LO STRETCHING PER TUTTI - Erboristeria Online | Officinalis Modena
Officinalis è un luogo dedicato a voi e al mondo delle piante, la nostra preziosa fonte di benessere.
en

LO STRETCHING PER TUTTI

Fare stretching dopo l’allenamento è una pratica sportiva importante tanto quanto l’allenamento stesso. L’allungamento è indispensabile per ripristinare il tono muscolare, ma ormai è assodato che lo stretching è un’arma indiscutibilmente utile anche nella prevenzione delle patologie che interessano ossa ed articolazioni.

Non bisogna pensare quindi che l’allungamento muscolare è indispensabile solo a chi fa sport, ma risulta benefico a tutti perchè i movimenti corporei risulteranno più fluidi ed armonici.
Il muscolo ha una capacità di contrarsi direttamente proporzionale a quella d’allungarsi, per cui più riesce a distendersi, più è in grado di accorciarsi; inoltre, più intensa è la forza di contrazione e maggiore sarà la sua possibilità di sviluppare forza.

Ci sono persone che per pigrizia o per mancanza di tempo libero, non praticano nessuno sport, altre che fanno un lavoro sedentario ed appena muovono un muscolo lamentano indolenzimenti sparsi! Per non pensare poi, a tutti coloro che non possono affrontare grossi sforzi perchè già acciaccati e doloranti.
Se le tue giornate non sono molto attive perchè sei costretto a star fermo e magari in posizioni innaturali, esegui qualche allungamento, anche solo per pochi minuti, ed il tuo fisico ne gioverà a lungo.

  1. Allungamento schiena: seduto con una gamba allungata e rasente il pavimento e l’altra accavallata con la pianta del piede poggiata a terra, esegui la rotazione del tronco in direzione dell’arto piegato, con il gomito del braccio opposto a contatto del ginocchio; il gomito deve spingere contro il ginocchio stesso per favorire l’allngamento.
    Mantieni la posizione per 1 minuto circa poi svolgi il lavoro dall’altra parte.
  2. Allungamento bassa schiena: sdraiato schiena a terra, accavalla le gambe portando la caviglia destra sul ginocchio sinistro, afferra il ginocchio da dietro e tira la gamba verso il tronco. Mantieni la posizione per 30 secondi ricordandoti di allontanare il ginocchio destro dal torace.
    Ripeti l’esercizio scambiando le gambe.
  3. Allungamento schiena e glutei: sdraiato schiena a terra, fletti la gamba sinistra e ruota il bacino fino a portare il ginocchio rasente al pavimento (ti puoi aiutare con la mano). Il braccio sinistro allungalo a 90° e non si deve staccare da terra; tieni la posizione per 30 secondi e poi ripeti dall’altra parte.
  4. Allungamento colonna vertebrale: mettiti a 4 zampe e spingi verso il basso la colonna il più possibile, poi risali lentamente fino a formare la gobba e resta in posizione alcuni secondi; ripeti l’operazione assicurandoti di avere le braccia tese proprio sotto le spalle e le gambe allineate alle anche.
  5. Allungamento collo: in piedi con la schiena dritta, metti la mano destra sulla parte sinistra della testa, fletti il capo e tira senza forzare. L’altro braccio deve essere teso che spinge col palmo verso il basso; tieni la posizione per alcuni secondi, poi ripeti dall’altra parte.

Questi esercizi di stretching li puoi eseguire dopo una giornata di tensione, dopo aver guidato a lungo, dopo avere fatto allenamento, dopo esser stato seduto per diverse ore o per prevenire i dolori a schiena e collo.

I commenti sono chiusi

Serve aiuto? Contattaci