Assenzio romano, sommità fiorita (Artemisia absinthium L.)

5.50

  • Descrizione

    PROPRIETA’: l’assenzio è indicato come tonico, stimolante, emmenagogo, vermifugo, febbrifugo, stomachico.

    E’ utile in tutti i disturbi digestivi caratterizzati da atonia, compresa l’anoressia; poichè l’atonia gastrica spesso è concausa di colecistopatia, l’uso di assenzio può essere utile nelle discinesie biliari. Come altre Compositae è emmenagogo: facilita le mestruazioni mancanti sia per causa intrinseca da inerzia uterina sia per debolezza generale.

    PREPARAZIONE: 1 cucchiaino per ogni tazza d’acqua calda, non bollente, in infusione per 10 minuti, filtrare e bere dopo i pasti. Come antifebbre si utilizzano 1-2 cucchiaini di assenzio per ogni tazza e si beve calda, più volte al giorno.

    Uso esterno: come decotto, guarisce le infiammazioni degli occhi lavandoli più volte al giorno.

    AVVERTENZE: dosi elevate causano cefalee e vertigini; i preparati a base di assenzio sono controindicati in tutte le affezoni gastroenteriche, ai pletorici e in gravidanza.

  • Informazioni aggiuntive
    Peso