Officinalis è un luogo dedicato a voi e al mondo delle piante, la nostra preziosa fonte di benessere.
en

PIEDE D’ATLETA

Il piede d’atleta è un’infezione fungina che si manifesta col caldo, nelle zone umide tra le dita dei piedi. Questa dermatite viene chiamata così perchè colpisce in modo particolare gli sportivi che in estate continuano ad allenarsi ed utilizzano scarpe con suola in gomma che non lascia traspirare sufficientemente il piede.

Sono a rischio contagio anche coloro che frequentano saune, piscine ed ambienti caldo-umidi (compresa la moquette di casa), perchè le spore dei funghi che qui proliferano si attaccano ai nostri piedi e nella zona umida tra le dita dei piedi danno poi origine all’infezione.

Il piede d’atleta si manifesta soprattutto tra il terzo ed il quarto spazio delle dita con pelle arrossata e pruriginosa che evolve in vescicole e crosticine. E’ proprio il prurito il primo sintomo che si avverte e grattandoci non facciamo altro che lesionare ulteriormente la pelle e favorire l’estensione dell’infezione.

Quando avvertiamo questo bruciore fastidioso, utilizziamo i Sali per pediluvi i cui oli essenziali di timo, salvia e rosmarino disinfettano e riattivano la circolazione, mentre i sali del Mar Morto svolgono un’azione antinfiammatoria.
Terminata l’operazione, asciugare bene i piedi e massaggiare anche sotto la pianta ed in mezzo alle dita la Pomata di timo, in quanto gli estratti di timo e tabebuia in sinergia con l’olio essenziale di tea tree hanno attività antifungina ed antimicotica.

Come si può prevenire tale dermatite?

  • Non camminare a piedi nudi in questi ambienti caldo-umidi.
  • Dopo la doccia, asciugarsi bene i piedi (soprattutto tra le dita).
  • Indossare scarpe che favoriscano la traspirazione.
  • Cambiare quotidianamente le calze.
  • In caso di infezione da parte di un componente della famiglia, non utilizzare gli stessi indumenti e la stessa biancheria.

 

I commenti sono chiusi

Powered by Web Agency - Esc