Officinalis è un luogo dedicato a voi e al mondo delle piante, la nostra preziosa fonte di benessere.
en

DEPRESSIONE POST PARTO

Dopo avere partorito, la mamma può attraversare un “momento difficile” a livello emotivo e ciò potrebbe essere dato da fattori biologici e psicologici concomitanti.

Ci sono donne che hanno una predisposizione genetica alla depressione o con un carattere pittosto ansioso che vanno in tilt dopo il parto. Altri fattori scatenanti sono le fluttuazioni ormonali come quelli della tiroide, il progesterone, il cortisolo e la prolattina, come pure la caduta degli estrogeni che subentra con la gravidanza, risulta essere pericolosa.

Dal punto di vista emotivo, il crollo dell’umore è più probabile che si manifesti quando la neo mamma ha avuto un parto difficile o traumatico, quando è single e non riceve aiuti dalla famiglia. A ciò, va aggiunta la crisi sull’immagine corporea se la donna è rimasta in sovrappeso, presenta smagliature, capillari o altri inestetismi che la fanno sentire meno attraente e desiderabile.

La carenza di sonno aggrava la situazione, soprattutto se il bebè si sveglia ripetutamente durante la notte o se ha un ritmo sonno-veglia sfasato, per cui dorme di più di giorno.

Come intervenire?
Sicuramente un supporto psicologico da parte di un medico è fondamentale, ma con l’aiuto di qualche rimedio fitoterapico possiamo avere dei miglioramenti.
Fitosereny ad esempio, è uno spray da nebulizzare nel cavo orale e da trattenere qualche minuto in bocca, a base di piante rilassanti e tonificanti per l’umore con l’aggiunta dei fiori di Bach specifici per le crisi improvvise, i pianti irrefrenabili, i pensieri negativi,… E’ comodo e pratico perchè si può assumere sia quotidianamente che all’occorrenza.

Come gemmoterapici trovo molto indicato l’abbinamento del gemmoderivato di cisto con il gemmoderivato di tiglio in quanto aiutano la mamma a ritrovare la lucidità e la calma per prendersi cura del bambino.

Un validissimo sostegno è l’oligolito Magnesium da alternare, nelle forme più gravi, con l’oligolito Serenum: il primo è un rilassante fisico e mentale, mentre il secondo è un antidepressivo dove l’ingrediente principale, il litio, è affiancato dai fiori di Bach specifici.

Sia Fitosereny, che i gemmoterapici che gli oligoliti possono essere abbinati a cure farmacologiche perchè non contrastano l’assorbimento del farmaco e possono essere assunti per lunghi periodi senza dare dipendenza.

 

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Powered by Web Agency - Esc