Officinalis è un luogo dedicato a voi e al mondo delle piante, la nostra preziosa fonte di benessere.
en

CONGIUNTIVITE AL MARE ED IN MONTAGNA

Gli occhi in presenza di sole, vento, cloro e sabbia sono più sensibili all’attacco di alcuni batteri, tipo quelli appartenenti alla famiglia degli Streptococchi e degli Stafilococchi, soprattutto se con mani poco pulite ce li sfreghiamo in maniera piuttosto decisa.

Se indossiamo lenti a contatto e ci finisce un granellino di sabbia nell’occhio è facile che si formino delle microabrasioni che comportano una maggiore esposizione ad una contaminazione batterica.

Teniamo presente che noi conviviamo normalmente con dei batteri che stanno sulla nostra pelle e quando c’è una piccola ferita, trovano terreno facile per la loro proliferazione.

La congiuntivite si manifesta con occhi cisposi che fatichiamo a tenere aperti perchè le palpebre sono “appiccicose” e talvolta ne risulta contaminato solo uno per cui dovremo prestar particolare attenzione a non infettare quello sano con lo sfregamento o il contatto con fazzoletti non puliti.

Anche in montagna si può manifestare la congiuntivite. Basta fare una passeggiata in un bosco o in un prato fiorito che i pollini di piante che fioriscono ad agosto possono scatenare una reazione allergica: in breve tempo si gonfieranno entrambe le palpebre ed avremo un prurito intenso che ci costringerà a sfregare gli occhi.

Inoltre, ci sono soggetti che soffrono spesso di herpes labiale e quando è latente, i raggi solari attivano il virus che può “salire” verso gli occhi e manifestarsi come congiuntivite.

Cosa fare in questi casi? Bisogna detergersi bene gli occhi e le mucose con acqua corrente e poi utilizzare le gocce oculari TG1 occhi che sono a base di estratti di Uncaria tomentosa dall’attività antibatterica, Elicriso ed Eufrasia dalle proprietà antinfiammatorie e decongestionanti, ed Echinacea per favorire le difese naturali.
Si presenta in fiale monodose, comode da tenere in tasca e da utilizzare anche in presenza di lenti a contatto.

Evitate di sfregarvi gli occhi con i fazzoletti, soprattutto quelli di carta (ancora più abrasivi), perchè peggiorereste ulteriormente la situazione ed evitate gli scambi di abiti, asciugamani, fasce per capelli e occhiali da sole con altre persone perchè si potrebbe favorire la diffusione dei virus.

 

I commenti sono chiusi

Powered by Web Agency - Esc