BLACK TEA TIME: E' L'ORA DEL TE' NERO - Erboristeria Online | Officinalis Modena
Officinalis è un luogo dedicato a voi e al mondo delle piante, la nostra preziosa fonte di benessere.
en

BLACK TEA TIME: E’ L’ORA DEL TE’ NERO

Le statistiche parlano chiaro: il tè è la bevanda più diffusa al mondo e anche gli italiani, accaniti consumatori di caffè, hanno cominciato ad assaporare le benefiche virtù di tale liquido ambrato.

Il suo nome botanico è Camelia sinensis ed ogni fusto termina con un germoglio: man mano che si utilizzano le foglie vecchie, cioè distanti dal germoglio, diminuiscono la qualità ed il prezzo del tè, in quanto aumenta il raccolto.
I costituenti principali sono la teina, la teofillina, la teobromina, ma anche polifenoli, minerali e vitamine.
Tali componenti hanno svariati funzioni: stimolanti, diuretiche, astringenti, ipocaloriche e digestive; a questo proposito, il tradizionale uso inglese del tè alle 5 del pomeriggio ha la sua giusta motivazione in quanto serve a favorire il completo svuotamento gastrico.

Il Tè nero rappresenta la classica bevanda ambrata. Dopo la raccolta, le foglie prevedono una fase di avvizzimento in cui vengono lasciate appassire per 8/24 ore, poi c’è l’arrotolamento dove perdono l’umidità ed infine son pronte per la rullatura. In questa prima fase si ha la fuoriuscita di un liquido cellulare che a contatto con l’ossigeno si ossida e dà origine alla fermentazione ad opera di microrganismi. Tale processo è responsabile del tipico imbrunimento.

Il Tè Nero Ceylon è il più noto e si presenta in foglie intere, adatto sia al mattino che al pomeriggio grazie al suo sapore pieno. Eccellente anche gustato freddo con il limone.

Il Tè Nero Assam è un tè indiano molto scuro, dal gusto forte e deciso, e dall’aroma leggermente speziato.

Il Tè Akita Affumicato cresce prevalentemente nella provincia di Fujian in Cina, dove trova il suo clima ideale perchè le piantagioni sono spesso avvolte dalle nebbie o dissimulate dietro lo schermo di quel fumo di abete rosso che contribuisce alla formazione del caratteristico odore affumicato.
La lavorazione parte dalle foglie grandi che vengono essiccate sopra bracieri preparati con il legno di abete, fino a metterle dentro cesti di bambù ed appese sopra una fascina ardente dalla quale si sprigiona fumo di legno di pino e abete. In tale modo si completa l’aroma caratteristico di questo tè affumicato e dal colore tendente al rosso scuro.

Altro particolare tè è il Tè Rosso che non appartiene al genere Camelia ma il suo nome botanico è Aspalathus linearis.
Le giovani foglie fresche vengono tagliate in pezzetti piccoli che dopo la fermentazione assumono una colorazione rossiccia ed un odore debolmente aromatico da tabacco dolce.
Contrariamente al Tè nero, è privo di caffeina per cui si può bere a qualsiasi ora e diversamente al Tè verde ha un bassissimo contenuto di tannino che lo rende più dolce.

Come si prepara il tè?
L’acqua utilizzata dovrebbe essere appena bollente e non troppo alcalina così da evitare ossidazione e precipitazione di polifenoli e rendere l’infuso insipido.
La quantità è generalmente di 2-3 gr per persona, anche se gli anglosassoni applicano la regola del cucchiaino da tè per ogni ospite più uno “per la teiera”; si lascia in infusione 3-5 minuti ricordando che se si desidera un tè poco forte conviene, dopo 2 minuti, gettare la prima tazza più ricca di caffeina che essendo un alcaloide si libera per prima e solo successivamente fuoriescono i tannini che aumentano i benefici per stomaco ed intestino.
La teiera ed il colino vanno sciacquati e mai lavati con detersivo per permettere al tannino di depositarsi sulle pareti.

Limone o latte?
Il latte si lega ai tannini diminuendo in parte la loro disponibilità e facendo così perdere al tè il suo aroma naturale, ma in questo modo vengono rilasciati gradualmente al momento della digestione del latte, prolungandone quindi nel tempo l’azione benefica.
Il limone d’altro canto, vera eresia per gli inglesi, potenzia l’azione antiossidante dei tannini.
In molti comunque, sostengono che aggiungere limone o latte nel tè, comporti una diminuzione delle proprietà salutistiche.

Leggi anche il blog Green Tea Time: è l’ora del Tè Verde.

 

I commenti sono chiusi

Serve aiuto? Contattaci