso alla fitoterapia, non sarà più un problema.

I primi giorni senza nicotina sono i più duri: il tabacco infatti, serviva come scacciapensieri, spezzafame ed antistress, per cui occorre cambiare stile di vita per non ricadere in tentazione.

Per combattere la crisi d’astinenza vanno bene tutti i fitoderivati che promuovono il rilassamento, evitano la tachicardia e favoriscono la ripresa. La TM di Lavanda ha un’azione calmante sul sistema nervoso, agisce contro le emicranie ed è un toccasana come antispasmodico, mentre la TM di Cardiaca è efficace per contrastare le palpitazioni.

Anche la floriterapia è utile: il fiore di Bach Agrimony è indicato per quelli che per non sentire l’ansia e non voler far vedere un loro disagio, usano la sigaretta come valvola di sfogo.

Anni e anni di fumo hanno intossicato pelle, fegato e polmoni; una buona depurazione è necessaria per pulire tali organi ed allo stesso tempo riacquistare un colorito sano e luminoso. Le erbe più indicate sono il Nasturzio ed il Marrubio per l’apparato respiratorio, Salsapariglia e Fumaria come drenanti epatici e cutanei.

Il tabagismo ha bruciato tanta vitamina C: rinforza le difese e combatti i radicali liberi con i preziosi antiossidanti del Tè Verde e dell’Açai in grado di contrastare anche la fame nervosa.

DOLCI SOLUZIONI PER LA CERVICALE

Posture scorrette e tensioni muscolari sono i maggiori responsabili dei problemi al collo.
Se ci pensi, il rachide cervicale è sottoposto a continui movimenti e quando questi non vengono eseguiti correttamente, s’infiamma e crea dolore. Cercare di migliorare la postura, sia quando siamo seduti che quando ci spostiamo, è la prima cosa da fare.

In fitoterapia, un ottimo rimedio antidolorifico è rappresentato dall’Artiglio del Diavolo in estratto secco (Arpagodol) da assumere alle prime avvisaglie, oppure in Pomata da spalmare localmente. In questo caso, è molto importante anche il massaggio: non basta applicare il prodotto, ma è necessario far penetrare i principi attivi che migliorano la circolazione e calmano l’infiammazione.

Dietro la cervicalgia, può nascondersi un alto fattore di stress. Le compresse di Magnesio (Magnesium 375) regolano le tensioni accumulate e distendono la muscolatura del collo quando è contratta evitando così i fastidiosi dolori.

Le vertebre e i muscoli cervicali sono estremamente sensibili anche agli stati d’animo. L’attitudine a piegare la testa di solito è una prerogativa della persona triste, mentre chi la mantiene alta e dritta riflette sicurezza ed ottimismo. Coloro inoltre, che sanno gestire bene le emozioni soffrono meno.
L’aiuto dei fiori di Bach si rende necessario quando occorre affrontare le problematiche che interessano la mente, per avere poi grossi miglioramenti sul piano fisico. Mustard è il rimedio indicato nei casi di burn out cioè depressioni che maturano negli ambienti di lavoro e causate da stress.
White Chestnut permette di “staccare” soprattutto nei momenti di forte impegno, Agrimony invece è per gli ansiosi, sempre in pensiero che tendono a nascondere la loro infelicità.

IL BICCHIERE MEZZO VUOTO

C’è chi vede il bicchiere mezzo pieno e c’è chi invece lo vede sempre mezzo vuoto. E tu come lo vedi? La nostra vita è costellata di alti e bassi, di momenti belli e momenti brutti, esperienze che ci fanno stare bene ed altre che invece ci segnano negativamente.
Ci sono individui che purtroppo si abbattono molto facilmente, facendosi prendere così dallo sconforto e dal pessimismo. Per far fronte a tale situazione occorre capire il problema e cercare una possibile soluzione.

Molte volte chi vede tutto nero è ansioso, catastrofista, eccessivamente preoccupato per qualsiasi cosa e ad avere paura del futuro.
L’utilizzo dei fiori di Bach aiuta la persona a recuperare l’energia mentale necessaria per affrontare gli imprevisti ed un maggior equilibrio nel giudicare gli eventi.

Hornbeam è il fiore adatto per coloro che essendo stanchi mentalmente, si lasciano travolgere dalle situazioni stressanti e perdono la lucidità necessaria. Agrimony è utile per placare gli stati d’ansia ed aiuta a ritrovare la pace interiore.
Quando c’è un problema che assilla la mente, il fiore più adatto è Gentian che permette di affrontarlo con decisione grazie alla fiducia e al coraggio ritrovati; se invece non è ben chiaro il motivo del pessimismo e tutto provoca tristezza allora è più indicato Mustard che ridona forza e buonumore.

Ovvio che la floriterapia sostiene in maniera positiva la persona ma non fa miracoli! La vita va accettata per quella che è: non tutto può andare bene e le esperienze negative servono per farci apprezzare meglio quelle positive.

ADOLESCENTI, ISTRUZIONI PER L’USO

Durante il periodo dell’adolescenza, le discussioni con i genitori si verificano un giorno sì e l’altro anche! Occorre però stare attenti al tipo di reazione che i figli hanno nei confronti di mamma e papà quando ci sono dei problemi.

A seconda del comportamento, controlla il fiore di Bach più indicato per tuo figlio:

  1. Se dice con fierezza “Questa è la mia vita, faccio ciò che voglio!” il suo fiore è Vervain.
  2. Se fa l’offeso e dice “Nessuno mi capisce, ce l’avete tutti con me!” il suo fiore è Chicory.
  3. Se ti rinfaccia “Era meglio se fossi stato zitto!” il suo fiore è Gentian.
  4. Se ti chiede “Al mio posto, tu cosa avresti fatto?” il suo fiore è Cerato.
  5. Se scuote la testa, sussurra qualcosa e lascia la stanza, il suo fiore è Clematis.
  6. Se invece sbuffando ed abbassando gli occhi dice ” Ok, faccio come dici tu” il suo fiore è Centaury.
  7. Se fa scenate isteriche il suo fiore è Rock Rose.
  8. Se invece arrossisce, tace o piange, e s’impappina nel parlare il suo fiore è Mimulus.
  9. Se agitandosi urla “Voglio una risposta adesso!” il suo fiore è Impatiens.
  10. Se sta zitto e solleva le sopracciglia con aria di superiorità il suo fiore è Water Violet.
  11. Se per smorzare i toni, la butta sull’umorismo il suo fiore è Agrimony.
  12. Se agitato ti dice “Non so più cosa fare” il suo fiore è Scleranthus.

 

Serve aiuto? Contattaci